LABORATORIO DI GRAFICA PER IL PRODOTTO

LABORATORIO DI GRAFICA PER IL PRODOTTO

_
iten
Codice
84624
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
10 cfu al 2° anno di 9274 DESIGN DEL PRODOTTO E DELLA NAUTICA (L-4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/17
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (DESIGN DEL PRODOTTO E DELLA NAUTICA)
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Scopo del corso è introdurre gli studenti alla conoscenza degli aspetti teorici, professionali e progettuali della disciplina della grafica e delle comunicazioni visive. La didattica del corso è organizzata in diversi momenti di approfondimento teorico e pratico delle tematiche inerenti la grafica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il laboratorio intende avvicinare gli studenti al mondo dell'immagine editoriale e pubblicitaria, analizzando quei sistemi di visualizzazione che traducono un messaggio in segno attraverso i canali di comunicazione. Si basa sull'analisi dei mezzi e dei prodotti grafici, sull’apprendimento di tecniche e strumenti di visualizzazione, sulla formulazione di sintesi progettuali per la realizzazione e l'invenzione di modi e modelli espressivi innovativi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

In particolare si vuole fornire le conoscenze teoriche fondamentali per l’analisi critica dell’esistente e per il progetto grafico. In tal senso i temi basilari della produzione degli artefatti visivi (immagine, testo, elementi accessori) sono proposti secondo angolazioni disciplinari (ad esempio con riferimenti a teorie, metodi e tecniche della rappresentazione nelle sue più varie accezioni: dal disegno all’illustrazione, dalla fotografia all’immagine dinamica), ma anche attraverso riferimenti ad aree teoriche limitrofe quali la semiotica, la semantica, la retorica, ecc.

Ciò per abituare lo studente ad associare alla produzione di segni, quei significati comunicativi e culturali che sono alla base di un approccio maturo e universitario al progetto.

Modalità didattiche

Lezioni ed esercitazioni pratiche

PROGRAMMA/CONTENUTO

Lezioni teoriche e presentazioni di casi studio sono articolati su singoli nuclei tematici che spaziano tra visual design, tipografia e grafica editoriale, brand e corporate identity.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

E. Bistagnino, Il Disegno nella Scuola di Ulm, FrancoAngeli, 2018.

E. Bistagnino, S. Vallino, Impaginazione e Composizione, Lupetti, Milano 2000.

E. Bistagnino (a cura di), Disegno-Design. Introduzione alla cultura della rappresentazione, FrancoAngeli, Milano 2010.

P. Polidoro, Che cos'è la semiotica visiva, Carocci, Roma 2008.

D. Barbieri, Guardare e leggere, Carocci, Roma 2001.

D. Baroni, M. Vitta, Storia del Design Grafico, Longanesi, Milano 2003.

Ulteriore bibliografia verrà comunicata durante lo svolgimento delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: L'orario di ricevimento verrà indicato durante le lezioni.

Ricevimento: Lunedì pomeriggio previo appuntamento via e-mail a castellano@arch.unige.it

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni ed esercitazioni pratiche

INIZIO LEZIONI

Lessons start in the second half of September.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

LABORATORIO DI GRAFICA PER IL PRODOTTO

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste nella presentazione degli elaborati di progetto realizzati durante il Laboratorio e in un colloquio, che prenderà spunto dagli argomenti emersi durante la presentazione, finalizzato a verificare l'acquisizione delle conoscenze teorico-metodologiche e tecniche alla base del progetto grafico.

 

Modalità di accertamento

Dagli elaborati di progetto, sarà possibile rilevare la capacità di ideazione di soluzioni adeguate ed efficaci rispetto alle finalità poste dalle richieste progettuali, così come la capacità di gestione grafica delle diverse fasi del processo progettuale (ideazione, sviluppo, presentazione).

Dal colloquio, che verterà prevalentemente sulla presentazione degli elaborati di progetto e, partendo da questi ultimi, svilupperà riferimenti agli argomenti trattati durante le lezioni, sarà possibile rilevare l’acquisizione delle principali conoscenze teorico-culturali e metodologico-tecniche alla base della disciplina.

Si terrà conto, in particolare, della capacità di esposizione, della solidità dell’argomentazione, della padronanza di un linguaggio specialistico.