BOTANICA MARINA

BOTANICA MARINA

_
iten
Codice
94742
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 1° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-75) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA )
periodo
Annuale
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Questo insegnamento si occupa dello studio della diversità vegetale e fungina in ambiente marino e costiero, elemento chiave nella formazione di scienziati del mare

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscenza e comprensione - L’insegnamento fornisce: a) nozioni fondamentali sugli organismi vegetali e dei funghi marini; b) conoscenze della biologia ed ecologia; c) strumenti per il riconoscimento delle specie o gruppi di specie principali, con particolare riguardo a quelli più comuni e/o importanti nel Mediterraneo. Competenze e abilità - Nello specifico lo studente sarà in grado di: a) descrivere le caratteristiche e indicare esempi dei principali gruppi di vegetali e funghi marini; b) conoscere la nomenclatura e gli elementi diagnostici più importanti per l’utilizzo di chiavi dicotomiche per l’identificazione degli organismi vegetali marini; c) individuare i principali taxa fungini; d) comprendere la biologia degli organismi vegetali e fungini con particolare riferimento alla fisiologia degli organismi vegetali marini, a livello cellulare e di organismo; e) illustrare i piani di vegetazione marina, indicandone le caratteristiche ecologiche, le specie indicatrici e le fitocenosi più caratteristiche; f) descrivere i principali ecosistemi marini e i substrati di crescita ove i funghi possono essere o sono presenti; g) conoscere il ruolo che gli organismi fungini hanno negli ambienti marini con particolare riferimento alle simbiosi patosistiche.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali e attività in laboratorio) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze necessarie per affrontare studi nel campo della botanica e micologia marina.

Al termine dell’insegnamento lo studente sarà in grado di:

- descrivere le caratteristiche e indicare esempi dei principali gruppi di vegetali e funghi marini

- conoscere la nomenclatura e gli elementi diagnostici più importanti per l’utilizzo di chiavi dicotomiche per l’identificazione degli organismi vegetali marini.

- individuare i principali taxa fungini

- comprendere la biologia degli organismi vegetali e fungini con particolare riferimento alla fisiologia degli organismi vegetali marini, a livello cellulare e di organismo.

- illustrare i piani di vegetazione marina, indicandone le caratteristiche ecologiche, le specie indicatrici e le fitocenosi più caratteristiche

- descrivere i principali ecosistemi marini e i substrati di crescita ove i funghi possono essere o sono presenti

-. conoscere il ruolo che gli organismi fungini hanno negli ambienti marini con particolare riferimento alle simbiosi patosistiche  

PREREQUISITI

Per affrontare i contenuti dell’insegnamento sono necessari: concetti e meccanismi base della biologia (cellula, mitosi, meiosi, cicli cellulari, cicli metagenetici) e della biologia vegetale e fungina (in particolare organuli cellulari, tessuti e organi delle Piante)

Modalità didattiche

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.

Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID19.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti.Cenni sulle Cyanophyta. Biologia e diversità nelle Rhodophyta (gruppi principali). Caratteristiche e diversità delle Heterokontophyta, con particolare riguardo alle Bacillariophyceae e alle Phaeophyceae. Biologia, struttura, sistematica e importanza delle Chlorophyta. Cenni sugli altri principali taxa fitoplanctonici. Cenni sui funghi marini. Caratteristiche delle Angiosperme marine con particolare riguardo alla morfologia, biologia e importanza delle specie presenti nel Mare Mediterraneo. Cenni sulla struttura e funzione delle comunità vegetali marine. Cenni sulla vegetazione costiera (spiagge, paludi salmastre, mangrovie ecc.). Cosa si intende per funghi marini, caratteri generali e cenni di sistematica dei funghi con particolare riferimento ai taxa presenti negli ecosistemi marini e costieri nel Mare Mediterraneo.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Diapositive delle lezioni

Disponibili in formato pdf su AulaWEB al sito https://2020.aulaweb.unige.it

 

Testi principali:

Gli appunti presi durante le lezioni possono costituire la principale base di studio per la preparazione dell’esame

 

Testi di consultazione:

La consultazione di testi di Algologia, di Botanica marina e Funghi marini per verificare la completezza e correttezza degli appunti stessi e per eventuali approfondimenti degli argomenti trattati:

- Graham L.E., Graham J.M, Wilcox L.W., Cook M.E. 2016. Algae 3rd edition. LJLM Press. In formato elettronico (pdf) http://www.ljlmpress.com/algae.html

Dawes C.J., 1998 - Marine Botany. John Wiley & Sons, New York. (reperibile anche presso la Biblioteca della Scuola di Scienze MFN).

Van den Hoek C., Mann D.G., Jahns H.M., 1995 - Algae. An Introduction to phycology. Cambridge University Press.(reperibile anche presso la Biblioteca della Scuola di Scienze MFN)

Gareth J., Ka-Lai Pang, 2012. Marine Fungi: and Fungal Like Organisms. De Gruyter, Berlin.

 

Utili guide e atlanti scientifico-divulgativi:

- Cabioc’h J., Floc’h J.Y, Le Toquin A., Boudouresque C.F., Meinesz A., Verlaque M., 1992 - Guide des Algues des Mers d’Europe. Delachaux et Niestlé. Neuchâtel, Paris.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti vengono ricevuti dopo aver prenotato un appuntamento per telefono o via e-mail.

Ricevimento: Ricevimento: Mercoledì ore 11-12 (consigliato su appuntamento)

Ricevimento: In ogni momento, concordato direttamente con il docente per telefono o tramite e-mail (minuto@dipteris.unige.it).

LEZIONI

Modalità didattiche

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni.

Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID19.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 6 ottobre 2020 ed avranno termine entro il 17 Gennaio 2021, le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 17 Febbraio 2021 e avranno termine entro il 12 Giugno 2021.

Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

BOTANICA MARINA

ESAMI

Modalità d'esame

Orale: la prova prevede domande aperte sugli argomenti del programma, la prima comprensiva del riconoscimento “a vista” di un campione di una delle specie o taxa importanti e/o comuni.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

Modalità di accertamento

La prova orale è volta a verificare la conoscenza delle caratteristiche dei principali taxa marini, vegetali e fungini, e la comprensione della loro biologia; inoltre, il riconoscimento “a occhio” di un campione, serve a valutare la conoscenza dei principali taxa e la capacità di individuare rapidamente nel campione gli elementi diagnostici più importanti.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare alle lezioni e alle esercitazioni di laboratorio è fortemente raccomandata.