PEDAGOGIA DELLA LETTURA E LABORATORI TERRITORIALI

PEDAGOGIA DELLA LETTURA E LABORATORI TERRITORIALI

_
iten
Codice
80263
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 9922 PEDAGOGIA, PROGETTAZIONE E RICERCA EDUCATIVA (LM-85) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PED/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PEDAGOGIA, PROGETTAZIONE E RICERCA EDUCATIVA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di esplorare come la lettura – e più in generale la narrazione di storie – possa essere non solo un efficace strumento di educazione, ma prima di tutto una inesauribile fonte di piacere: il piacere di aprire finestre immaginarie per viaggi senza fine, di fare incontri imprevisti, di arricchirsi di conoscenze straordinarie, di salpare, come direbbe Salman Rushdie, “nel gran Mar delle Storie”.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire punti di riferimento pedagogici e culturali per trasformare l'obbligo della lettura in "piacere di leggere".

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

  • Riflessione sui modi dell'educare bambini e ragazzi alla pagina scritta, all'illustrazione e alle molteplici forme del narrare contemporaneo;
  • sollecitazione di un approccio critico attraverso la “lettura libera" come momento formativo altro rispetto alla “lettura scolastica";
  • riflessione sulle "grammatiche della fantasia”
  • riflessione sulla complessità e del carattere crssmediale del narrare contemporaneo.

Modalità didattiche

Le lezioni sono svolte in presenza e prevedono l’utilizzo di supporti multimediali. Una parte (ca. 5-10%) del materiale utilizzato (video, brani di film, documentari, ecc.) a lezione sarà in lingua inglese.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Paradossalmente una civiltà come la nostra nella quale coesistono e si sovrappongono una molteplicità di linguaggi mediatici, dal libro alla televisione, dall’illustrazione al cinema, dalla musica all’informatica (che rende possibile la fruizione contemporanea di tutti i linguaggi), sembra non prestare attenzione alle storie. Si da per scontato che siano inutili, superflue. Il libro, in particolare, viene considerato agonizzante, vittima di una modernità distratta. Il libro per ragazzi, in particolare, continua ad essere considerato “figlio di un dio minore”. Il corso si propone di esplorare come la lettura – e più in generale la narrazione di storie – possa essere non solo un efficace strumento di educazione, ma prima di tutto una inesauribile fonte di piacere: il piacere di aprire finestre immaginarie per viaggi senza fine, di fare incontri imprevisti, di arricchirsi di conoscenze straordinarie, di salpare, come direbbe Salman Rushdie, “nel gran Mar delle Storie”.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • A. Antoniazzi, Contaminazioni, Milano, Apogeo
  • S. Lee, La trilogia del limite, Corraini
  • A. Antoniazzi, a cura di, Scrivere, leggere, raccontare. La letteratura per l'infanzia tra passato e fututo, Franco Angeli

Su richiesta, è possibile sostenere l'esame in inglese (con testi in inglese).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Luogo: STANZA 1A15 - DISFOR - Corso Podestà 2, Genova. Giorni: I semestre (dal 1 ottobre al 26 novembre 2019) martedì dalle 10 alle 12; Negli altri periodi la docente riceve su appuntamento (anna.antoniazzi@unige.it). Eventuali variazioni saranno segnalate in aulaweb e/o nella sezione "Avvisi dei docenti" di http://disfor.unige.it/ . Si prega di prestare attenzione agli avvisi.

Commissione d'esame

ANNA ANTONIAZZI (Presidente)

MARIA LUCENTI

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni sono svolte in presenza e prevedono l’utilizzo di supporti multimediali. Una parte (ca. 5-10%) del materiale utilizzato (video, brani di film, documentari, ecc.) a lezione sarà in lingua inglese.

INIZIO LEZIONI

30 settembre 2019.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PEDAGOGIA DELLA LETTURA E LABORATORI TERRITORIALI

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è orale e prevede una discussione critica e partecipata sugli argomenti e i temi indicati nel programma. Per gli studenti che frequenteranno il corso può essere prevista una prova teorico.pratica che metta in luce la capacità di progettare un laboratorio e di svolgere attività programmate.

Modalità di accertamento

Valutazione delle conoscenze acquisite attraverso lo studio dei testi presenti in programma e del materiale reso disponibile su piattaforma aulaweb attraverso l'accertamento di:

  • comprensione degli argomenti;
  • capacità di analisi e sintesi;
  • padronanza di linguaggio
  • utilizzo di una terminologia specifica;
  • capacità di rielaborazione critica dei contenuti e originalità interpretativa.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
21/05/2020 11:00 GENOVA Orale
04/06/2020 11:00 GENOVA Orale
18/06/2020 11:00 GENOVA Orale
08/07/2020 11:00 GENOVA Orale
10/09/2020 11:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Gli studenti non frequentanti, ad integrazione del programma, dovranno preparare per l'esame il voume di Gianni Rodari, La grammatica della fantasia (qualsiasi edizione).