MACCHINE A FLUIDO

MACCHINE A FLUIDO

_
iten
Codice
94774
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 9269 INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE (LM-33) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso è organizzato su due tematiche relative ai motori a combustione interna ed alle macchine operatrici. Si intende fornire agli allievi una conoscenza critica sui sistemi propulsivi di nuova concezione ad elevata compatibilità ambientale. A tal fine sarranno analizzati nel dettaglio alcuni sistemi e tecnologie innovative per i motori termici a ridotto impatto ambientale con particolare riferimento alle strategie di controllo di dispositivi avanzati.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire gli elementi di base per la modellazione funzionale, la scelta e l’impiego di macchine operatrici e per la propulsione nelle applicazioni tecniche industriali e per la nautica

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La partecipazione attiva alle lezioni frontali e lo studio individuale permetteranno allo studente di:

- individuare le principali caratteristiche dei motori a combustione interna impiegate nei differenti ambiti applicativi;

- conoscere le principali problematiche relative all’impatto ambientale di motori a combustione interna;

- approfondire ed individuare l’architettura di controllo dei sistemi di post-trattamento delle emissioni inquinanti.

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni in aula sugli argomenti indicati nel programma ed esercitazioni su specifici aspetti correlati agli argomenti trattati a lezione. Potranno essere inoltre organizzati seminari tenuti da relatori Universitari e/o industriali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA

  • Nozioni fondamentali per lo studio dei Motori a combustione interna alternativi (MCI) - Classificazioni, nomenclatura e settori di applicazione - Cicli termodinamici di riferimento - Funzionamento ideale e reale dei MCI ad accensione comandata e per compressione a due e quattro tempi – Espressioni della potenza effettiva.
  • Problematiche funzionali – La combustione nei MCI ad accensione comandata e Diesel - Variabili di controllo del sistema motore – Sistemi di alimentazione del combustibile nei MCI ad accensione comandata e Diesel – Caratteristiche meccaniche, caratteristiche di regolazione, piani quotati - La regolazione convenzionale dei MCI ad accensione comandata e Diesel – La sovralimentazione dei MCI.
  • Problematiche operative – Sistemi di alimentazione del combustibile nei MCI ad accensione comandata e Diesel – Sistemi di iniezione avanzati per MCI ad accensione comandata e Diesel – Sistemi di controllo delle valvole nei MCI alternativi: sistemi Variable Valve Timing (VVT) e Variable Valve Actuation (VVA), esempi costruttivi, strategie di controllo – Le emissioni inquinanti dei MCI –  Sistemi di post-trattamento dei gas di scarico e strategie di controllo motore.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale didattico utilizzato durante le lezioni sarà disponibile in aulaweb. Gli appunti presi durante le lezioni ed il materiale in aulaweb sono sufficienti per la preparazione dell’esame.

  • S. Marelli: “Macchine a fluido” – Appunti del corso.
  • G. Ferrari -  "Motori a combustione interna" - Il Capitello, 2008.
  • T. Denton, Automobile electrical and electronic systems, Edward Arnold, London.
  • AA.VV., Bosch Automotive Handbook, 7th Edition, Robert Bosch/Society of Automotive Engineers.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti è fissato il martedì presso l’ufficio posto nella sede di Villa Cambiaso (DIME, sezione Maset). Gli studenti sono comunque i benvenuti anche fuori dal giorno di ricevimento, è consigliato un appuntamento via email.

Ricevimento: Su appuntamento, inviando una e-mail di richiesta all'indirizzo silvia.marelli@unige.it.

Commissione d'esame

MARIO MISALE (Presidente)

SILVIA MARELLI (Presidente)

EDWARD CANEPA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni in aula sugli argomenti indicati nel programma ed esercitazioni su specifici aspetti correlati agli argomenti trattati a lezione. Potranno essere inoltre organizzati seminari tenuti da relatori Universitari e/o industriali.

INIZIO LEZIONI

Secondo l'orario ufficiale, reperibile al link http://www.ingegneria.unige.it/index.php/orario-e-calendario-delle-lezioni

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in un colloquio orale sugli argomenti trattati nelle lezioni ed esercitazioni.

Modalità di accertamento

L'esame orale verterà sugli argomenti trattati a lezione ed avrà lo scopo di valutare non soltanto il raggiungimento di un adeguato livello di conoscenza, ma anche l’acquisizione di capacità di analisi e di ragionamento critici sulle tematiche affrontate durante il colloquio. Saranno inoltre valutati la chiarezza espositiva e l’utilizzo corretto della terminologia tecnica.

ALTRE INFORMAZIONI

Conoscenze di base sui sistemi energetici e le macchine a fluido.