TEATRO E DRAMMATURGIA DELL'ANTICHITA'

TEATRO E DRAMMATURGIA DELL'ANTICHITA'

_
iten
Codice
64893
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 8457 LETTERE (L-10) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LETTERE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento procede e trae appoggio dalla lettura e analisi  di scene che esemplifichino svolgimento e meccanismi del teatro antico, da Eschilo a Seneca, che si pone come il tramite della tragedia greca per quella moderna,  indica inoltre gli archetipi, le ricorrenze e il "continuum" di una storia del teatro euroccidentale del quale il dramma greco e latino e´iniziatore.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscenza di storia e autori del teatro greco e latino e di dodici testi in traduzione italiana, da Eschilo a Seneca. Capacità di leggere i testi destinati alla scena come ‘copioni’. Nozioni sulla evoluzione dell’edificio teatrale. Competenze sufficienti per individuare la struttura di un testo , la possibile situazione scenica, e per riconoscere e collegare la collocazione delle parole nelle battute. Elementi sulla fortuna e la presenza dei testi greci e latini nell’età moderna.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo scopo del corso è di far si che i testi di teatro greco e latino siano letti e percepiti come copioni per allestimenti teatrali ancor oggi possibili e di successo. L'esame si svolgerà soprattutto sulle tragedie e commedie indicate durante il corso e sulla loro 'fortuna' in età moderna. Al termine dell'insegnamento lo studente sarà in grado di presentare scene teatrali, identificare strutture portanti dei testi, comprendere le scelte stilistiche e problematiche degli autori indicati, valutare analogie e distanze di testi dal medesimo plot di epoche diverse interdipendenti tra loro.

PREREQUISITI

Non richiesti

Modalità didattiche

Sequenze, personaggi e interpretazioni contemporanee delle tragedie e delle commedie prescelte verranno proposti attraverso la lettura in traduzione italiana ed attraverso video, dvd e scene tratte da youtube che faranno parte del colloquio di esame.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Edifici teatrali, autori ed evoluzione del teatro antico  tra V  a. Ch e I d. Ch.

Il problema del libero arbitrio nella tragedia greca e scespiriana

Attore protagonista, mattatore e primadonna nel teatro comico

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Elena Andriani, Storia del teatro antico, Carocci 2017

G. Paduano, Teatro. Personaggi e condizione umana, Carocci 2020

Eschilo, Orestea, trad. Umberto Albini, Novecento editore, Palermo 1999

(in alternativa, Orestea, tradd di Enrico Medda, Luigi Battezzato, Maria Pia Pattoni, Rizzoli, 2010)

 

Lettura di :  Sofocle, Edipo Re, Edipo a Colono; Euripide, Baccanti , Ifigenia in Tauride ; Aristofane, Nuvole, Pace; Seneca, Agamennone ; Plauto, Pseudolus , Miles Gloriosus, qualunque edizione

 

 

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ric Studenti : Lunedi 13/15 (DAFIST - Sez. Ellenica, Balbi 4, p.t.). Ric. Laureandi: mercoledì 13-15 (DAFIST - Sez. Ellenica, Balbi 4, p.t.)

LEZIONI

Modalità didattiche

Sequenze, personaggi e interpretazioni contemporanee delle tragedie e delle commedie prescelte verranno proposti attraverso la lettura in traduzione italiana ed attraverso video, dvd e scene tratte da youtube che faranno parte del colloquio di esame.

INIZIO LEZIONI

mercoled' 17 febbraio 2021

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

TEATRO E DRAMMATURGIA DELL'ANTICHITA'

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

L'esame è orale e su testi in traduzione italiana. Prevede: accertamento del possesso delle nozioni fondamentali sulla storia del teatro greco e latino, edifici teatrali e autori; proposta di una breve scena di  testo, non necessariamente tra quelli indicati per l'esame, su cui sviluppare ed esporre rapide impressioni critiche; lettura di alcuni versi per constatare la capacità di situarli correttamente nell'azione drammatica del testo in esame