MEDICINA INTERNA

MEDICINA INTERNA

_
iten
Codice
67590
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
2 cfu al 6° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il Corso di Medicina Interna del Corso Integrato di Emergenze e Traumatologia si propone di dare un' ampia serie di informazioni aggiornate sulle più comuni patologie di interesse internistico che richiedono un preciso inquadramento diagnostico ed un adeguato approccio terapeutico nell' ambito delle emergenze/urgenze. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Capacità di riconoscere e trattare le emergenze/urgenze di interesse medico e/o chirurgico: cardiache, emodinamiche, respiratorie, addominali, neurologiche, ortopediche, psichiatriche, di origine traumatica, vascolare, emorragica, allergica, infettiva, tossica, da agenti fisici ambientali/accidentali, da patologie naturali. Capacità di gestirne le fasi iniziali fino all’eventuale ricovero. Acquisizione di manualità/tecniche di soccorso immediato e conoscenza dell’uso di farmaci di interesse nell’area dell’emergenza.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • Riconoscimento delle più importanti patologie internistiche in ambito di Emergenze/Urgenze
  • Approccio terapeutico aggiornato secondo le più accreditate Lineeguida
  • Applicazione delle conoscenze acquisite a casi simulati
  • Sviluppo di capacità critiche nell' inquadramento e nelle scelte operative in ambito di Emergenze/Urgenze 

 

Modalità didattiche

  • Lezioni frontali
  • Seminari multidisciplinari
  • Esercitazioni con casi clinici simulati e discussione dei protocolli diagnostico/terapeutici più comuni

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma è aggiornato tutti gli anni nella Guida dello Studente ed è concordato con tutti i docenti del Corso Integrato.

Gli argomenti principali in ambito internistico sono:

  • Gestione del rischio in Pronto Soccorso
  • Sincope
  • Paziente con dolore toracico
  • Crisi ipertensive
  • Insufficienza renale acuta
  • Approccio medico all' insufficienza respiratoria
  • Problemi coagulativi ed embolia polmonare
  • Approccio medico alle emorragie digestive
  • Comi metabolici
  • Disturbi elettrolitici
  • Sepsi 
  • Intossicazioni più comuni
  • Le emergenze da agenti fisici
  • Problematiche trasfusionali

TESTI/BIBLIOGRAFIA

M. Chiaranda: Urgenze ed Emergenze/Istituzioni, Piccin 4° ed., 2016

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo contatto e-mail (apende@unige.it) per appuntamento.

Ricevimento: Appuntamento a mezzo contatto mail (f.torre@unige.it)

Commissione d'esame

ALDO PENDE (Presidente)

FRANCESCO TORRE (Presidente)

LAURA AMBRA NICOLINI

NICOLO' ANTONINO PATRONITI

PAOLO PASQUALINO PELOSI

FRANCESCA SANGUINETI

GIANLUIGI ZONA

PAOLO MOSCATELLI

MANUELE FURNARI

MAURIZIO BALESTRINO

MARIO AMORE

PIETRO AMERI

CLAUDIO BRUNELLI

LAMBERTO FELLI

GIOVANNI CAMERINI

GIACOMO BORGONOVO

LEZIONI

Modalità didattiche

  • Lezioni frontali
  • Seminari multidisciplinari
  • Esercitazioni con casi clinici simulati e discussione dei protocolli diagnostico/terapeutici più comuni

INIZIO LEZIONI

Secondo il Programma stabilito all' inizio dell' Anno Accademico.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è unico per l'insegnamento integrato. La prova scritta verterà su n. 31 quesiti a risposta multipla su argomenti di inquadramento, diagnosi e terapia in ambito di Emergenze ed Urgenza. Le domande sono preparate in modo da valutare le nozioni apprese e le capacità di ragionamento dello studente.

Modalità di accertamento

Verifica della correttezza delle risposte con riconoscimento di 1 punto per ogni risposta corretta.