TECNOLOGIE DEI MATERIALI POLIMERICI

TECNOLOGIE DEI MATERIALI POLIMERICI

_
iten
Codice
56949
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 9269 INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE (LM-33) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 9017 SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI (LM-53) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 9017 SCIENZA E INGEGNERIA DEI MATERIALI (LM-53) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/16
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA MECCANICA - PROGETTAZIONE E PRODUZIONE)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento introduce gli aspetti di base del comportamento dei materiali polimerici e delle tecniche di lavorazione e giunzione utilizzate a livello industriale per realizzare pezzi in materiale plastico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Al temine del corso, gli studenti avranno gli strumenti per scegliere, tra i materiali polimerici, quello più adatto ad una specifica applicazione. Saranno anche a conoscenza delle modalità con cui devono essere eseguite le prove per caratterizzare dal punto di vista fisico e meccanico tali materiali. Infine, avranno appreso i principi di base delle lavorazioni dei polimeri e delle tecniche di prototipazione rapida ed attrezzaggio rapido.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Scopo dell’insegnamento è fornire agli studenti conoscenze base sul comportamento fisico, meccanico e di resistenza al fuoco dei principali materiali polimerici, nonché descrivere i dettagli delle tecniche di produzione e di giunzione di pezzi in materiale plastico.

Le visite a laboratori e stabilimenti produttivi permettono di concretizzare gli aspetti teorici descritti a lezione, facendo immergere gli studenti in alcune delle realtà lavorative in cui potranno operare dopo il conseguimento della laurea.

Al temine del corso, gli studenti avranno gli strumenti per scegliere, tra i materiali polimerici, quello più adatto ad una specifica applicazione. Saranno anche a conoscenza delle modalità con cui devono essere eseguite le prove per caratterizzare dal punto di vista fisico e meccanico tali materiali. Infine, avranno appreso i principi di base delle lavorazioni dei polimeri e delle tecniche di prototipazione rapida ed attrezzaggio rapido.

PREREQUISITI

Chimica, Tecnologie generali dei materiali

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, durante le quali il docente titolare del corso si avvale anche di filmati per far comprendere le modalità di svolgimento delle prove di caratterizzazione dei materiali polimerici ed i principi di funzionamento dei macchinari utilizzati per realizzare e realizzare pezzi in materiale plastico.

Vengono anche effettuate viste a stabilimenti industriali ed a laboratori, durante le quali è possibile assistere alle varie fasi di produzione e verifica della qualità dei pezzi realizzati in materiale polimerico.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Dopo aver introdotto la classificazione dei tecnopolimeri (termoplastici, termoindurenti), verranno analizzate le caratteristiche delle principali famiglie di materiali polimerici: poliolefine, resine poliviniliche, stireniche, polimeri acrilici, resine fenoliche, poliammidi, policarbonato, resine poliesteri ed epossidiche.

Durante il corso, verranno anche descritte le prove unificate, che permettono di stabilire le caratteristiche dei polimeri.

Si analizzeranno anche i principali processi produttivi (estrusione, stampaggio, ecc.) e le tecniche di giunzione (saldatura ed incollaggio).

Infine, si descriveranno le tecniche di prototipazione ed attrezzaggio rapido.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

C. Gambaro, “Tecnologie dei materiali polimerici”, Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Università degli Studi di Genova.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì - martedì - mercoledì - giovedì dalle 9 alle 10. Comunque è meglio scrivere una e-mail all'indirizzo gambaro@dime.unige.it.

Commissione d'esame

CARLA GAMBARO (Presidente)

CHIARA MANDOLFINO

ENRICO LERTORA

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, durante le quali il docente titolare del corso si avvale anche di filmati per far comprendere le modalità di svolgimento delle prove di caratterizzazione dei materiali polimerici ed i principi di funzionamento dei macchinari utilizzati per realizzare e realizzare pezzi in materiale plastico.

Vengono anche effettuate viste a stabilimenti industriali ed a laboratori, durante le quali è possibile assistere alle varie fasi di produzione e verifica della qualità dei pezzi realizzati in materiale polimerico.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale durante la quale vengono poste tre domande.

La prima verte su argomenti trattati nei capitoli 1 e 2 delle dispense (Capitolo 1 Materiali polimerici, Capitolo 2 Caratteristiche e proprietà dei materiali polimerici - metodologie di prova).

La seconda riguarda un argomento trattato nel capitolo 3 delle dispense (Capitolo 3 Lavorazioni delle materia plastiche).

La terza domanda fa riferimento ad uno degli argomenti trattati nei capitoli 4 e 5 delle dispense (Capitolo 4 Le operazioni secondarie, Capitolo 5 La prototipazione rapida). 

Modalità di accertamento

La preparazione dello studente viene accertata mediante la verifica della capacità dello studente di applicare le informazioni ricevute a lezione, dimostrando non solo l'apprendimento mnemonico ma soprattutto una matura assimilazione dei concetti.