DISEGNO INDUSTRIALE APPLICATO 3

DISEGNO INDUSTRIALE APPLICATO 3

_
iten
Codice
90724
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
10 cfu al 3° anno di 9274 DESIGN DEL PRODOTTO E DELLA NAUTICA (L-4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/13
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (DESIGN DEL PRODOTTO E DELLA NAUTICA)
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso fornisce agli studenti le conoscenze di base della progettazione, i fondamenti del layout e della distribuzione interna delle imbarcazioni da diporto, a vela e a motore. All'interno del corso si svilupperà il progetto di imbarcazione studiando e risolvendo i sotto insiemi che la compongono.

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha lo scopo di sviluppare ulteriormente le capacità di ottimizzare le forme in funzione della tipologia d’uso, delle tecnologie, dei costi del prodotto e della sua industrializzazione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si compone di parte teorica e una parte laboratoriale con settimanali controlli e revisioni. 

L'obiettivo formativo del corso è quello di fornire allo studente gli strumenti base per affrontare la progettazione di un'imbarcazione da diporto compresa tra i 12 e i 24 metri di lunghezza, a vela e a motore, e di sviluppare la progettazione dei sotto insiemi che la compongono (plance, cruscotti, piani di coperta, allestimento e decor interno)

La prima parte del corso si articola sull'indagine di mercato, sul confronto e la scelta della barche di riferimento. Nella seconda parte si inizia la progettazione del layout, dei piani generali e delle sezioni; in questa parte si potrà utilizzare la modellazione tridimensionale come ausilio alla composizione. Nella terza parte si completano i piani generali, si approfondisce l'allestimento interno e si modella scafo, coperta e sovrastruttura in 3D.

I risultati attesi sono quelli di un'avanzata comprensione dei fondamenti della progettazione nautica e l'aver svilupatto la capacità di impostare il progetto di un'imbarcazione, inserendola nella porzione di mercato di sua competenza, e di sviluppare i piani generali che permettano la descrizione esaustiva della stessa.

PREREQUISITI

Conoscenza di base della geometria descrittiva, del disegno tecnico e della tecnologia delle imbarcazioni.

Modalità didattiche

Il corso è svolto mediante lezioni frontali dal docente, esercitazioni guidate e laboratorio di progetto in aula.

PROGRAMMA/CONTENUTO

I principali argomenti trattati nel corso si possono riassumere in due macro tematiche: i principi generali della progettazione e le specificità del progetto nautico.

Parte di progetto:

  • CONOSCERE LO SPAZIO 3D;
  • LA SPIRALE DI PROGETTO;
  • ANALISI MORFOLOGICA e TIPOLOGICA;
  • INTRO ALLE BARCHE DI PROGETTO;
  • SKETCH, BOZZETTI, CONCEPT DESIGN;
  • COMPOSIZIONE DEI VOLUMI;
  • PARTI GEOMETRICHE DELL'IMBARCAZIONE;
  • DISTRIBUZIONE INTERNA E ORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI;
  • PRINCIPI DI ERGONOMIA;
  • GLI AMBIENTI DI BORDO, I MATERIALI DEGLI INTERNI E DECOR.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Alessandro Valenti,  Mario Zignego, Interior Design Multitasking, Sagep, 2017

Massimo Musio Sale, Yacht Design. Dal concept alla rappresentazione, Tecniche Nuove, 2009

Carlo Sciarrelli. Lo yacht. Origine ed evoluzione del veliero da diporto, Mursia, 1970

Massino Paperini, Yacht design. Interni e sovrastrutture, Lupetti Editore, 2011

Massimo Gregori, Francesca Lanz, Interior yacht design, Francoangeli, 2017

Paolo Lodigiani, Capire e progettare le barche, Hoepli, 2016

Riviste del settore

Sitografia cantieri nautici

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: mercoledi mattina, con mail di prenotazione nella sede di Genova giovedi, con mail di prenotazione nella sede di La Spezia

Ricevimento: Martedì previo appuntamento via e-mail a paolonazzaro@gmail.com

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso è svolto mediante lezioni frontali dal docente, esercitazioni guidate e laboratorio di progetto in aula.

INIZIO LEZIONI

Primo semestre, come da calendario accademico. Le lezioni si svolgono a blocchi di 4 ore divisi tra parte teorica e laboratoriale

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto, Orale.

La parte scritta consiste negli elaborati progettuali, l'indage di mercato, gli sketch, raccolti in un book.

La parte orale consiste in una dissertazione del progetto. 

Modalità di accertamento

La valutazione della parte progettuale consiste nell'esame complessivo degli elaborati, nella coerenza tra i requisisti iniziali e il progetto proposto, nella grafica dei disegni del piano di costruzione e dei piani generali.

La discussione orale del progetto permette di valutare le capacità espressive e motivazionali del candidato.