MODULO DI COSTRUZIONE DI MACCHINE

MODULO DI COSTRUZIONE DI MACCHINE

_
iten
Codice
72322
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
5 cfu al 3° anno di 8784 INGEGNERIA MECCANICA (L-9) LA SPEZIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/14
LINGUA
Italiano
SEDE
LA SPEZIA (INGEGNERIA MECCANICA )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso fornisce i principi fondamentali di progettazione degli elementi di macchine comunemente usati in campo meccanico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire agli allievi le metodologie e gli strumenti, analitici e numerici, per lo studio dello stato di tensione/deformazione nei solidi e nelle strutture ed i criteri di progettazione strutturale dei principali organi meccanici (per la resistenza statica, in presenza di scorrimento viscoso, contro la frattura fragile, a fatica e a carico di punta)

Modalità didattiche

Lezioni frontali

svolgimento numerosi esercizi inerenti le parti teoriche

svolgimento di esercitazioni guidate

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I - Fondamenti della costruzione di macchine

Richiami di statica e cinematica dei corpi rigidi. Stato di tensione e deformazione nei solidi. Equilibrio di corpi deformabili. Diagrammi delle caratteristiche di sollecitazione. Proprietà di area delle sezioni. Teoria delle travi (soggette a trazione, compressione, taglio, flessione, torsione). Sovrapposizione degli effetti. Equazione della linea elastica. Materiali da costruzione convenzionali (proprietà meccaniche).

 

Parte II – Criteri di progettazione strutturale

Progettazione per la resistenza statica: Resistenza statica dei materiali. Tensione ideale. Criteri di resistenza per materiali duttili e fragili. Condizione di sicurezza per la resistenza statica: tensione limite, tensione ammissibile, fattore di sicurezza, margine di sicurezza. Concentrazione delle tensioni: intagli e loro effetto. Fattore teorico e sperimentale di concentrazione delle tensioni. Condizione di sicurezza in presenza di intagli.

Progettazione a fatica: Fatica nei materiali metallici. Fatica ad alto numero di cicli. Curve S-N. Influenza della tensione media. Intagli e loro influenza. Fattore dimensionale. Fattore superficiale. Condizioni di sicurezza per sollecitazioni sia ad ampiezza costante sia ad ampiezza variabile. Danneggiamento cumulato.

Propagazione delle cricche (cenni).

Progettazione contro l’instabilità elastica: Carico di punta.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri adottati:

De Paulis A., Manfredi E., Costruzione di macchine: Criteri di base e applicazioni principali, Pearson Italia - Milano, 2012

Hibbeler R.C., Meccanica dei solidi e delle strutture: teoria ed applicazioni, Pearson Italia - Milano, 2010

 

Testi di consultazione:

Vergani L., Meccanica dei materiali, Mc-Graw Hill Companies, 2006

Nerli G., Costruzione di macchine, Noccioli Editore - Firenze, 2005

Shigley J.E., Progetto e costruzione di macchine, 2a ed., McGraw-Hill, 2009

Chirone, E., Tornincasa, S., Disegno tecnico industriale, Ed. Il Capitello - Torino, 2011

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento su appuntamento 

Commissione d'esame

ROBERTO RAZZOLI (Presidente)

MARGHERITA MONTI (Presidente)

FRANCESCO CRENNA

GIOVANNI BERSELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

svolgimento numerosi esercizi inerenti le parti teoriche

svolgimento di esercitazioni guidate

INIZIO LEZIONI

25 settembre 2020

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto: consiste in un esercizio da risolvere entro 2 ore.

Possono accedere alla prova orale coloro che ottengono una votazione di almeno 18/30. 

Orale: consiste in due domande.

Il voto finale è dato dalla media dei voti della prova orale e della prova scritta.

ALTRE INFORMAZIONI

Propedeuticità consigliate: Meccanica applicata alle Macchine, Disegno Tecnico Industriale.