MACCHINE A FLUIDO

MACCHINE A FLUIDO

_
iten
Codice
94774
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 9269 INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE (LM-33) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso è organizzato su due tematiche relative ai motori a combustione interna ed alle macchine operatrici. Si intende fornire agli allievi una conoscenza critica sui sistemi propulsivi di nuova concezione ad elevata compatibilità ambientale. A tal fine sarranno analizzati nel dettaglio alcuni sistemi e tecnologie innovative per i motori termici a ridotto impatto ambientale con particolare riferimento alle strategie di controllo di dispositivi avanzati.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire gli elementi di base per la modellazione funzionale, la scelta e l’impiego di macchine operatrici e per la propulsione nelle applicazioni tecniche industriali e per la nautica

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La partecipazione attiva alle lezioni frontali e lo studio individuale permetteranno allo studente di:

- individuare le principali caratteristiche dei motori a combustione interna impiegate nei differenti ambiti applicativi;

- conoscere le principali problematiche relative all’impatto ambientale di motori a combustione interna;

- approfondire ed individuare l’architettura di controllo dei sistemi di post-trattamento delle emissioni inquinanti.

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni in aula sugli argomenti indicati nel programma ed esercitazioni su specifici aspetti correlati agli argomenti trattati a lezione. Potranno essere inoltre organizzati seminari tenuti da relatori Universitari e/o industriali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA

  • Nozioni fondamentali per lo studio dei Motori a combustione interna alternativi (MCI) - Classificazioni, nomenclatura e settori di applicazione - Cicli termodinamici di riferimento - Funzionamento ideale e reale dei MCI ad accensione comandata e per compressione a due e quattro tempi – Espressioni della potenza effettiva.
  • Problematiche funzionali – La combustione nei MCI ad accensione comandata e Diesel - Variabili di controllo del sistema motore – Sistemi di alimentazione del combustibile nei MCI ad accensione comandata e Diesel – Caratteristiche meccaniche, caratteristiche di regolazione, piani quotati - La regolazione convenzionale dei MCI ad accensione comandata e Diesel – La sovralimentazione dei MCI.
  • Problematiche operative – Sistemi di alimentazione del combustibile nei MCI ad accensione comandata e Diesel – Sistemi di iniezione avanzati per MCI ad accensione comandata e Diesel – Sistemi di controllo delle valvole nei MCI alternativi: sistemi Variable Valve Timing (VVT) e Variable Valve Actuation (VVA), esempi costruttivi, strategie di controllo – Le emissioni inquinanti dei MCI –  Sistemi di post-trattamento dei gas di scarico e strategie di controllo motore.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale didattico utilizzato durante le lezioni sarà disponibile in aulaweb. Gli appunti presi durante le lezioni ed il materiale in aulaweb sono sufficienti per la preparazione dell’esame.

  • S. Marelli: “Macchine a fluido” – Appunti del corso.
  • G. Ferrari -  "Motori a combustione interna" - Il Capitello, 2008.
  • T. Denton, Automobile electrical and electronic systems, Edward Arnold, London.
  • AA.VV., Bosch Automotive Handbook, 7th Edition, Robert Bosch/Society of Automotive Engineers.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti è fissato il martedì presso l’ufficio posto nella sede di Villa Cambiaso (DIME, sezione Maset). Gli studenti sono comunque i benvenuti anche fuori dal giorno di ricevimento, è consigliato un appuntamento via email.

Ricevimento: Su appuntamento, inviando una e-mail di richiesta all'indirizzo silvia.marelli@unige.it.

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni in aula sugli argomenti indicati nel programma ed esercitazioni su specifici aspetti correlati agli argomenti trattati a lezione. Potranno essere inoltre organizzati seminari tenuti da relatori Universitari e/o industriali.

INIZIO LEZIONI

Secondo l'orario ufficiale, reperibile al link http://www.ingegneria.unige.it/index.php/orario-e-calendario-delle-lezioni

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in un colloquio orale sugli argomenti trattati nelle lezioni ed esercitazioni.

Modalità di accertamento

L'esame orale verterà sugli argomenti trattati a lezione ed avrà lo scopo di valutare non soltanto il raggiungimento di un adeguato livello di conoscenza, ma anche l’acquisizione di capacità di analisi e di ragionamento critici sulle tematiche affrontate durante il colloquio. Saranno inoltre valutati la chiarezza espositiva e l’utilizzo corretto della terminologia tecnica.

ALTRE INFORMAZIONI

Conoscenze di base sui sistemi energetici e le macchine a fluido.