DIDATTICA DELLA STORIA (LM)

DIDATTICA DELLA STORIA (LM)

_
iten
Codice
101402
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 9917 SCIENZE STORICHE (LM-84) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-STO/04
SEDE
GENOVA (SCIENZE STORICHE )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

L'insegnamento mira ad approfondire forme e modi della tramsmissione del sapere storico.  Si sperimenteranno, anche attraverso esercizi di tipo laboratoriale, modalità di progettazione didattica.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento è dedicato alle modalità di trasmissione del sapere storico e si articola a partire dalla convinzione che sia fuorviante separare le tecniche della comunicazione (come si insegna) dall’oggetto della comunicazione (cosa si insegna). A partire da una messa a fuoco di alcuni temi e snodi chiave della storia europea del XX secolo, si approfondiranno problemi e tecniche d’insegnamento e si sperimenteranno modalità di progettazione didattica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

A partire da una messa a fuoco di alcuni temi e snodi chiave della storia europea del XX secolo, si approfondiranno problemi e tecniche d’insegnamento e si sperimenteranno modalità di progettazione didattica.

Risultati di apprendimento:

Al termine del corso è previsto che gli studenti abbiano acquisito dimestichezza con le principali questioni connesse con la didattica della storia, e della storia contemporanea in particolare. È altresì previsto che abbiano familiarizzato con le modalità di elaborazione di moduli didattici su vari temi.

PREREQUISITI

È fondamentale una buona conoscenza dei temi chiave della storia contemporanea. Per consolidare le competenze di base si consiglia lo studio A. M. Banti, Le questioni dell'età contemporanea, Laterza, Roma-Bari, 2010.

Modalità didattiche

L’insegnamento si svolgerà tramite lezioni frontali (36 ore). Saranno utilizzate presentazioni in powerpoint e sono previste lezioni laboratoriali sulle fonti storiche e sul loro utilizzo in chiave didattica. È prevista la possibilità di invitare esperti a tenere lezioni seminariali su tematiche specifiche.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma è diviso in due parti.

La prima parte (sezione A) è dedicata all'inquadramento di problemi generali connessi con la didattica della storia.

La seconda parte (sezione B) è dedicata all'approfondimento di questioni che - influenzando il modo in cui la nostra società vive il rapporto col passato - sollevano problemi di notevole importanza per chi, nei più diversi contesti educativi, si trovi a insegnare la storia. In particolare nella seconda parte del corso si approfondiranno temi connessi con il rapporto tra storia e memoria, l'evoluzione del calendario civile, la public history, la storia di genere, l'impatto della rivoluzione digitale sul fare storia e sull'insegnamento della stessa.

 

Ai frequentanti è richiesto di portare all'esame un testo a scelta da quelli presenti nella sezione A e un testo a scelta tra quelli presenti nella sezione B.

 

Ai non frequentanti è richiesto di integrare la preparazione con un testo a scelta fra:

Francesco Bussi, Cristina Minelle, Lorena Rocca (a cura di), Storia e geografia. Idee per una didattica congiunta, Roma, Carocci, 2016.

Giovanna Fogliardi, Giovanni Marcadella (a cura di), Gli archivi ispirano la scuola. Fonti d'archivio per la didattica, MIBAC, Roma, 2010 (scaricabile liberamente: http://www.archivi.beniculturali.it/dga/uploads/documents/Saggi/Saggi_97.pdf)

Franca Bellucci, Alessandra F. Celi, Liviana Gazzetta (a cura di), I secoli delle donne. Fonti e materiali per la didattica della storia,  Biblink, Roma, 2019.

Hilda Girardet, Vedere, toccare, ascoltare. L'insegnamento della storia attraverso le fonti, Carocci, Roma, 2013
 


SEZIONE A:

Elio Monducci (a cura di), Insegnare storia. Il laboratorio storico e altre pratiche attive, Utet, Torino, 2018

Walter PANCIERA, Andrea ZANNINI, Didattica della storia. Manuale per la formazione degli insegnanti, Firenze-Milano, Le Monnier Università-Mondadori Education, 2013.
 

SEZIONE B:

Maurizio RIDOLFI, Verso la Public History,Pacini editore, Pisa, 2017.

Aleida Assman, Cultural Memory and Western Civilization: Functions, Media, Archives, Cambridge University Press, Cambridge, 2012.

Giovanni De Luna, La repubblica del dolore. Le memorie di un 'Italia divisa, Feltrinelli, Milano, 2011.

Joan W. Scott, Genere, politica, storia, Viella, Roma, 2013.

T. Mills Kelly, Teaching History in the Digital Age, The University of Michigan Press,Ann Arbor, 2013.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il programma è diviso in due parti.

La prima parte (sezione A) è dedicata all'inquadramento di problemi generali connessi con la didattica della storia.

La seconda parte (sezione B) è dedicata all'approfondimento di questioni che - influenzando il modo in cui la nostra società vive il rapporto col passato - sollevano questioni di notevole importanza per chi, nei più diversi contesti educativi, si trovi a insegnare la storia. In particolare nella seconda parte del corso si approfondiranno temi connessi con il rapporto tra storia e memoria, l'evoluzione del calendario civile, la public history, la storia di genere.

 

Ai frequentanti è richiesto di portare all'esame un testo a scelta da quelli presenti nella sezione A e un testo a scelta tra quelli presenti nella sezione B.

 

Ai non frequentanti è richiesto di integrare la preparazione con un testo a scelta fra:

F. Bussi, C. Minelle, L. Rocca (a cura di), Storia e geografia. Idee per una didattica congiunta, Roma, Carocci, 2016.

G. Fogliardi, G. Marcadella (a cura di), Gli archivi ispirano la scuola. Fonti d'archivio per la didattica, MIBAC, Roma, 2010 (scaricabile liberamente: http://www.archivi.beniculturali.it/dga/uploads/documents/Saggi/Saggi_97.pdf)

Franca Bellucci, Alessandra F. Celi, Liviana Gazzetta (a cura di), I secoli delle donne. Fonti e materiali per la didattica della storia,  Biblink, Roma, 2019.


SEZIONE A:

F. Monducci (a cura di), Insegnare storia. Il laboratorio storico e altre pratiche attive, Utet, Torino, 2018

Walter PANCIERA, Andrea ZANNINI, Didattica della storia. Manuale per la formazione degli insegnanti, Firenze-Milano, Le Monnier Università-Mondadori Education, 2013.

H. Girardet, Vedere, toccare, ascoltare. L'insegnamento della storia attraverso le fonti, Carocci, Roma, 2013

 

SEZIONE B:

Maurizio RIDOLFI, Verso la Public History,Pacini editore, Pisa, 2017.

Aleida Assman, Cultural Memory and Western Civilization: Functions, Media, Archives, Cambridge University Press, Cambridge, 2012.

Giovanni De Luna, La repubblica del dolore. Le memorie di un 'Italia divisa, Feltrinelli, Milano, 2011.

Joan W. Scott, Genere, politica, storia, Viella, Roma, 2013.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Sede DAFIST, Via Balbi 6, III piano Gli orari di ricevimento saranno indicati sulla pagina personale del docente: http://www.dafist.unige.it/?dipendente=711891

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si svolgerà tramite lezioni frontali (36 ore). Saranno utilizzate presentazioni in powerpoint e sono previste lezioni laboratoriali sulle fonti storiche e sul loro utilizzo in chiave didattica. È prevista la possibilità di invitare esperti a tenere lezioni seminariali su tematiche specifiche.

INIZIO LEZIONI

19 febbraio 2020

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma di colloquio e sarà dedicato alla verifica delle conoscenze e della capacità di elaborazione critica dello studente, si articolerà nella discussione dei volumi contenuti nel programma.

Modalità di accertamento

La commissione d’esame verifica il raggiungimento degli obiettivi formativi, tenendo conto dei seguenti fattori: a) livello di padronanza delle nozioni fondamentali; b) capacità di applicare la conoscenza; c) capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato; d) capacità di organizzare discorsivamente le conoscenze acquisite, utilizzando il linguaggio specialistico della disciplina.