STORIA MEDIEVALE

STORIA MEDIEVALE

_
iten
Codice
65207
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
12 cfu al 1° anno di 8459 STORIA (L-42) GENOVA

9 CFU al 2° anno di 8455 FILOSOFIA (L-5) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-STO/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (STORIA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La disciplina si inserisce nel percorso formativo del Corso di laurea in Storia, in particolare nel quadro degli altri insegnamenti storici a carattere generale, e propone lo studio dell'evoluzione storica dal V al XV secolo. Approfondimenti su temi e motodi di ricerca. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso propone lo studio dell’evoluzione storica dall’epoca barbarica all’età basso medievale (secc. V-XV). I contenuti si riferiscono a medioevo e incontro di civiltà; medioevo e costruzione dell’Europa; medioevo italiano. Gli obiettivi formativi dell’insegnamento sono indirizzati, attraverso esemplificazioni e interpretazione delle fonti e nella prospettiva dell’aggiornamento storiografico, alla comprensione dello sviluppo delle istituzioni, della società e dei contesti politici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

 

L'insegnamento è mirato a definire il medioevo nel quadro generale della storia europea e a dare agli studenti una visione critica di una realtà lunga e complessa, spesso fraintesa,  che ha profondamente influenzato la formazione della nostra cultura e delle nostre istituzioni. 

Al termine dell'insegnamento lo studente per  6 CFU dovrà:

- conoscere e comprendere  i principali avvenimenti, processi e contesti che caratterizzano l'età medievale;

-  considerare i collegamenti tra il  medioevo occidentale e le altre civiltà mediterranee;

- comprendere i problemi e i metodi dello studio del medioevo.

Al termine dell’insegnamento lo studente per 9 CFU dovrà:

- conoscere e comprendere  i principali avvenimenti, processi e contesti che caratterizzano l'età medievale;

-  considerare i collegamenti tra il   medioevo occidentale e le altre civiltà mediterranee;

- comprendere i problemi e i metodi dello studio del medioevo;

- conoscere la tipologia delle fonti principali per l'età medievale.

Al termine dell’insegnamento lo studente per 12 CFU dovrà:

- conoscere e comprendere  i principali avvenimenti, processi e contesti che caratterizzano l'età medievale;

-  considerare i collegamenti tra il   medioevo occidentale e le altre civiltà mediterranee;

- comprendere i problemi e i metodi dello studio del medioevo;

- conoscere la tipologia delle fonti principali per l'età medievale;

- analizzare e commentare  esempi di fonti medievali .

 

 

 

 

 

PREREQUISITI

Avere una buona formazione  scolastica e interesse per la storia.

 

 

Modalità didattiche

 

Per 6 CFU

Lezioni della durata di 36 ore in aula sugli argomenti principali, analisi delle fonti ed elementi di storiografia. All’interno dell’insegnamento  sono previste  anche attività seminariali conformi  alle  finalità  didattiche. 

Per 9 CFU

Lezioni della durata di 54 ore in aula sugli argomenti principali, analisi delle fonti ed elementi di storiografia. All’interno dell’insegnamento  sono previste  anche attività seminariali conformi  alle  finalità  didattiche. 

Per 12 CFU

Lezioni della durata di 72 ore in aula sugli argomenti principali, analisi delle fonti ed elementi di storiografia. All’interno dell’insegnamento  sono previste  anche attività seminariali  conformi  alle  finalità  didattiche. 

 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Per 6 CFU

studenti frequentanti:  conoscenza basilare della Storia medievale dal V al XV secolo  (vedi indicazione in Bibliografia 1);

studenti non frequentanti: conoscenza basilare della Storia medievale dal V al XV secolo  (vedi indicazione  in Bibliografia 1) + un  libro a scelta tra quelli elencati in Bibliografia 2).

Per 9 CFU

studenti frequentanti: conoscenza basilare della Storia medievale dal V al XV secolo (vedi indicazione  in Bibliografia 1) + un libro a scelta  tra quelli elencati in Bibliografia 2), oppure analisi e inquadramento storico di cinque esempi di fonti inviati tramite aula-web o forniti tramite chiavetta USB;

studenti non frequentanti:  conoscenza basilare della Storia medievale dal V al XV secolo  (vedi indicazione in Bibliografia 1) + due libri a scelta tra quelli elencati in Bibliografia  2) oppure + un libro a scelta tra quelli elencati in Bibliografia 2) + analisi e inquadramento storico di cinque esempi di fonti inviati tramite aula-web o forniti tramite chiavetta USB. 

Per 12 CFU

studenti frequentanti: conoscenza basilare della Storia medievale dal V al XV secolo  (vedi indicazione in Bibliografia 1) + un libro a scelta tra quelli elencati in Bibliografia 2)  + commento di 5 esempi di fonti inviati tramite aula-web nel corso delle lezioni o forniti tramite chiavetta USB; 

studenti non frequentanti: conoscenza basilare della Storia medievale dal V al XV secolo  (vedi indicazione in Bibliografia 1) + tre libri a scelta tra quelli elencati  in Bibliografia 2) oppure + due libri + commento di 5 esempi di fonti inviati tramite aula-web nel corso delle lezioni o forniti tramite chiavetta USB. 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 6 CFU

1) Un Manuale di Storia medievale: 

M. Montanari, Storia medievale, Laterza 2006.

2) Per i non frequentanti anche un libro a scelta tra: 

G. Duby, La Domenica di Bouvines 27 luglio 1214, Einaudi, Torino, 1978 (o successive edizioni). 

G. Duby, Guglielmo il Maresciallo, L’avventura del cavaliere, Laterza, Bari 1975 (o successive edizioni).

J. Le Goff, Il Medioevo. Alle origini dell’identità europea, Laterza, Roma-Bari 2011.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 9 CFU

1) Un Manuale di Storia medievale: 

M. Montanari, Storia medievale, Laterza 2006.

2) Per i frequentanti un solo testo; per i non frequentanti due testi da scegliere tra:

M. Bloch, I re taumaturghi, Einaudi, Torino 1973 (o successive edizioni).

G. Duby, Le origini dell’economia europea. Guerrieri e contadini nel Medioevo,  Roma-Bari, Laterza, 1975 (o successive edizioni).

J. Le Goff, Il cielo sceso in terra. Le radici medievali dell’Europa, Laterza, Roma-Bari 1983 (o successive edizioni).

J. Le Goff (in collaborazione con N. Truong), Il corpo nel medioevo, Laterza, Roma-Bari 1988 (o successive edizioni).

E. Ennen Le donne nel medioevo, Laterza, Roma-Bari 1987 (o successive edizioni).

Le biblioteche nel mondo antico e medievale, a cura di G. Cavallo, Laterza, Roma-Bari 1988 (o successive edizioni)

J. Le Goff, Il meraviglioso e il quotidiano nell’Occidente medievale, Laterza, Roma-Bari 1999 (o successive edizioni).

G. Duby, Il potere delle donne nel medioevo, Laterza, Bari, 1996 (o successive edizioni).

R.S. Lopez, La nascita dell’Europa, Il Saggiatore, Milano 2004 (o successive edizioni).

M. Pastoreau, Medioevo simbolico, Laterza, Roma-Bari 2005 (o successive edizioni).

D. Balestracci, Ai confini dell'Europa medievale, Siena 2008.

J. M. Vigueur e A. Pasquali, Cavalieri e cittadini. Guerra, conflitti e società nell’Italia comunale, Il Mulino, Bologna 2010.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l’insegnamento per 12 CFU

1) Un Manuale di Storia medievale: 

M. Montanari, Storia medievale, Laterza 2006.

2) Per i frequentanti due testi; per i non frequentanti tre testi  da scegliere tra: 

M. Bloch, I re taumaturghi, Einaudi, Torino 1973 (o successive edizioni).

G. Duby, Le origini dell’economia europea. Guerrieri e contadini nel Medioevo,  Roma-Bari, Laterza, 1975 (o successive edizioni).

J. Le Goff, Il cielo sceso in terra. Le radici medievali dell’Europa, Laterza, Roma-Bari 1983 (o successive edizioni).

J. Le Goff (in collaborazione con N. Truong), Il corpo nel medioevo, Laterza, Roma-Bari 1988 (o successive edizioni).

E. Ennen Le donne nel medioevo, Laterza, Roma-Bari 1987 (o successive edizioni).

Le biblioteche nel mondo antico e medievale, a cura di G. Cavallo, Laterza, Roma-Bari 1988 (o successive edizioni).

J. Le Goff, Il meraviglioso e il quotidiano nell’Occidente medievale, Laterza, Roma-Bari 1999 (o successive edizioni).

G. Duby, Il potere delle donne nel medioevo, Laterza, Bari, 1996 (o successive edizioni).

R.S. Lopez, La nascita dell’Europa, Il Saggiatore, Milano 2004 (o successive edizioni).

M. Pastoreau, Medioevo simbolico, Laterza, Roma-Bari 2005 (o successive edizioni).

D. Balestracci, Ai confini dell'Europa medievale, Siena 2008.

J. M. Vigueur e A. Pasquali, Cavalieri e cittadini. Guerra, conflitti e società nell’Italia comunale, Il Mulino, Bologna 2010.

 

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PAOLA GUGLIELMOTTI (Presidente)

ANTONELLA ROVERE

SANDRA MACCHIAVELLO

LEZIONI

Modalità didattiche

 

Per 6 CFU

Lezioni della durata di 36 ore in aula sugli argomenti principali, analisi delle fonti ed elementi di storiografia. All’interno dell’insegnamento  sono previste  anche attività seminariali conformi  alle  finalità  didattiche. 

Per 9 CFU

Lezioni della durata di 54 ore in aula sugli argomenti principali, analisi delle fonti ed elementi di storiografia. All’interno dell’insegnamento  sono previste  anche attività seminariali conformi  alle  finalità  didattiche. 

Per 12 CFU

Lezioni della durata di 72 ore in aula sugli argomenti principali, analisi delle fonti ed elementi di storiografia. All’interno dell’insegnamento  sono previste  anche attività seminariali  conformi  alle  finalità  didattiche. 

 

 

INIZIO LEZIONI

17 febbraio 2020

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

STORIA MEDIEVALE

ESAMI

Modalità d'esame

 

Due prove scritte in itinere

La prima prova è facoltativa. Consiste in un saggio scritto (analisi e interpretazione di un testo di argomento  storico relativo ai contenuti  delle lezioni). Il fine è quello di un’autovalutazione e, pertanto, tale prova non sarà considerata ai fini della valutazione finale.

La seconda prova è facoltativa, ma sarà considerata ai fini della valutazione finale. Consiste in 10/12 domande aperte sul programma svolto nella prima parte delle lezioni.  Gli studenti che supereranno  la prova con esito positivo sosterranno l’esame orale solo sulla rimanente parte del programma; gli studenti che non  effettueranno la prova scritta (o non la supereranno con esito positivo) sosterranno l’esame orale sull’intero programma. Anche gli studenti non frequentanti possono accedere alla prova. 

Una prova orale finale

Studenti frequentanti: la prova finale orale verterà sul programma svolto a lezione, sul materiale messo a disposizione degli studenti, sulle letture indicate.

Studenti non frequentanti: la prova finale orale verterà sul materiale messo a disposizione degli studenti, sulle letture indicate.

Effettuare la registrazione on-line per iscriversi all'esame finale. 

 

Modalità di accertamento

Tanto per gli studenti frequentanti quanto per quelli non frequentanti la preparazione sarà verificata  attraverso un esame  finale orale nel quale lo studente dovrà dimostrare di conoscere la materia oggetto del proprio programma di studio e di saper riferire gli argomenti con linguaggio adeguato all'esposizione storica. Ai fini dell'accertamento verrà considerato anche il livello di preparazione dimostrato col superamento della prova scritta, se effettuata. 

Il voto finale sarà espresso in trentesimi.

 

ALTRE INFORMAZIONI

Il corso si svolge nel II semestre, pertanto gli studenti dell'anno in corso non possono assolutamente sostenere l'esame nell'appello di maggio. Il primo appello utile per loro sarà il primo della sessione di giugno.

 Gli studenti non frequentanti dovranno contattare la docente.