GEOLOGIA 2 (MODULO 1)

GEOLOGIA 2 (MODULO 1)

_
iten
Codice
80271
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
6 cfu al 2° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
periodo
Annuale
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Questo insegnamento si articola in due moduli: un modulo di Geologia Strutturale e uno di Geologia del Sedimentario.

La Geologia Strutturale tratta i processi di deformazione delle rocce e gli esiti di questi processi in termini di tessitura, struttura e organizzazione tridimensionale.

La Geologia del Sedimentario tratta i processi di trasporto e sedimentazione nei diversi ambienti, sistemi deposizionali e modelli di facies; la dinamica delle sequenze e successioni sedimentarie.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo scopo dell’insegnamento è di approfondire le conoscenze sulla deformazione fragile e duttile e di fornire un inquadramento sui principali elementi di geologia regionale. Gli argomenti principali includono: la descrizione e classificazione di pieghe e faglie; introduzione agli indicatori cinematici e shear zones; modellazione dello stress; strain analysis; strutture e ambienti geodinamici; elementi di tettonica regionale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

- conoscere e descrivere le caratteristiche delle principali strutture deformative nel campo rigido e nel campo plastico;

- conoscere e discutere le relazioni tra stress e strain, sia nel campo fragile, sia nel campo plastico;

- saper condurre la valutazione dello strain in casi semplici;

- sapere interpretare correttamente il significato delle strutture in termini di strain;

- conoscere e discutere le relazioni tra strutture e ambienti geodinamici;

- misurare giaciture di piani e linee e rappresentarle in proiezione stereografica;

- conoscere e descrivere i principali elementi di geologia regionale, con riferimento particolare al sistema Alpi-Appennini e alla successione del Bacino Terziario Piemontese.

 

Modalità didattiche

Il corso verrà erogato in modalità mista, con lezioni frontali e/o online, facendo uso  di presentazioni multimediali in aula o tramite piattaforma TEAMS. Le esercitazioni relative all'uso della bussola e alle proiezioni stereografiche saranno svolte in aula, compatibilmente con le vigenti prescrizioni anti-COVID19.

E' prevista una esercitazione sul terreno, durante la quale gli studenti saranno guidate al riconoscimento e alla descrizione di alcune strutture deformative del campo fragile e del campo duttile.

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni. Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID 19.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Stress e sua modellazione, relazioni tra stress e strain, meccanismi intimi della deformazione, faglie, shear zones, piegamento attivo e passivo, classificazione delle pieghe, pattern d'interferenza, strutture e ambienti geodinamici, strain analysis, distribuzione dello strain e sua ripartizione, uso della bussola e proiezioni stereografiche, elementi di geologia regionale: Alpi Occidentali e Liguri, Appennino Settentrionale, successione del Bacino Terziario Piemontese e depositi pliocenici.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le presentazioni utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su AulaWeb fin dall'inizio delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso verrà erogato in modalità mista, con lezioni frontali e/o online, facendo uso  di presentazioni multimediali in aula o tramite piattaforma TEAMS. Le esercitazioni relative all'uso della bussola e alle proiezioni stereografiche saranno svolte in aula, compatibilmente con le vigenti prescrizioni anti-COVID19.

E' prevista una esercitazione sul terreno, durante la quale gli studenti saranno guidate al riconoscimento e alla descrizione di alcune strutture deformative del campo fragile e del campo duttile.

Per il primo semestre, le lezioni saranno effettuate possibilmente in presenza, garantendo comunque la fruizione delle lezioni anche a distanza, mediante videoregistrazione, sincrona o asincrona. Le esercitazioni di laboratorio saranno organizzate possibilmente in presenza, eventualmente con più turni. Tutte le attività in presenza saranno effettuate nel rispetto dei limiti di capienza delle aule/laboratori e del distanziamento, previsti dalla normativa vigente a seguito dell'emergenza COVID 19.

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 23 Settembre 2019,  ed avranno termine entro il 17 Gennaio 2020. Le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 17 Febbraio  2020 e avranno termine entro il 12 Giugno 2020.Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

GEOLOGIA 2 (MODULO 1)

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale integrata tra i due moduli del Corso. Per la descrizione dettagliata delle modalità d'esame si rimanda alla scheda relativa all'insegnamento (Geologia 2 - cod. 80270).

Si rimanda all'istanza AulaWeb specifica dell'insegnamento per eventuali aggiornamenti a causa di variazioni della situazione sanitaria ed epidemiologica.

Modalità di accertamento

L'esame del Modulo 1 e del Modulo 2 di Geologia 2 è integrato. Per il Modulo 1 è prevista una prova pratica volta ad accertare l'acquisizione della necessaria padronanza nell'uso della bussola e nella costruzione dei plot facendo uso delle proiezioni stereografiche.

Il colloquio è condotto in maniera da accertare la conoscenza dei vari argomenti da parte dell'esaminando, la sua capacità di discuterli criticamente, la sua capacità di valutarne i collegamenti e le interconessioni e la sua capacità di esprimere i vari concetti in modo efficace e con proprietà di linguaggio.