LINGUA CINESE II

LINGUA CINESE II

_
iten
Codice
101288
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
9 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-OR/21
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
Annuale
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento è annuale e si compone di un Lettorato (calendarizzato sul primo e sul secondo semestre) e un Modulo Teorico (calendarizzato sul secondo semestre). Il corso rappresenta il proseguimento dello studio della grammatica e del lessico del cinese moderno iniziato nell’insegnamento dell’annualità precedente. Il corso Lingua cinese II si prefigge di fornire gli strumenti e sviluppare le competenze a livello intermedio in ambito linguistico e traduttologico della lingua cinese moderna. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende fornire allo studente una competenza linguistica equivalente al livello A2+ del CEFR che gli consenta di interagire efficacemente nei più comuni contesti comunicativi, comprendendo e producendo testi scritti su argomenti noti e sviluppando competenze orali che gli permettano di soddisfare bisogni concreti e di identificare termini e concetti noti all’interno di un discorso. Al termine del corso, lo studente conoscerà un lessico di circa 1500 parole e 800 caratteri e sarà in grado, con l’aiuto di un dizionario, di orientarsi in testi complessi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso affronterà argomenti avanzati della grammatica (in particolare, i complementi verbali), al fine di permettere allo studente di arrivare a costruire frasi relativamente complesse, ampliare il bagaglio lessicale acquisito in precedenza, impiegare le nozioni linguistiche sviluppate attraverso letture, traduzioni e conversazioni di media difficoltà. La parte di Lettorato e il modulo teorico sono finalizzati a consentire l'acquisizione di una padronanza linguistica pari al livello 3 della Certificazione della Competenza Linguistica del Cinese (HSK, Hanyu Shuiping Kaoshi). Il corso consentirà allo studente di arrivare a comprendere testi di media difficoltà su argomenti conosciuti; sviluppare competenze orali (di comprensione e produzione) in grado di soddisfare le necessità comunicative all’interno di una conversazione; sviluppare le capacità traduttologiche nell’ambito di testi di media difficoltà (traduzione passiva, da cinese a italiano, e attiva, da italiano a cinese); interagire con una discreta padronanza della lingua cinese in contesti comunicativi quotidiani. 

PREREQUISITI

È richiesto il possesso di approfondite conoscenze teoriche e pratiche di lingua italiana (pari al livello madrelingua) e possibilmente di almeno una lingua straniera.

Modalità didattiche

L’insegnamento è strutturato in:

Lettorato (primo e secondo semestre), che prevede 100 ore di lezione frontale, durante le quali verrà introdotto il lessico previsto per il livello 3 HSK e verranno sviluppate le competenze per la comprensione e formulazioni di frasi di complessità intermedia, in modo da sostenere conversazioni di media difficoltà.

Modulo Teorico (secondo semestre), che prevede 30 ore di lezione frontale, durante le quali verranno affrontati in maniera approfondita i contenuti della grammatica e della sintassi del cinese a livello intermedio, con particolare attenzione ai complementi verbali (complemento di grado, risultativi, direzionali, potenziali, complementi di durata, incidenza, estensione e comparazione), anche attraverso la traduzione di frasi di media difficoltà, dal cinese all’italiano e dall’italiano al cinese.

La frequenza sia del Lettorato che del Modulo Teorico è fortemente raccomandata.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nel Lettorato si proseguirà nell'apprendimento del lessico e nello sviluppo delle competenze della lingua parlata, affrontando lo studio delle parti più complesse del discorso. Nel Modulo Teorico si affronterà lo studio dei complementi verbali: il complemento di grado, i complementi quantitativi, il complemento risultativo e i complementi direzionali. Ulteriori approfondimenti verranno dedicati all’uso di costruzioni particolari (ad esempio, frasi con ba e bei). Al termine del corso, lo studente dimostrerà di avere acquisito le conoscenze morfologiche, sintattiche e lessicali pari al livello 3 HSK. Lo studente sarà in grado di applicare le nozioni apprese attraverso la lettura e la comprensione di testi in lingua cinese nonché la produzione orale di contenuti coerenti con il livello 3 HSK. Sulla base dei saperi acquisiti, lo studente dimostrerà di aver approfondito autonomamente quanto appreso e di riuscire a contestualizzarlo attraverso un percorso di riflessione critica rispetto alle metodologie di studio e di comprensione dei contenuti affrontati durante il corso. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Manuali obbligatori:

Abbiati, Magda, Grammatica di cinese moderno, Venezia, Cafoscarina, 1998.

Abbiati, Magda, Zhang Ruoying, Dialogare in cinese 1, Venezia, Cafoscarina, 2010.

- Monografie obbligatorie:

Hodge, Bob e Kam Louie, The Politics of Chinese Language and Culture: The Art of Reading Dragons, London, Routledge, 2012.

Stafutti, Stefania e Gianmaria Ajani, Colpirne uno per educarne cento. Slogan e parole d'ordine per capire la Cina, Torino, Einaudi, 2008.

Yan Lianke, Servire il popolo, Einaudi, Torino, 2007.    

 - Manuali integrativi:

Romagnoli, Chiara, Wang Jing, Grammatica d’uso della lingua cinese, Milano, Hoepli 2016.

Ross, Claudia e Jing-heng Sheng Ma, Modern Mandarin Chinese Grammar: A Practical Guide/Workbook, London, Routledge, 2014 (2° ed).

- Dizionari consigliati:      

Zhao Xiuying, Gatti, Franco, Cinese. Dizionario compatto cinese-italiano, italiano-cinese e conversazioni, Bologna, Zanichelli, 2017.

Oxford Advanced Learner’s English-Chinese Dictionary, Beijing, The Commercial Press/Oxford, Oxford University Press, 2014 (8th edition).

Casacchia, Giorgio, e Bai Yunkun, Dizionario cinese-italiano, Venezia, Cafoscarina,  2013.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Nel primo semestre il docente riceverà gi studenti in modalità a distanza. Si prega di contattare il docente via email per concordare tempi e modalità. Nel secondo semestre l'organizzazione dei ricevimenti sarà aggiornata in relazione all'evoluzione della situazione sanitaria. 

Commissione d'esame

LUCA PISANO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento è strutturato in:

Lettorato (primo e secondo semestre), che prevede 100 ore di lezione frontale, durante le quali verrà introdotto il lessico previsto per il livello 3 HSK e verranno sviluppate le competenze per la comprensione e formulazioni di frasi di complessità intermedia, in modo da sostenere conversazioni di media difficoltà.

Modulo Teorico (secondo semestre), che prevede 30 ore di lezione frontale, durante le quali verranno affrontati in maniera approfondita i contenuti della grammatica e della sintassi del cinese a livello intermedio, con particolare attenzione ai complementi verbali (complemento di grado, risultativi, direzionali, potenziali, complementi di durata, incidenza, estensione e comparazione), anche attraverso la traduzione di frasi di media difficoltà, dal cinese all’italiano e dall’italiano al cinese.

La frequenza sia del Lettorato che del Modulo Teorico è fortemente raccomandata.

INIZIO LEZIONI

Nel primo semestre le lezioni si terranno in modalità a distanza sulla piattaforma Teams. Nel secondo semestre l'organizzazione del corso verrà aggiornata in base all'evolversi della situazione sanitaria. Ulteriori informazioni saranno indicate all'interno della pagina del corso su Aulaweb.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

LINGUA CINESE II

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame prevede una prova scritta propedeutica alla prova orale.

Prova scritta:

- traduzione testo organico dal cinese (prova senza dizionario);

- traduzione testo organico dall’italiano in cinese (prova con dizionario);

- dettato (prova senza dizionario).

Durata totale della prova scritta: 4 ore.

N.B.: Affinché la prova scritta sia considerata nel suo complesso sufficiente, ogni singola parte deve risultare almeno sufficiente. Tutte le parti che compongono la prova scritta devono essere sostenute nel medesimo appello scritto.

Prova orale:

Gli studenti dovranno dimostrare di avere acquisito gli elementi intermedi della grammatica affrontati durante il corso. Dovranno altresì saper sostenere una conversazione di base con l’esperto linguistico. Dovranno inoltre conoscere il contenuto dei testi obbligatori indicati in bibliografia, ivi compresi quelli di narrativa, per i quali dovranno essere in grado di fornire anche un corretto inquadramento storico e culturale, utilizzando le indicazioni e i suggerimenti forniti dal docente nel corso dell’anno.

Modalità di accertamento

L’esame scritto di Lingua Cinese II verificherà l’acquisizione dei contenuti grammaticali e del lessico, nonché l'effettivo conseguimento delle competenze relative alla produzione scritta (traduzione italiano-cinese), alla comprensione scritta (traduzione cinese-italiano), alla comprensione orale (dettato).