PATOLOGIA CLINICA

PATOLOGIA CLINICA

_
iten
Codice
67537
ANNO ACCADEMICO
2020/2021
CFU
1 cfu al 5° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA)
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione A
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso di Patologia Clinica riguarda lo studio dei concetti generali della patologia clinica

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso è finalizzato alla acquisizione di nozioni e capacità decisionali in tema di terapia delle principali malattie di interesse medico. Esso si basa sulla valutazione di costi e benefici delle terapie, sulla applicazione di linee guida ed, in generale, sulla medicina basata sull'evidenza. Perfezionare le conoscenze sulle modalità di sommistrazione, gli effetti indesiderati, le interazioni e gli aspetti tossicologici delle principali classi di farmaci.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Fornire lo studente delle cognizioni necessarie per comprendere i concetti generali della patologia clinica in modo da osservare criticamente i valori che il laboratorio di analisi fornisce. Lo studente dovrà ricordare le definizioni dei concetti ed i valori normali dei più comuni test di laboratorio. Conoscere utilità e limiti dei principali test di laboratorio. Acquisire la capacità di scegliere i test di laboratorio utili nelle varie situazioni patologiche.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con possibili interazioni dialettiche con gli studenti. Data la particolare situazione sanitaria in cui il nostro Paese si trova, le lezioni potranno essere svolte anche in modalità online, preferibilmente in diretta streaming, anziché in presenza.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Patologia clinica generale: concetti di accuratezza, precisione, sensibilità e specificità diagnostica, valore predittivo positivo e negativo. Presentazione di alcuni gruppi di esami e loro significato. Presentazione di casi clinici nei quali sia significativo l'apporto del laboratorio. Appropriatezza ed inappropriatezza della prescrizione degli esami clinici di laboratorio.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Verranno fornite agli studenti dispense su Aulaweb che coprono tutti gli argomenti del programma; libro di appoggio (NON obbligatorio) Henry’s Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods, Elsevier. In ogni caso, un testo di medicina interna quale Harrison o Cecil sono sufficienti per le conoscenze fisiopatologiche e di laboratorio clinico.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Per appuntamenti, contattare il Docente via mail all'indirizzo: Nicola.Traverso@unige.it. Lo studio del docente è situato nella Sezione di Patologia generale del DIMES, Via Leon Battista Alberti 2, I piano, 16132 Genova

Commissione d'esame

GILBERTO FILACI (Presidente)

ALESSIO NENCIONI (Presidente)

FRANCESCO TORRE (Presidente)

LUCIANO CARLO OTTONELLO

NICOLA TRAVERSO

GABRIELE ZOPPOLI

SIMONE NEGRINI

GIUSEPPE MURDACA

ROBERTA GONELLA

GIOVANNA LEONCINI

MASSIMO CASU

FABRIZIO MONTECUCCO

FABIO FERRANDO

ALDO PENDE

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con possibili interazioni dialettiche con gli studenti. Data la particolare situazione sanitaria in cui il nostro Paese si trova, le lezioni potranno essere svolte anche in modalità online, preferibilmente in diretta streaming, anziché in presenza.

INIZIO LEZIONI

Marzo 2020

ESAMI

Modalità d'esame

Lo studente verrà valutato mediante una prova orale che comprende l'intero programma del corso integrato Medicina 1. In dipendenza della situazione sanitaria del nostro Paese al momento dell'esame, esso potrà essere svolto in modalità online anzichè in presenza.

Modalità di accertamento

Lo studente verrà esaminato sul significato di un gruppo di esami di laboratorio, pertinenti ad una certa patologia. La conoscenza e la definizione degli elementi base della materia devono essere conosciuti perché l’esame sia considerato sufficiente. Allo studente potrà essere richiesto di interpretare valori di analisi cliniche in modo critico ed integrato al quadro clinico. Viceversa, potrà essere richiesto allo studente quali esami di laboratorio possono essere appropriati nella diagnosi differenziale di determinate patologie