REATTORI CHIMICI

REATTORI CHIMICI

_
iten
Codice
90669
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 3° anno di 10375 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (L-9) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/24
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

I reattori chimici sono il cuore di quasi tutti i processi di produzione industriale. La corretta scelta di un reattore chimico, che opera nella maniera più efficiente e sicura, è spesso la chiave per il successo economico di un impianto produttivo. Il campo di conoscenze relativo ai reattori chimici è quello che più caratterizza un ingegnere chimico rispetto a tutti gli altri tipi di ingegnere, e viene appunto approfondito in questo corso.  

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo del corso è l’applicazione di concetti base dell’ingegneria chimica (bilanci di massa, leggi cinetiche, stechiometria, bilanci di energia, ecc.) al dimensionamento di reattori chimici omogenei

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte permetteranno allo studente di:

  • Scrivere le equazioni di bilancio di materia per un reattore ideale
  • Dimensionare correttamente un reattore ideale nota la legge cinetica
  • Determinare la legge cinetica di una reazione chimica dalla analisi di prove di laboratorio
  • Calcolare la selettività per il caso di reazioni multiple in reattori ideali
  • Impostare l'equazione di bilancio di energia nei reattori chimici

PREREQUISITI

Anche se formalmente non è richiesta alcuna propedeuticità, è fortemente raccomandato di seguire il corso solo dopo aver superato gli esami di analisi matematica. 

Modalità didattiche

L'insegnamento prevede lezioni frontali in aula. 35 ore saranno dedicate alla presentazioni di contenuti teorici mentre 25 ore alle esecuzione di esercizi ed esercitazioni numeriche. Le competenze trasversali verranno acquisite tramite l'esecuzione di esercitazioni numeriche da svolgere in gruppo con l'utilizzo di pacchetti software commerciali.  

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • I bilanci di materia. Definizione della velocità di reazione, il bilancio di materia per un reattore chimico. Definizione di grado di conversione, dimensionamento di reattori chimici ideali. (15 h)
  • Le leggi cinetiche. Tabelle stechiometriche per i vari tipi di reattori. (10 h)
  • Reattori chimici in regime non stazionario. (5 h)
  • Determinazione della legge cinetica da dati di laboratorio: metodo integrale, differenziale, delle velocità iniziali. (10 h) 
  • Reazioni multiple nei reattori chimici (5 h)
  • Reattori non isotermi in regime stazionario ed in regime dinamico. (10 h)
  • Distribuzione dei tempi di residenza nei reattori chimici. Modelli per reattori chimici non ideali. (5 h)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testo di riferimento:

Scott Fogler "Elements of Chemical Reaction Engineering" Prentice Hall internation Series

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Disponibile tutti i giorni previo appuntamento via mail all'indirizzo renzo.difelice@unige.it

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento prevede lezioni frontali in aula. 35 ore saranno dedicate alla presentazioni di contenuti teorici mentre 25 ore alle esecuzione di esercizi ed esercitazioni numeriche. Le competenze trasversali verranno acquisite tramite l'esecuzione di esercitazioni numeriche da svolgere in gruppo con l'utilizzo di pacchetti software commerciali.  

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno la settimana del 4 Marzo 2019 come da orario ufficiale

ESAMI

Modalità d'esame

La prova finale di accertamento è limitata alla risoluzione di un problema numerico scritto. Gli studenti che avranno superato positivamente i tests numerici proposti durante il semestre di svolgimento del corso saranno esentati dalla prova di accertamento finale.   

Modalità di accertamento

I test e la prova scritta finale verteranno sul dimensionamento numerico di un reattore chimico ideale. Verranno valutati sia la corretta impostazione del problema che la giustezza dei calcoli numerici.