STORIA E TEORIA DEL PENSIERO SCIENTIFICO (LM)

STORIA E TEORIA DEL PENSIERO SCIENTIFICO (LM)

_
iten
Codice
104269
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
9 cfu al 1° anno di 8465 METODOLOGIE FILOSOFICHE (LM-78) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-STO/05
SEDE
GENOVA (METODOLOGIE FILOSOFICHE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La storia del pensiero scientifico studia la formazione e l’evoluzione delle idee scientifiche nel loro contesto storico, filosofico e sociale. Questo insegnamento si concentra sul periodo della prima modernità, ovvero sulla ‘Rivoluzione Scientifica’, e sull’emergere dei tratti costitutivi della scienza moderna, quali l’autonomia della scienza e delle verità scientifiche rispetto a filosofia e religione, la formalizzazione del linguaggio scientifico, la circolazione dei risultati sperimentali e teorici, la rappresentazione visiva e gli strumenti.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Delineare lo sviluppo storico delle diverse scienze per analizzare, poi, l'impianto teoretico e metodologico delle medesime. Far acquisire una solida conoscenza della storia del pensiero scientifico-filosofico dall'antichità ai nostri giorni al fine di offrire un'ampia informazione sul dibattito odierno nei diversi ambiti della ricerca scientifica. Favorire un adeguato approccio all'uso degli strumenti bibliografici, ai testi, e alle diverse modalità argomentative ed epistemologiche delle diverse scienze.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Alla fine del corso, lo studente avrà acquisito

- conoscenze specialistiche sulla storia della scienza della prima modernità;

- capacità di analisi dei principali testi scientifici del periodo della Rivoluzione Scientifica;

- una metodologia di studio per affrontare i principali problemi della scienza della prima modernità.

- padronanza del linguaggio specialistico

PREREQUISITI

Nessuno.

Modalità didattiche

Un ciclo di lezioni organizzate in blocchi tematici e accompagnate dalla lettura di fonti storiche e dalla discussione di studi critici in italiano e in altre lingue. La bibliografia secondaria sarà resa disponibile sulla piattaforma Aulaweb.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso 2020/2021 verterà sulle origini della rivoluzione scientifica nel campo dell’astronomia e della cosmologia. Si affronteranno in particolare le questioni legate al copernicanesimo, alle sue motivazioni e fonti scientifiche e filosofiche attraverso la lettura del primo libro del De revolutionibus. Si proseguirà poi con lo studio del ‘problema cosmologico’ tra la fine del Cinquecento e la prima metà del Seicento. A questo fine, la parte centrale del corso sarà dedicata allo studio delle opere di Giordano Bruno (1548-1600), che sviluppano le conseguenze dell’eliocentrismo sia nel campo della filosofia naturale che in quello dei rapporti tra scienza, filosofia e religione. La lettura della Cena de le ceneri, sarà accompagnata da estratti di altri testi bruniani, tra i quali i dialoghi ‘metafisici’ De la causa, principio et uno e De l’infinito, universo e mondi. Infine, il corso prenderà in considerazione l’evoluzione del dibattito cosmologico nel primo Seicento, con la lettura di estratti dalle opere di Kepler e Galilei. 

I temi affrontati riguarderanno:

- Umanesimo e scienza moderna

- Cosmologia e metafisica: l’armonia del mondo

- Eliocentrismo ed estensione infinita dell’universo

- I modelli cosmologici e la loro rappresentazione

- L’origine della cosmologia come disciplina filosofica

- Scoperte astronomiche e filosofia della natura

- Filosofia della natura e matematica

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Studenti frequentanti

Testi:

Niccolò Copernico, De revolutionibus, libro I. Una traduzione recente è in Niccolò Copernico, La struttura del cosmo, introduzione di M. Blay, commento di J. Seidengart, traduzione di R Giroldini, Firenze Olschki, 2009.

Giordano Bruno, La cena de le ceneri. Si consiglia l’edizione completa dei dialoghi italiani: Giordano Bruno, Opere italiane, a cura di N. Ordine, Torino, UTET 2002 (disponibile anche in formato elettronico - ebook)

Studi:

E’ essenziale la lettura di:

Th. Kuhn, La rivoluzione copernicana. L’astronomia planetaria nello sviluppo del pensiero occidentale, Torino, Einaudi.

A. Koyré, Dal cosmo chiuso all’universo infinito. Milano, Feltrinelli.

Ulteriore bibliografia sarà resa disponibile su Aulaweb.

 

Studenti non frequentanti

In aggiunta a quanto sopra, gli studenti porteranno 1 volume a scelta tra:  

- H. Gatti, Giordano Bruno e la scienza del Rinascimento, Milano, R. Cortina, 2000.

- R. Westman, The Copernican Question. Prognostication, Skepticism and Celestial Order, Berkeley, University of California Press, 2011. Capitoli 1-5 (pp. 25-169), 8-10 (pp. 223-306)

- M. Bucciantini, M. Camerota, F. Giudice, Il telescopio di Galileo. Una storia europea, Torino, Einaudi, 2012.

LEZIONI

Modalità didattiche

Un ciclo di lezioni organizzate in blocchi tematici e accompagnate dalla lettura di fonti storiche e dalla discussione di studi critici in italiano e in altre lingue. La bibliografia secondaria sarà resa disponibile sulla piattaforma Aulaweb.

INIZIO LEZIONI

16 febbraio 2021

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

STORIA E TEORIA DEL PENSIERO SCIENTIFICO (LM)

ESAMI

Modalità d'esame

Studenti frequentanti:

Possibilità di scegliera tra l’esame orale e un elaborato scritto di circa 20 cartelle (ca. 5000 parole, da concordare con il docente entro 1 mese dalla data di consegna prevista). In entrambi i casi La valutazione prenderà in considerazione la comprensione critica dei temi affrontati, la capacità di analisi dei testi, la padronanza del linguaggio filosofico e scientifico.

E’ possibile sostenere l’esame in lingua inglese. Si consiglia agli studenti che volessero usufruire di questa possibilità di contattare il docente per concordare la bibliografia in lingua inglese.

Studenti non frequentanti

Esame orale.

La preiscrizione all’esame è obbligatoria e deve essere effettuata almeno una settimana prima dell’appello prescelto.

Modalità di accertamento

Gli studenti dovranno dimostrare:

1) la conoscenza dei testi di esame e del loro contesto storico e filosofico.

2) capacità di analisi critica dei temi e dei testi affrontati durante il corso;

3) coerenza argomentativa e padronanza del linguaggio scientifico e filosofico.