MINERALOGIA

MINERALOGIA

_
iten
Codice
84448
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 2° anno di 9916 SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI (L-32) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE AMBIENTALI E NATURALI )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Mineralogia fornisce gli strumenti concettuali di base sullo stato cristallino, che caratterizza i minerali, per comprenderne la struttura e le proprietà fisiche e chimiche; descrive le caratteristiche fisiche ed i più significativi fenomeni e trasformazioni che riguardano i minerali; Illustra le più importanti famiglie di minerali e le loro condizioni di genesi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire le conoscenze di base per lo studio dello stato solido cristallino, della simmetria dei cristalli e relativa forma esterna e delle relazioni tra morfologia, struttura e composizione chimica; affrontare la sistematica dei minerali attraverso la descrizione di composizione chimica, struttura e caratteristiche fisiche (in particolare quelle verificabili con osservazioni macroscopiche) dei più comuni minerali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso fornisce le conoscenze di base della mineralogia e dei principi basilari che determinano le  proprietà cristallochimiche e strutturali dei minerali e metodi classificativi. Lo studente imparerà a riconoscere i più comuni minerali sulla base delle loro proprietà fisiche ed acquisirà una conoscenza di base teorico-pratica dell’ottica mineralogica come essenziale tecnica di studio dei minerali.

Modalità didattiche

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.

Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID19.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:

- Stato cristallino e amorfo, cristallizzazione e crescita, simmetria, leggi della cristallografia, forme, classi, sistemi;

-  Cenni di cristallografia strutturale: traslazione, reticoli di Bravais;

- Cristallochimica: legami e poliedri coordinazione, chimismo dei minerali, isomorfismo,  polimorfismo;

- Classificazione cristallochimica dei minerali. Descrizione delle caratteristiche morfologiche, strutturali, cristallochimiche e fisiche dei minerali più importanti per diffusione, in particolare delle rocce, con maggiore riguardo alla classe dei silicati e alla loro classificazione cristallochimica.

 - Cenni sugli ambienti di formazione dei minerali e sui fattori che ne controllano la genesi.

- Proprietà fisiche (caratteri, proprietà scalari, proprietà vettoriali)  e cenni sulle proprietà ottiche.

Esercitazioni:

Riconoscimento di simmetria delle forme di modelli di cristalli. Osservazioni macroscopiche dei minerali con particolare riferimento alle proprietà chimico-fisiche. Utilizzo della diffrattometria a raggi X come metodo diagnostico.

Cenni sullo studio di minerali di una sezione sottile attraverso l'utilizzo del microscopio polarizzante di minerali trasparenti. Osservazioni in luce parallela e convergente.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le slides utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su AulaWeb al termine di ogni ciclo di lezioni/esercitazioni di laboratorio.

I libro sotto indicato è suggerito come testo di appoggio, ma gli studenti possono comunque utilizzare anche altri testi di livello universitario. I testi consigliati sono disponibile e consultabili presso la biblioteca della Scuola di Scienze M.F.N.

F. MAZZI & G.P. BERNARDINI  CAROBBI  MINERALOGIA 1 - Fondamenti di cristallografia e ottica cristallografica   USES, Firenze, 1988.

C. CIPRIANI & C. GARAVELLI  CAROBBI MINERALOGIA 2 - Cristallografia chimica e mineralogia speciale   USES, Firenze, 1987.

C. Klein (2004):  Mineralogia (Prima edizione italiana condotta sulla ventiduesima edizione americana) – Zanichelli Editore (Bologna), ISBN: 9788808076892, 632 pp.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente

Commissione d'esame

CRISTINA CARBONE (Presidente)

ROBERTO CABELLA

LAURA GAGGERO (Presidente Supplente)

DONATO BELMONTE (Supplente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.

Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID19.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 21 Settembre 2020,  ed avranno termine entro il  22 Gennaio 2021. Le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 15 Febbraio  2020 e avranno termine entro il 11 Giugno 2020.Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

ESAMI

Modalità d'esame

Prova orale preceduta da prova pratica di ottica cristallografica e prove pratiche di valutazione intermedie.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
01/09/2021 09:30 GENOVA Orale
15/09/2021 09:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza costante e regolare alle lezioni e alle correlate esercitazioni di laboratorio è fortemente raccomandata