METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA

METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA

_
iten
Codice
65089
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
9 cfu al 1° anno di 8453 CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (L-1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ANT/10
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso propone una riflessione sugli obiettivi e sui metodi dell’archeologia contemporanea, con una serie di approfondimenti in relazione ai metodi, teorici e pratici, della ricerca archeologica sul campo (survey e scavo archeologico).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire agli studenti le informazioni di base sui principali metodi applicati in archeologia, con particolare riguardo alla ricerca sul campo. Al termine del corso saranno acquisite cognizioni ed elementi critici a proposito dei vari ambiti di applicazione dell'archeologia, dei metodi e delle strategie di intervento sul campo, delle modalità di costruzione delle sequenze stratigrafiche e delle fasi post-scavo di rielaborazione dei dati.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'insegnamento svilupperà il tema della materialità della storia e affronterà la trattazione dei principali metodi teorici e pratici che caratterizzano la ricerca archeologica odierna,con particolae riguardo alla ricerca sul campo. La trattazione teorica sarà supportata dal rimando a casi di studio di ambito archeologico ed etnoarcheologico.

Alla fine del corso, lo studente avrà acquisito:

  • Conoscenze di base sui vari ambiti di applicazione della ricerca archeologica
  • Conoscenze di base sui metodi che caratterizzano la ricerca archeologica
  • Conoscenze sul metodo e sulle strategie dello scavo archeologico, oltre che sui principali concetti della stratigrafia archeologica
  • Abilità di redigere un matrix delle unità stratigrafiche secondo il metodo Harris.

PREREQUISITI

Non richiesti.

Modalità didattiche

Il corso si terrà a distanza, sulla piattaforma Microsoft Teams (codice 7jw7ko5 )

Il corso consisterà in una serie di lezioni frontali, con proiezione di immagini su supporto informatico.
Durante le lezioni dedicate ai principi della stratigrafia archeologica e ai sistemi di elaborazione delle sequenze stratigrafiche, si farà ricorso anche ad esercitazioni, singole e di gruppo.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Domande, metodi e problemi dell'archeologia contemporanea.
Sviluppo dell'approccio stratigrafico in archeologia e l'apporto degli approcci scientifici.
Siti e contesti: sistemi di diagnostica e di valutazione.
Strategie, metodi e strumenti: il lavoro sul campo.
Stratigrafia archeologica e diagramma di Harris.
Archeologia e stratigrafia degli elevati.
Le fasi dell'analisi post-scavo di dati e reperti.
Cronologia relativa e cronologia assoluta.
Sistemi di datazione e di caratterizzazione.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Domande, metodi e problemi dell'archeologia contemporanea.
Sviluppo dell'approccio stratigrafico in archeologia e apporto degli approcci scientifici.
Siti e contesti: sistemi di diagnostica e di valutazione.
Strategie, metodi e strumenti: il lavoro sul campo.
Stratigrafia archeologica e diagramma di Harris.
Archeologia e stratigrafia degli elevati.
Le fasi dell'analisi post-scavo di dati e reperti.
Cronologia relativa e cronologia assoluta.
Sistemi di datazione e di caratterizzazione.
Dallo scavo archeologico all'edizione delle ricerche.
Archeologia pubblica
Conservazione, tutela e valorizzazione.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Per il test scritto:
- D. Manacorda, Lezioni di archeologia, Bari 2008 (2010).
- C. Renfrew, P. Bahn, Archeologia. Teorie, metodi, pratica, Bologna 1995 (2006, 2010). Prima parte (fino a p. 162 dell’edizione 2010).
- A. Carandini, Storie dalla terra. Manuale di scavo archeologico, Torino 1991 (2010).
Per l’esame orale:
- R. Francovich, D. Manacorda (a cura di), Dizionario di archeologia, Bari 2000 (2012). Voci: Ambientale, archeologia (L. Motta); Archeobotanica (L. Motta); Architettura, archeologia dell’ (R. Parenti); Archeometria (G. Olcese); Bioarcheologia (L. Motta); Contesto (N. Terrenato); Cultura materiale (E. Giannichedda); Diagnostica (F. Cambi); Etnoarcheologia (M. Vidale).

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Per il test scritto:
- D. Manacorda, Lezioni di archeologia, Bari 2008 (2010).
- C. Renfrew, P. Bahn, Archeologia. Teorie, metodi, pratica, Bologna 1995 (2006, 2010). Prima parte (fino a p. 162 dell’edizione 2010).
- A. Carandini, Storie dalla terra. Manuale di scavo archeologico, Torino 1991 (2010).
- R. Francovich, D. Manacorda (a cura di), Dizionario di archeologia, Bari 2000 (2012). Voci: Ambientale, archeologia (L. Motta); Archeobotanica (L. Motta); Architettura, archeologia dell’ (R. Parenti); Archeometria (G. Olcese); Bioarcheologia (L. Motta); Contesto (N. Terrenato); Cultura materiale (E. Giannichedda); Diagnostica (F. Cambi); Etnoarcheologia (M. Vidale).
Per l’esame orale:
- E. C. Harris, Principi di stratigrafia archeologica, Roma 1983 (2012).
- G, Volpe, Archeologia pubblica. Metodi, tecniche, esperienze, Roma 2020.

 

 

Letture consigliate:
- D. Manacorda, Il mestiere dell'archeologo, Bari 2020.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti avverrà online, su appuntamento, utilizzando la piattaforma Microsoft Teams.

Commissione d'esame

SILVIA PALLECCHI (Presidente)

ANTONINO FACELLA

ELENA SANTORO

FABIO NEGRINO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si terrà a distanza, sulla piattaforma Microsoft Teams (codice 7jw7ko5 )

Il corso consisterà in una serie di lezioni frontali, con proiezione di immagini su supporto informatico.
Durante le lezioni dedicate ai principi della stratigrafia archeologica e ai sistemi di elaborazione delle sequenze stratigrafiche, si farà ricorso anche ad esercitazioni, singole e di gruppo.

INIZIO LEZIONI

Una breve presentazione dell'insegnamento, a cura del docente, si terrà all'interno dell'Incontro introduttivo in presenza programmato il giorno venerdì 2 ottobre 2020, presso l'Aula M del Palazzo Balbi Senarega (via Balbi 4, piano terreno) ore 9-13.

Inizio delle lezioni a distanza su piattaforma Teams il giorno martedì 6 ottobre 2020, alle ore 15.00.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si compone di un test scritto e di una prova orale.
Il test scritto verterà sui temi, sulle domande e sui metodi principali della ricerca archeologica contemporanea e prevederà la risoluzione di alcuni esercizi di matrix.
Il superamento del test scritto è necessario per poter sostenere l'esame orale. Il test scritto si considererà superato con il conseguimento di una votazione pari o superiore a 18/30.
Il colloquio orale si avvierà con una discussione della prova scritta e proseguirà con un approfondimento, particolarmente incentrato sui temi della ricerca archeologica sul campo.

Modalità di accertamento

L'esame si prefigge di accertare i seguenti aspetti della preparazione dello studente:
- conoscenze acquisite a proposito degli argomenti di base trattati nel corso;
- conoscenze di base sui metodi, teorici e pratici, che caratterizzano l'archeologia contemporanea;
- conoscenze approfondite delle leggi e dei principali concetti della stratigrafia archeologica;
- capacità di applicare le conoscenze acquisite nell'ambito della teoria stratigrafica, attraverso la  redazione di un matrix;


Come soglia di base si richiede una buona conoscenza dei concetti e dei metodi, teorici e pratici, che caratterizzano l'archeologia contemporanea. Per raggiungere una soglia di eccellenza si richiede la capacità di sviluppare riflessioni critiche sulla potenzialità informativa di tracce e contesti, anche in relazione ai diversi approcci, interpretativi e scientifici, oggi in uso in ambito archeologico.