GEOGR.BENI CULT.TURISMO MOD.I

GEOGR.BENI CULT.TURISMO MOD.I

_
iten
Codice
65691
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 9265 LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI (LM-37) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E LETTERATURE MODERNE PER I SERVIZI CULTURALI)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il primo modulo del corso di Geografia dei beni culturali e del turismo si propone di fornire gli elementi di conoscenza ed interpretazione del fenomeno turistico, dal punto di vista dell'analisi territoriale e delle risorse.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire conoscenze approfondite del fenomeno turistico attraverso l’analisi geografica dei territori e delle comunità locali visti nell’ottica della trasformazione operata nel tempo dalle attività turistiche. Lo studente inoltre sarà in grado di analizzare il cambiamento recente della domanda turistica in relazione ai mutamenti nel comportamento e nei gusti del turista e delle modalità di fruizione della vacanza, anche in relazione a specifici segmenti come quello del turismo culturale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'attività didattica si propone di fornire la conoscenza di tutti quegli elementi che costituiscono l'imprescindibile materia motivante dell'attività turistica e cioè il territorio e le sue risorse. In particolare il corso si propone di favorire la comprensione dei risultati dell'attività antropica su di esso (il paesaggio) e sulle altre forme materiali (edificato - manufatti e produzioni) e immateriali (portato e stratificazione culturale). La seconda parte del corso mira a fornire gli strumenti metodologici e interpretativi dell'ampio tema del turismo culturale e dei beni culturali, in bilico fra conservazione, valorizzazione e fruizione

Modalità didattiche

Lezioni frontali, attività seminariali.

Gli studenti frequentanti -iscritti ad ambedue i corsi- hanno la possibilità di realizzare degli studi di caso tramite la realizzazione di lavori di gruppo.

Il lavoro di gruppo si articola in due fasi:

- redazione di un lavoro scritto;

- realizzazione di una presentazione orale.

I gruppi, composti casualmente dal docente, comprenderanno non più di 5 studenti. Ciascun gruppo dopo essersi confrontato con il docente e con gli altri studenti presenti in aula il tema da approfondire. Il lavoro scritto e la presentazione della stesso dovrà essere fatta seguendo le indicazioni predisposte (e scaricabili da aulaweb) dal docente.  

PROGRAMMA/CONTENUTO

Modulo 1:

  • I numeri del turismo: arrivi, presenze, flussi e bacini di accoglienza;
  • turismo e geografia economica: la domanda e l’offerta;  la circolazione e i trasporti; l’occupazione;
  • turismo e geografia politica:  situazioni geopolitiche; politiche turistiche; sistemi e distretti;
  • tipologie di turismi: motivazioni; turismo culturale, naturalistico, etnologico, rurale, ecc.
  • turismo e ambiente: spazio visitato e spazio consumato; la misura degli impatti;
  • turismo e immagine: neotoponimi, letteratura, massmedia, cartografia, ecc.;

TESTI/BIBLIOGRAFIA

(MODULO 1) BAGNOLI L., Manuale di geografia del turismo, Torino, UTET, 2018.

Eventuali ulteriori materiali integrativi saranno pubblicati su AULAWEB

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti e laureandi si svolge il giorno MARTEDI' dalle ore 15 alle 17 c/o lo studio del docente al DISPO - Albergo dei poveri, Piazzale Brignole, 2 canc., Torre centrale, IV Piano, stanza 4/39b. Visti i numerosi impegni relativi ad attività istituzionali, si consiglia di verificare preventivamente via mail l'effettiva presenza del docente.

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, attività seminariali.

Gli studenti frequentanti -iscritti ad ambedue i corsi- hanno la possibilità di realizzare degli studi di caso tramite la realizzazione di lavori di gruppo.

Il lavoro di gruppo si articola in due fasi:

- redazione di un lavoro scritto;

- realizzazione di una presentazione orale.

I gruppi, composti casualmente dal docente, comprenderanno non più di 5 studenti. Ciascun gruppo dopo essersi confrontato con il docente e con gli altri studenti presenti in aula il tema da approfondire. Il lavoro scritto e la presentazione della stesso dovrà essere fatta seguendo le indicazioni predisposte (e scaricabili da aulaweb) dal docente.  

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre inizieranno nella setimana del 16 settembre 2019.

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale

Modalità di accertamento

I risultati di apprendimento acquisiti dallo studente sono verificati e accertati mediante un esame orale che consente di verificare la capacità di esprimersi dialetticamente con correttezza e proprietà organizzando un discorso strutturato, ma anche e specialmente la padronanza del linguaggio tecnico, sia dal punto di vista dell’esattezza terminologica sia per quanto riguarda la capacità di comprendere, manifestare e utilizzare in modo chiaro ed efficace i concetti propri della geografia del turismo.