IGIENE NEI SERVIZI PER L'INFANZIA

IGIENE NEI SERVIZI PER L'INFANZIA

_
iten
Codice
98303
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 2° anno di 10841 SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (L-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/42
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE )
periodo
2° Semestre

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha come obiettivo primario far comprendere ai futuri educatori socio-pedagogici che l’educazione alla salute è un bisogno educativo primario e che essa deve entrare nelle attività formative dei servizi dell’infanzia. Far comprendere l’importanza della prevenzione sia per le malattie infettive sia per le patologie cronico-degenerative. Far acquisire i concetti base di igiene scolastica. Gli studenti al termine del corso devono possedere adeguate conoscenze dei principali concetti di promozione della salute e di prevenzione delle malattie infettive in particolare quelle rilevanti nei primi anni di vita. Devono dimostrare di aver compreso che la prevenzione è fondamentale per la tutela della salute del singolo e della collettività. Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e devono possedere competenze sufficienti per progettare e realizzare interventi educativi di promozione della salute o di prevenzione applicati al contesto dei servizi per l’infanzia.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

 Far comprendere l’importanza della prevenzione sia per le malattie infettive sia per le patologie cronico-degenerative. Far acquisire i concetti base di igiene scolastica. Gli studenti al termine del corso devono possedere adeguate conoscenze dei principali concetti di promozione della salute e di prevenzione delle malattie infettive in particolare quelle rilevanti nei primi anni di vita. Devono dimostrare di aver compreso che la prevenzione è fondamentale per la tutela della salute del singolo e della collettività. Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite e devono possedere competenze sufficienti per progettare e realizzare interventi educativi di promozione della salute o di prevenzione applicati al contesto dei servizi per l’infanzia.

PREREQUISITI

Nessuno

Modalità didattiche

Lezioni frontali e attività di gruppo per approfondire gli argomenti trattati durante le lezioni frontali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Introduzione all'igiene. Dall'Educazione sanitaria all'Educazione alla salute.  Promozione della salute. Cenni di epidemiologia. Concetti di prevenzione: prevenzione primaria, secondaria e terziaria. Epidemiologia e preventive delle malattie infettive con particolare riferiemnto alle malattie dei primi due anni di vita. Cenni di epidemiologia e prevenzione delle malattie degenerative, con particolare riguardo alle malattie cardiovascolari e ai tumori. Piano Nazionale Prevenzione e Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale. Igiene scolastica. Igiene dell'ambiente confinato. Cenni di primo soccorso.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale didattico presentato a lezione sarà disponibile su aulaweb.

Testi per approfondimento.

Igiene - Barbuti S, Fara GM, Giammanco G, Carducci A, Coniglio MA, D’Alessandro D, Montagna MT, Tanzi ML, Zotti CM. Monduzzi Editore

Igiene Epidemiologia Sanità Pubblica - Signorelli C. Editore: Universo

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti saranno ricevuti dal docente su appuntamento concordato tramite email o contatto telefonico.

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali e attività di gruppo per approfondire gli argomenti trattati durante le lezioni frontali.

ESAMI

Modalità d'esame

Esame scritto obbligatorio. Test composto da 30 domande a risposta multipla con una sola risposta esatta (1 punto per ogni risposta esatta, 0 punti per ogni risposta sbagliata o non data) e da 1 domanda aperta. Nella domanda aperta saranno valutati il livello di conoscenza raggiunto, il grado di approfondimento e la capacità di utilizzare un lessico adeguato. Prova orale su richiesta dello studente per migliorare la votazione acquisita nella prova scritta.

Modalità di accertamento

Prova scritta obbligatoria. La modalità scritta permette di assicurare l’oggettività della valutazione e di testare il raggiungimento degli obiettivi del corso sull'intero programma svolto. Si ritiene che con tale modalità si possa valutare correttamente il raggiungimento da parte dello studente degli obiettivi formativi generali e specifici. Prova orale su richiesta dello studente per migliorare la votazione acquisita con la prova scritta. Nella prova orale saranno valutate il livello di conoscenza, la qualità dell'esposizione e la capacità di utilizzare un lessico adeguato alla materia oggetto di studio.

ALTRE INFORMAZIONI

Sarà attivata su aulaweb la pagina dell'insegnamento. Il materiale didattico presentato a lezione sarà caricato regolarmente su tale pagina. Su aulaweb sarà caricato anche altro materiale didattico per gli approfondimenti.

Il docente pubblicherà sulla pagina del corso tutte le informazioni relative all'insegnamento.