DIDATTICA DELLE SCIENZE DELLA VITA E DELLA NATURA

DIDATTICA DELLE SCIENZE DELLA VITA E DELLA NATURA

_
iten
Codice
90425
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
8 cfu al 4° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di rinforzare negli studenti l'atteggiamento critico e consapevole nei confronti della conoscenza scientifica e dei processi di insegnamento/apprendimento nell’ambito delle Scienze della Vita. L'approccio didattico adottato permetterà la messa in discussione delle rappresentazioni mentali personali, la condivisione di esperienze e ipotesi, l'analisi di nodi concettuali e di concetti fondanti e la ricognizione di strategie didattiche efficaci per l'esplorazione dei fenomeni della vita nella scuola dell'infanzia e primaria.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli obiettivi formativi del Corso prevedono sia la conoscenza di aspetti biologici sia la metodologia di insegnamento degli stessi. La conoscenza dettagliata delle forme biologiche che stanno alla base delle forme della Natura permetterà all'operatore, futuro insegnante, di elaborare metodi pratici e teorici adeguati ad una corretta comprensione da parte degli alunni di argomenti non propriamente semplici e di interpretazione spesso non corretta.

Partendo dalle basi storiche si arriva alle tecnologie più recenti di impiego anche socio-economico della materia biologica, approcciando tematiche contemporanee sia riguardanti gli aspetti bio-medico sia gli aspetti ecologici e di sostenibilità ambientale (ad esempio le biotecnologie e le basi della biodiversità).

I risultati dell'apprendimento osservati negli anni precedenti hanno mostrato una differente impostazione dell'insegnamento delle materie scientifiche da parte degli studenti durante i prorpri tirocinii che hanno portato alla realizzazione di alcune tesi di laurea che comprendevano anche una aspetto pratico dell'insegnamento dei cicli vitali (vegetali in particolare) molto innovativi dal punto di vista didattico. 

Modalità didattiche

Per le modalità della didattica del secondo semestre, in presenza od a distanza sincrina od asincrona, si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

 

 

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nel dettaglio il corso prevede una parte introduttiva generale in cui si approccia la metodologia e la strategia dell'insegnamento delle Scienze facendo particolare riferimento alla percezione che la società moderna ha della scienza stessa e della sua utilità sociale sia dal punto di vista medico sia dal punto di vista ecologico ed ambiemtale. Vengono affrontati temi riguardanti il valore formativo delle materie scientifiche sia dal punto di vista storico sia dal punto di vista attuale, con particolare attenzione al metodo pratico per l'apprendimento nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria, e il ruolo pedagogico che l'operatore ha in questo percorso formativo.

La fase successiva riguarda la comprensione e lo studio delle componenti delle forme vitali a partire dalla composizione della materia e la rappresentazione di alcuni facili esperimenti applicabili alle classi di insegnamento per la comprensione pratica della materia stessa. In seguito si approccia lo studio dei sistemi viventi (teoria della comlessità ed epistemologia dei sistemi viventi) e le teorie della nascita della vita biologica sul Pianeta Terra.

La parte più in merito alla biologia è affrontata studiando le funzioni biologiche delle cellule nel loro dettagio (metabolismo e meccanismi molecolari di base) e le differenza strutturali e funzionali delle cellule procariotiche, eucariotiche e vegetali.

L'aspetto innovativo riguarda l'inserimento di alcune nozioni della biologia moderna quali le cellule staminali (funzione ed utilizzo), la comprensione dell'utilità sociale delle biotecnologie (vantaggi e problematiche) e l'approccio ai biomateriali.

L'ultima parte del Corso affronta i temi più strettamente legatia ll'ecologia quali gli ecosistemi ed il loro mantenimento, la biodiversità e la sua importanza, gli aspetti della bioetica

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Poichè i testi per la composizione di un corso strutturato come descritto sono molti e parti estratte da alcuni paragrafi di testo e rielaborate, verranno messi a disposizione di tutti gli studenti i materiali didattici su aulaweb, sia per gli studenti frequentanti sia per quelli non frequentanti

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Concordato direttamente con il docente.

LEZIONI

Modalità didattiche

Per le modalità della didattica del secondo semestre, in presenza od a distanza sincrina od asincrona, si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

 

 

 

 

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del Corso di Didattica della Scienza della vita e della natura avranno inizio dal 22 Febbraio 2021 cui seguirà comunicazione su aulaweb con le specifiche degli orari e dei giorni di lezione

ESAMI

Modalità d'esame

le modalità di esame saranno effettuate in presenza se consentito dalla situazione sanitaria nazionale. Sarà effettuata una verifica dello stato di aprrendimento scritta al termine del corso e poi sostenuti gli esami orali. Se la situazione sanitaria nazionale non consentirà la modalità in presenza verranno effettuati esami su piattaforma Teams, come previsto dalla normativa vigente o nelle modalità che verranno indicate

Modalità di accertamento

Se l'esame sarà in presenza, le modalità di accertamento saranno quelle effettuate dalla commissione presente. In caso differente si effettueranno con le modalità che verranno proposte con le commissioni a distanza e l'accertamento dell'identità del candidato mediante documento di riconoscimento