GEOLOGIA REGIONALE

GEOLOGIA REGIONALE

_
iten
Codice
95065
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
7 cfu al 1° anno di 10589 CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA NATURA (LM-60) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CONSERVAZIONE E GESTIONE DELLA NATURA)
periodo
Annuale
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento trasmette le conoscenze fondamentali su evoluzione, caratteristiche e valenze geologiche della Liguria.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'insegnamento intende trasmettere: le conoscenze fondamentali su evoluzione, caratteristiche e valenze geologiche della Liguria, inquadrandone il territorio nel più ampio contesto geologico del Mediterraneo occidentale e nel flusso dell'evoluzione geologica della Terra.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali/online ed esercitazioni sul terreno) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze sull'assetto geologico del territorio ligure.

Nello specifico lo studente sarà in grado di:

  • descrivere i principali cicli geologici
  • valutare una successione litostratigrafica
  • selezionare le caratteristiche discriminati di un paleodominio
  • identificare gli elementi costituenti la geologia della Liguria

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali e/o telematiche e di esercitazioni sul terreno. La frequenza a tutte le attività previste è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali e/o telematiche sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Le esercitazioni sul terreno si svolgono tra Piemonte e Liguria, sono finalizzate al riconoscimento dei domini paleogeografici presentati in aula ed alla identificazione delle loro carartteristiche stratigrafiche e strutturali.

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.

Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID19.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Evolving Continents. Inquadramento della Liguria nel contesto africano-europeo. I domini paleogeografici delle Alpi Liguri e dell’Appennino Ligure-Emiliano e le loro caratteristiche stratigrafico-strutturali fondamentali. I terreni tardo- e post-orogenici e le loro caratteristiche stratigrafico-strutturali fondamentali. Cenni sulla genesi della catena alpina ed appenninica. Attività di terreno.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale usato durante le lezioni in formato.pdf (disponibile su AulaWeb)

Per approfondimenti:

AA.VV. - Guide Geologiche Regionali, Alpi Liguri. Be-Ma Editrice.

AA.VV. - Guide Geologiche Regionali, Appennino Ligure-Emiliano. Be-Ma Editrice.

Dott R.H. & Batten R.L. (1988) - Evolution of the Earth. McGrow-Hill Book Company.

Levin H. (2010) - The Earth through time. J. Wiley & Sons.

Stanley S.M. (1989) - Earth and Life through time. W.H. Freeman & Company.

Windley B.F. (1984) - The evolving Continents. J. Wiley & Sons.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente.

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali e/o telematiche e di esercitazioni sul terreno. La frequenza a tutte le attività previste è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali e/o telematiche sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Le esercitazioni sul terreno si svolgono tra Piemonte e Liguria, sono finalizzate al riconoscimento dei domini paleogeografici presentati in aula ed alla identificazione delle loro carartteristiche stratigrafiche e strutturali.

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.

Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID19.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 21 settembre 2020 ed avranno termine entro il 22 gennaio 2021. Le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 15 febbraio  2021 e avranno termine entro il 11 giugno 2021.

Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

 

 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

GEOLOGIA REGIONALE

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è integrato con il modulo di Georisorse. Per la descrizione dettagliata delle modalità d'esame si rimanda alla scheda relativa all'insegnamento (Geologia Regionale e Georisorse - cod. 95064).

Modalità di accertamento

L'esame veretrà sugli argomenti trattati durante le lezioni e le escursioni. Sarà finalizzato non solo alla verifica del livello di conoscenze acquisito, ma anche alla valutazione dell'abilità raggiunta nell'integrazione delle nozioni ricevute durante le lezioni e le attività di terreno. Verrà inoltre tenuta in conto la capacità di esporre in modo chiaro ed avvalendosi di una appropriata terminologia.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza alle attività didattiche è fortemente consigliata (gli studenti lavoratori sono pregati di avvertire in anticipo della loro disponibilità). Gli studenti dovranno fornirsi di abbigliamento adeguato per escursioni (scarponcini) e dei Dispositivi Prevenzioni Infortuni forniti dal CCS.