PROCESSI DELLA CHIMICA INDUSTRIALE INORGANICA

PROCESSI DELLA CHIMICA INDUSTRIALE INORGANICA

_
iten
Codice
90658
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 2° anno di 10375 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (L-9) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/27
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

I processi utilizzati per la produzione dei principali composti inorganici vengono descritti e discussi sul piano tecnico e dell’impatto ambientale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si prefigge di fornire una approfondita conoscenza e un’analisi critica dei principali processi della chimica industriale ed i criteri per un corretto approccio alla progettazione di un processo chimico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

In particolare l'obiettivo è, a partire dall'analisi dettagliata per processi chimici industriali attualmente utilizzati, fornire allo studente le nozioni necessarie per essere in grado di valutare le possibili e le migliori soluzioni per la scelta dei reattori, delle operazioni unitarie e delle configurazioni di processo utilizzabili per la produzione degli intermedi chimci inorganici. 

Date le caratteristiche termodinamiche e cinetiche delle reazioni di interesse industriale, lo studente potrà essere in grado di valutare le diverse opzioni per la configurazione ottimale del reattore da utilizzare. In maniera simile ci si propone di fornire allo studente le nozioni necessarie per valutare le possibili o le migliori soluzioni tecniche (operazioni unitarie)  per la separazione dei componenti di miscele complesse o per la purificazione di correnti fluide e di solidi. 

Nel  complesso lo studente aquisterà la capacità di valutare, in termini pratici e sulla base della composizione delle materie prime, nonché degli aspetti termodinamici, cinetici, economici e di rispetto dell'ambiente, le ragioni delle scelte tecniche dei processi esistenti e di progettare, analogamente, processi e tecnologie innovative. 

PREREQUISITI

E' necessaria una conoscenza relativamente approfondita della chimica di base e dei fondamenti della termodinamica e della cinetica chimica. Inoltre, è necessaria una conoscenza più che elementare della matematica e della fisica. 

Modalità didattiche

Lezioni cattedratiche in italiano, visite a impianti industriali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Linee di produzione. Aspetti termodinamici, cinetici, economici, della sicurezza e della protezione ambientale. Separazione dei component dell’aria (azoto, ossigneo e argo). Produzione industriale dell’ idrogeno: steam reforming del gas natural e trattamento dei syngas, processi di ossidazione parziale, gassificazione di carbone e biomasse, elettrolisi dell’acqua. Separazione della CO2. Sintesi e purificazione del metanolo. Produzione dell’acido nitrico, dello zolfo, dell’anidride solforosa e dell’acido solforico. Processi elettrochimici cloro-soda, produzione dell’ipoclorito di sodio e dell’acido cloridrico.  Processo Solvay per la produzione di carbonato e bicarbonato di sodio. Produzione di fosforo, anidride fosforica e acido fosforico. Industria dei fertilizzanti.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Dispense rese disponibili dall’insegnante, in italiano, e materiale didattico in inglese.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Incontri a richiesta  

Ricevimento: Il docente riceve su appuntamento.

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni cattedratiche in italiano, visite a impianti industriali.

INIZIO LEZIONI

marzo 2019.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame, orale, consisterà in tre argomenti da discutere, tra quelli trattati durante il corso. In uno di essi ci si soffermerà sulla configurazione dei reattori utili per realizzare una importante reazione chimica industriale, in relazione agliaspetti termodinamici e cinetici. In un secondo argomento ci si soffermerà sulle operzioni unitarie necessarie per compiere un processo di separazione o purificazione, in realazione agli aspetti termodinamici del sistema. Nella tearza domanda si discuterà un processo di produzione nella sua interezza. 

Modalità di accertamento

Tramite la discussione critica dei processi industriali trattati nel corso e dei singoli impianti e reattori utilizzati, sarà possibile valutare le conoscenze e la profondità di comprensione dello studente della termodinamica chimica, degli aspetti cinetici, della natura delle operazioni unitarie e delle apparecchiature utilizzate nell'industria chimica, nonché degli aspetti di gestione di un processo complesso, di aspetti di natura economica e relativi al rispetto dell'ambiente.