METODI E TECNICHE DELLA VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI E FORMATIVE

METODI E TECNICHE DELLA VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI E FORMATIVE

_
iten
Codice
87038
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 9922 PEDAGOGIA, PROGETTAZIONE E RICERCA EDUCATIVA (LM-85) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PEDAGOGIA, PROGETTAZIONE E RICERCA EDUCATIVA )
periodo
2° Semestre
moduli
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Progettare e valutare interventi richiede ai professionisti dell’educazione e della formazione modalità di ragionamento peculiari, padronanza di linguaggi e competenze specifici, capacità di collaborare con altre figure. L'insegnamento intende fornire conoscenze e competenze per l’analisi dei bisogni, la progettazione e valutazione di interventi in ambito formativo e sociale e l’opportunità di sperimentare alcune tecniche e strumenti sotto la supervisione del docente.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire allo studente le competenze di base per elaborare e valutare un progetto in ambito formativo e sociale, scegliere ed utilizzare le tecniche della ricerca sociale applicata più adeguate al contesto della progettazione e valutazione di interventi in ambito formativo e sociale, costruire gli strumenti di ricerca appropriati ed applicarli al contesto della progettazione sociale. Accompagnare gli studenti nella sperimentazione di percorsi di progettazione in piccoli gruppi di lavoro.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

1. Apprendere le competenze metodologiche di base necessarie per la costruzione di un disegno di ricerca sociale, la scelta di approcci e tecniche, la costruzione di strumenti.

2. Possedere conoscenze e competenze metodologiche e tecniche utili alla progettazione e alla valutazione di interventi in ambito formativo e sociale.

3. Sperimentare alcune tecniche e strumenti tipici della progettazione e valutazione degli interventi in ambito formativo e sociale.

4. Approfondire i concetti fondamentali della valutazione e conoscere le loro implicazioni sul piano del metodo e delle tecniche.

5. Possedere conoscenze specifiche sulle politiche sociali e sulla loro evoluzione nel welfare state italiano.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, presentazione e discussione critica di casi. Saranno proposte esercitazioni guidate in gruppo.

I materiali utilizzati in aula sono caricati dal docente su Aulaweb.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso prevede la trattazione degli argomenti riportati di seguito:

- bisogni e problemi sociali e welfare: concetti generali; analisi dei bisogni, dei problemi e delle loro cause;

- le politiche sociali, i concetti fondamentali per la loro analisi e la loro evoluzione nel welfare state italiano;

- approcci, tecniche e strumenti per la progettazione degli interventi;

- fondamenti di metodologia della ricerca sociale

- progettazione e conduzione della ricerca valutativa: metodo e tecniche;

e la sperimentazione diretta da parte degli studenti di tecniche analitiche e di ricerca usualmente impiegate nella progettazione e valutazione di interventi in ambito formativo e sociale.

Il programma del corso sarà trattato in continuità con il modulo 87039 (Programmazione, analisi, progettazione delle politiche sociali e formative)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bezzi C., 2010, Il nuovo disegno della ricerca valutativa, FrancoAngeli, Milano.

Ferrera M. (a cura di), 2019, Le politiche sociali. Terza edizione, Il Mulino, Bologna.

Le slide e i materiali resi disponibili dal docente su Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento previa invio email a claudio.torrigiani@unige.it, presso il DISFOR, Corso Podestà, 2, 3° piano stanza 3A6 o su piattaforma Teams.

Ricevimento: Da lunedì a giovedì h 12:00-14:00 previo appuntamento inviando mail a Stefano.poli@unige.it. Orario variabile in base al calendario didattico. In caso di impossibilità a ricevimento in presenza si utilizzerà la piattaforma Teams.

Commissione d'esame

CLAUDIO TORRIGIANI (Presidente)

STEFANO POLI (Presidente Supplente)

VALERIA SILVIA PANDOLFINI (Presidente Supplente)

MAURO PALUMBO (Presidente Supplente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, presentazione e discussione critica di casi. Saranno proposte esercitazioni guidate in gruppo.

I materiali utilizzati in aula sono caricati dal docente su Aulaweb.

INIZIO LEZIONI

Secondo semestre

ESAMI

Modalità d'esame

Per gli studenti non frequentanti l'esame si articola in una prova scritta e una prova orale. La prova scritta consiste in un test con 30 domande a risposta chiusa, della durata complessiva di 40 minuti, che si tiene sulla piattaforma https://esami.aulaweb.unige.it/. La valutazione del test, in 30esimi, viene effettuata sottraendo 0,7 punti per ogni risposta errata o mancante. Solo chi ha superato il test, all'appello successivo [NB] può sostenere la prova orale, valutata in 30esimi. Il voto finale consiste nella media delle due votazioni.

NB: lo studente che, avendo superato il test, non sostiene l'orale al primo appello utile successivo, dovrà ripetere il test.

 

Per gli studenti frequentanti [NB1] è possibile sia utilizzare la modalità prevista per i non frequentanti, sia effettuare le prove intermedie che si terranno durante lo svolgimento dell’insegnamento con modalità che verranno spiegate a lezione. Ciascuna prova intermedia sarà valutata in 30esimi. Se pari o superiore a 18/30 [NB2], la media di tali prove consente allo studente di accedere alla prova orale entro la sessione estiva (tra maggio e settembre 2020) [NB3]. La prova orale è valutata in 30esimi. Il voto finale consiste nella media delle due votazioni.

NB1: sono considerati frequentanti gli studenti che hanno frequenza delle lezioni pari o superiore al 65%. 

NB2: Lo studente che con le prove intermedie non raggiungesse una media pari o superiore a 18/30 dovrà sostenere l'esame con la modalità prevista per i non frequentanti.

NB3: Lo studente che con le prove intermedie raggiunge una media pari o superiore a 18/30 e non sostiene la prova orale entro la sessione estiva, dovrà sostenere l'esame con la modalità prevista per i non frequentanti.

Modalità di accertamento

La prova scritta è propedeutica per l'accesso alla prova orale.

Attraverso lo scritto il docente verifica l'acquisizione da parte dello studente dei concetti fondamentali trattati nel corso dell'insegnamento, la capacità di metterli in relazione tra loro, la padronanza delle nozioni e del linguaggio tecnico.

Attraverso l'orale il docente verifica la capacità dello studente di confrontarsi su quanto appreso e la sua competenza nell'applicare tali apprendimenti a problemi reali.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
18/05/2021 09:00 GENOVA Scritto + Orale
07/06/2021 09:00 GENOVA Scritto + Orale
22/06/2021 09:00 GENOVA Scritto + Orale
13/07/2021 09:00 GENOVA Scritto + Orale
16/09/2021 09:00 GENOVA Scritto + Orale