STORIA DELLA LINGUA ITALIANA (LM)

STORIA DELLA LINGUA ITALIANA (LM)

_
iten
Codice
65076
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
9 cfu al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Considerata la specificità di un corso di laurea magistrale, l'insegnamento mira a differenziarsi dai temi affrontati nel corso triennale e ad approfondire in direzione monografica le conoscenze storico-linguistiche di tipo istituzionale acquisite nel precedente percorso di studi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Approfondire la conoscenza della storia della lingua italiana con particolare attenzione alla lingua antica, alle varianti non standard dell'italiano, all'italiano letterario e a questioni di stilistica e metrica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli studenti, al termine del corso, dovrebbero essere in grado: a) di conoscere, in rapporto con  le strutture della grammatica italiana data per acquisita, fenomeni apparentemente marginali rispetto ad una visione descrittiva o normativa tradizionale; b) di approfondire la conoscenza delle ragioni storiche e sociali di alcune forme del vocabolario dell'italiano;c) di misurarsi con le dinamiche dialogiche della lingua viva e la loro varia fenomenologia; c) di leggere in maniera analitica e approfondita testi letterari, poetici e narrativi, e testi non letterari, prestando attenzione a tutti i loro fenomeni linguistici senza trascurare l'importanza di dati verbali eccentrici o per lungo tempo reputati secondari. Soprattutto nella prima parte del corso (punto a) alcune lezioni saranno dedicate a problemi specifici della didattica dell'italiano.

 

PREREQUISITI

Per affrontare in maniera proficua il corso lo studente deve possedere le seguenti abilità di base: nozioni di storia della lingua italiana e di grammatica storica, conoscenza della bibliografia essenziale della disciplina. Si tratta, in sintesi, delle conoscenze acquisite in ogni corso triennale di Storia della lingua italiana.

Modalità didattiche

Per ragioni indipendenti dalla volontà del docente le lezioni saranno erogate in modalità telematica: lezioni in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams allestita dall'Ateneo e, contemporaneamente, testi e materiali vari forniti su AulaWeb. Le lezioni avranno questo orario: martedì 9-11, mercoledì 9-11, giovedì 9-11. Un requisito fondamentale è il seguente: sin da subito gli studenti dovranno accedere al sito dell'insegnamento (65076 - Storia della lingua italiana LM) sull'AulaWeb: è fondamentale per seguire le lezioni. Insieme alle lezioni si prevede lo svolgimento di una breve esercitazione scritta: analisi di un testo concordato con il docente tra quelli non trattati a lezione. Il lavoro scritto dovrà vertere sui fenomeni argomento del corso e dovrà essere presentato dallo studente almeno dieci giorni prima della data dell'appello d'esame prescelto. Esso sarà oggetto di discussione durante l'esame, che toccherà però anche gli altri argomenti affrontati a lezione.

Il link per collegarsi al Team Microsoft su cui si svolgeranno, a distanza, le lezioni è - forse - questo: 

https://teams.microsoft.com/l/team/19%3a3b2a093d62814dd1b3dfc70eb6acf10f%40thread.tacv2/conversations?groupId=2263ff36-96df-46f2-980a-306c32797b6f&tenantId=6cd36f83-1a02-442d-972f-2670cb5e9b1a

PROGRAMMA/CONTENUTO

Esistono in italiano (come in altre lingue) dei fenomeni che tendono a sottrarsi a un tradizionale inquadramento grammaticale pur essendo elementi fondamentali e ricorrenti tanto nel discorso in azione del parlato quanto in vari generi di scrittura, letteraria e non letteraria. Il corso è dedicato essenzialmente a questi fenomeni. Si partirà da alcuni aspetti pre-grammaticali della lingua, come le onomatopee, le interiezioni e varie figure del silenzio per passare poi a elementi caratteristici dell'oralità come l'uso dei deittici e dei segnali discorsivi con particolare riguardo alla loro occorrenza nelle forme primarie della scrittura (diari e autobiografie di semicolti del passato e del Novecento). Uno spazio particolare sarà riservato a fenomeni del lessico che spiccano per la loro singolarità: i nomi propri, lo strato più antico dell'italiano, considerati dapprima nella loro generalità e nei risvolti letterari (il caso dei nomi parlanti) e poi nel caso specifico degli etnonimi (i nomi di popolo) e del loro uso sociale a fini spregiativi. Accanto allo strato più antico dell'italiano si affronteranno i meccanismi della neologia e i neologismi. Dopo l'analisi teorica dei fenomeni trattati, si offrirà di ognuno una serie di esempi accompagnati dalla lettura e dal commento di testi (letterari e non letterari) in cui essi fanno la loro comparsa.

Le lezioni rispetteranno la sequenza di argomenti  appena descritta. L'intero corso vale per 9 crediti. Coloro che seguono il corso per 6 crediti sono esentati, oltre che dalla lettura dei testi segnalati in Bibliografia, dalla frequenza dell'ultima serie di lezioni: quelle dedicate ai neologismi nell'italiano.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le voci Onomatopea, Segnali discorsivi, Interiezione, Deittici e Neologismi , in Enciclopedia dell'italiano, diretta da Raffaele Simone, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Roma, 2011 (reperibili in Rete); Luca Serianni, Prima lezione di grammatica, Laterza. Roma-Bari, 2006; Emile Benveniste, Natura del segno linguistico, in E. Benveniste, Problemi di linguistica generale, il Saggiatore, Milano, 1971, pp. 61-69; Emile Benveniste, L'apparato formale dell'enunciazione, in E. Benveniste, Problemi di linguistica generale II, il Saggiatore, Milano, 1985, pp. 96-106; Andrea Sansò, I segnali discorsivi, Carocci, Roma, 2020 (capitoli 1 e 2); Carla Marcato, Nomi di persona, nomi di luogo e storia della lingua, in M.P. Arpioni, A. Ceschin, G. Tomazzoli, a cura di, Nomina sunt... L'onomastica tra ermeneutica, storia della lingua e comparatistica, Edizioni Ca' Foscari, Venezia 2016, pp. 17-29 (reperibile in Rete); Giorgio Raimondo Cardona, Nomi propri e nomi di popoli: una prospettiva etnolinguistica. Documents de travail et pré-publications. Centro internazionale di Linguistica e semiotica, vol. 119, 1982, pp. 1-15; Rita Caprini, Nomi antichi e nomi moderni, in Atti del XII Congresso Internazionale di Scienze Onomastiche, ETS, Pisa, 2010, pp. 451-457; Enrico Testa, Bulgaro. Storia di una parola malfamata, il Mulino, Bologna 2019; Laura Neri, Narrare e nominare.Il valore dei nomi propri nella scrittura letteraria, in "Comparatismi", I, 2016, pp. 40-52 (reperibile in Rete); G. R. Cardona, I linguaggi del sapere, Laterza. Roma-Bari 2006, pp. 333-344 e 355-367.

Gli studenti che mirano a conseguire 6 crediti sono esentati dai seguenti testi: voce Neologismi, il saggio di L. Neri e i saggi contenuti in G.R. Cardona, I linguaggi del sapere.

I testi esaminati a lezioni verranno messi a disposizione degli studenti su AulaWeb.

Altre integrazioni bibliografiche saranno fornite all’inizio e durante il corso.

Questa bibliografia è valida solo per gli studenti frequentanti. Gli studenti non frequentanti che hanno già sostenuto un esame di Storia della lingua italiana nel percorso triennale sono tenuti a integrare la bibliografia precedente con la lettura del volume di L. Nobile e E. Lombardi Vallauri, Onomatopea e fono-simbolismo, Carocci, Roma, 2016. Gli studenti non frequentanti che NON hanno mai sostenuto un esame di Storia della lingua italiana nel percorso triennale sono invitati a contattare il docente.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento (come stabilito dal coordinatore del corso di studi)  presso il D.I.R.A.A.S., sezione di Balbi 6 primo piano.

Commissione d'esame

ENRICO TESTA (Presidente)

PAOLO ZUBLENA

MANUELA MANFREDINI (Supplente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Per ragioni indipendenti dalla volontà del docente le lezioni saranno erogate in modalità telematica: lezioni in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams allestita dall'Ateneo e, contemporaneamente, testi e materiali vari forniti su AulaWeb. Le lezioni avranno questo orario: martedì 9-11, mercoledì 9-11, giovedì 9-11. Un requisito fondamentale è il seguente: sin da subito gli studenti dovranno accedere al sito dell'insegnamento (65076 - Storia della lingua italiana LM) sull'AulaWeb: è fondamentale per seguire le lezioni. Insieme alle lezioni si prevede lo svolgimento di una breve esercitazione scritta: analisi di un testo concordato con il docente tra quelli non trattati a lezione. Il lavoro scritto dovrà vertere sui fenomeni argomento del corso e dovrà essere presentato dallo studente almeno dieci giorni prima della data dell'appello d'esame prescelto. Esso sarà oggetto di discussione durante l'esame, che toccherà però anche gli altri argomenti affrontati a lezione.

Il link per collegarsi al Team Microsoft su cui si svolgeranno, a distanza, le lezioni è - forse - questo: 

https://teams.microsoft.com/l/team/19%3a3b2a093d62814dd1b3dfc70eb6acf10f%40thread.tacv2/conversations?groupId=2263ff36-96df-46f2-980a-306c32797b6f&tenantId=6cd36f83-1a02-442d-972f-2670cb5e9b1a

INIZIO LEZIONI

Primo semestre: martedì 29 settembre 2020 ore 9 sul canale Microsoft Teams di 65076 - Storia della lingua italiana LM

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

STORIA DELLA LINGUA ITALIANA (LM)

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma orale ma sarà preceduto da un elaborato scritto su un argomento o testo concordato durante il corso. Tale elaborato, presentato o inviato al docente almeno dieci giorni prima dell'appello, sarà poi oggetto di discussione durante l'esame contribuendo in parte alla valutazione finale.

Modalità di accertamento

Per verificare l'effettivo raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi ci si affiderà alle seguenti modalità: l'elaborato scritto valuterà le capacità di organizzazione testuale degli argomenti affrontati e di analisi del testo o argomento proposto; la prova orale permetterà di verificare le qualità espositive dello studente. Entrambe le modalità concorrono ad accertare la conoscenza dei temi affrontati, il possesso del lessico specialistico, le capacità di ragionamento critico e di distinzione tra fenomeni diversi della gamma dell'italiano, letterario e no.

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
11/05/2021 11:00 GENOVA Orale
03/06/2021 09:30 GENOVA Orale
23/06/2021 09:30 GENOVA Orale
08/07/2021 09:30 GENOVA Orale
16/09/2021 09:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Due informazioni importanti:

- Fondamentale (come già detto) è l'accesso sul sito dell'insegnamento su AulaWeb per il reperimento dei testi esaminati a lezione e di alcuni dei saggi del programma d'esame.

- Chi NON ha mai sostenuto un esame triennale di Storia della Lingua italiana o altro insegnamento del settore L-FIL-LET/12 è tenuto a contattare il docente per un programma alternativo a quello trattato a lezione.