METODI E TECNICHE DEL SERVIZIO SOCIALE I

METODI E TECNICHE DEL SERVIZIO SOCIALE I

_
iten
Codice
72635
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
9 cfu al 2° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione B
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

 L'insegnamento intende orientare lo studente all'apprendimento critico del processo d'aiuto che caratterizza la professione di assistente sociale

 



 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Orientarsi nella complessità: i concetti di metodo, di tecniche e di strumenti nel servizio sociale. La dimensione organizzativa e l'analisi di un'unità di servizio, il lavoro di rete nel servizio sociale, i fondamenti teorici e gli aspetti metodologici. Il processo di aiuto: la metodologia di intervento tramite l'analisi e l'approfondimento di due modelli, il modello unitario centrato sul compito, il modello di Problem - Solving. Gli strumenti professionali: il colloquio, la visita domiciliare, il contratto collaborativo, la documentazione, il gruppo. Il servizio di segretariato sociale

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Riconoscere i modelli di servizio sociale e riflettere in modo critico sulla loro applicazione

Riconoscere e analizzare i livelli di mandato

Conoscere le fasi del processo metodologico

Analizzare casi-tipo (assessment) riconoscendo e rappresentando la complessità

Apprendere le modalità di avvio e di conduzione di un colloquio di servizio sociale

Analizzare una situazione utilizzando tecniche utili per il lavoro di rete

Sviluppare una comunicazione professionale competente sia scritta che orale

Riconoscere i principali elementi costitutivi di un'organizzzione che eroga servizi sociali

PREREQUISITI

Conoscenza delle discipline utilizzate dal servizio sociale

Conoscenza dell'etica e della deontologia professionale

 

Modalità didattiche

Si propone la partecipazione attiva degli studenti compatibilmente con le modalità di insegnamento da remoto su piattaforma teams decise dagli organi di questo Atenei.,Sono previste lezioni frontali, lavori di gruppo,
esercitazioni (studi di caso), e la visione di brevi video.
E' possibile durante alcune lezioni la partecipazione in compresenza di colleghi assistenti sociali operanti
nei servizi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il concetto di metodo, di teoria, di modello, di tecniche e di strumenti di servizio sociale

Il concetto di bisogno/domanda/risorsa e rischio

I modelli di servizio sociale nella storia e le specificità italiane (trifocalità e tridimensionalità)

I modelli di fatto del servizio sociale

Approfondimenti su costruzionismo e sul modello unitario centrato sul compito

Cenni sul modello non direttivo, su quello motivazionale e su quello sistemico

Il processo d'aiuto e le sue fasi

Il colloquio di servizio sociale: caratteristiche generali, il setting e le tecniche di conduzione

Il lavoro di rete, la rete come strumento di analisi delle situazioni

L'analisi organizzativa dei servizi in particolare dei servizi sociali

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo per i frequentanti le lezioni:

F. Ferrario (1996) Le dimensioni dell'intervento sociale, NIS, Roma (pagg. 67 – 206)

M. Sanfelici (2017) I modelli di servizio sociale, Carocci Faber, (cap. 1, 2, 3, 4 e 8)

S. Fargion (2013) Il metodo del servizio sociale, Carocci Faber, (pagg. 23 - 211)

Campanini A. a cura di (2013) Nuovo dizionario di servizio sociale: il modello del problem solving

Allegri, Palmieri e Zucca (2009) Il colloquio nel servizio sociale, Carocci Faber (pag. 13 - 89)

 

I non frequentanti, oltre a quanto sopra:

Campanini A. Nuovo dizionario di servizio sociale voci: 

modello problem solving, modello centrato sul compito, processo di aiuto, progetto, ricerca di servizio sociale, segretariato sociale, rischio, risorsa, advocacy.

Bianchi e Kolar (2015) L'assistente sociale e la prima domanda di aiuto, Autonomie Locali e Servizi Sociali, n. 3, pp. 499 – 516.

Guidi, Rinzivillo e Baratti (2014) La direttività nell'ambito del colloquio – l'approccio centrato sulla persona e l'approccio motivazionale a confronto, Rassegna di Servizio Sociale, n. 2, pp. 21 – 40.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su richiesta dello studente previa comunicazione via e-mail  

Commissione d'esame

RUGGERO CAPRA (Presidente)

ROSSANA MERANI

REBECCA MANTELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Si propone la partecipazione attiva degli studenti compatibilmente con le modalità di insegnamento da remoto su piattaforma teams decise dagli organi di questo Atenei.,Sono previste lezioni frontali, lavori di gruppo,
esercitazioni (studi di caso), e la visione di brevi video.
E' possibile durante alcune lezioni la partecipazione in compresenza di colleghi assistenti sociali operanti
nei servizi.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 14 settembre al 4 dicembre 2020
II semestre dal 15 febbraio al 7 maggio 2021

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è orale su tutto il programma. 

Prima della fine del corso, per gli studenti frequentanti, sarà programmata una prova scritta facoltativa relativa all'analisi di una situazione problematica. Il voto superiore a 18/30, se accettato, farà media con la prova orale e permetterà di non presentare all'esame il testo di F. Ferrario.