FISICA DELL'ATMOSFERA

FISICA DELL'ATMOSFERA

_
iten
Codice
80518
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
5 cfu al 2° anno di 10799 INGEGNERIA CIVILE (LM-23) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CIVILE)
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso fornisce i fondamenti di fisica dell'atmosfera necessari a comprendere, dal punto di vista fenomenologico e quantitativo, gli aspetti di meteorologica e climatologia applicata rilevanti ai temi dell'ingegneria civile e ambientale

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende fornire le conoscenze di base del comportamento dell’atmosfera terrestre e la capacità di analizzare i principali fenomeni meteorologici, con particolare riferimento al ruolo dell’acqua in atmosfera e alla dinamica dello strato limite planetario.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente avrà acquisito la capacità di comprendere e distinguere i principali fenomeni meteorologici che influiscono, alle medie latitudini, sulla dinamica dello strato limite atmosferico e sulla formazione delle precipitazioni di tipo stratiforme e convettivo.

Modalità didattiche

Il corso si articolerà in circa 50 ore di lezione nelle quali verranno presentati anche alcuni esperimenti di laboratorio e esempi pratici di simulazione numerica previsionale di tipo meteoroloco. Al termine del corso è prevista una visita al Centro Funzionale Meteo-Idrologico di Protezione Civile della Regione Liguria

PROGRAMMA/CONTENUTO

Struttura dell’atmosfera. Bilancio energetico terrestre. Ruolo dell’acqua in atmosfera. Stabilità degli strati atmosferici. Microfisica delle nuvole e tipologie di precipitazione. Classificazione fisica internazionale delle nuvole. Dinamica dell’atmosfera. Modelli di circolazione atmosferica. Cicloni extratropicali. Modelli numerici di previsione meteorologica.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Appunti del Corso
  • C. D. Ahrens (2007). Essentials of meteorology. Thomson Brooks/Cole.
  • M. L. Salby (1996). Fundamentals of atmospheric physics. Academic Press.
  • J. R. Holton (2004). An introduction to dynamic meteorology. Academic Press.
  • J. M. Wallace and P. V. Hoobs (2006). Atmospheric science. Academic Press.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, telefonando al numero (+39) 010 353 2509 o inviando una e-mail (massimiliano.burlando@unige.it)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si articolerà in circa 50 ore di lezione nelle quali verranno presentati anche alcuni esperimenti di laboratorio e esempi pratici di simulazione numerica previsionale di tipo meteoroloco. Al termine del corso è prevista una visita al Centro Funzionale Meteo-Idrologico di Protezione Civile della Regione Liguria

INIZIO LEZIONI

All'inizio del secondo semestre come da orario ufficiale

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si suddivide in una prova scritta ed una orale.
All'inizio della prova scritta lo studente sorteggia tre argomenti fra quelli trattati durante il corso e presentati in un apposito elenco che sarà comunicato alla fine delle lezioni. La prova consisterà nella stesura di una sintetica e critica descrizione degli argomenti sorteggiati. Dopo la correzione degli scritti, la Commissione d’esame proporrà ad ogni singolo candidato un voto.
Sarà facoltà dello studente accettare il voto o chiedere una verifica orale, che verterà sugli argomenti trattati nello scritto.

Modalità di accertamento

L'esame scritto permetterà di valutare l'acquisizione delle conoscenze di base degli argomenti trattati durante il corso e il corretto apprendimento della terminologia tecnica. L'eventuale esame orale permetterà di valutare la capacità dello studente di contestualizzare il ruolo di questa materia nell'ambito delle discipline ingegneristiche di proprio interesse.