CHIMICA FARMACEUTICA E BIOTECNOLOGIE FARMACEUTICHE E LABORATORIO

CHIMICA FARMACEUTICA E BIOTECNOLOGIE FARMACEUTICHE E LABORATORIO

_
iten
Codice
80799
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
7 cfu al 3° anno di 8756 BIOTECNOLOGIE (L-2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (BIOTECNOLOGIE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso propone un’introduzione generale sulla chimica farmaceutica, a partire dalla progettazione fino ad all’immissione in commercio dei farmaci. Inoltre fornisce le conoscenze di base sulle principali classi di farmaci sia convenzionali sia biotecnologici, in particolare la loro struttura, le relazioni struttura attività, meccanismi d’azione e usi in terapia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’obiettivo del corso è quello di fornire i principi essenziali della chimica farmaceutica con particolare attenzione alle fasi di progettazione, sviluppo e sintesi dei farmaci, in relazione ai bersagli biologici su cui agiscono. Vengono successivamente trattate le principali classi di principi terapeutici. Particolare attenzione viene rivolta ai farmaci per i quali le biotecnologie hanno svolto una funzione fondamentale nei processi di sviluppo e sintesi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

In dettaglio, la parte di corso relativa all’introduzione alla chimica farmaceutica ha l’obbiettivo di fornire le nozioni fondamentali riguardanti le varie fasi che portano dalla progettazione alla sperimentazione clinica ed infine alla commercializzazione del farmaco. La parte relativa alle classi di farmaci specifici ha l’obbiettivo di fornire allo studente le basi per la comprensione della relazione struttura-attività, sia di farmaci “classici” sia di farmaci biotecnologici.  Le esercitazioni di laboratorio previste del corso hanno l’obiettivo di fornire conoscenze pratiche sulle principali operazioni che possono essere svolte durante la fase di sintesi di un farmaco.

Modalità didattiche

Lezioni frontali e laboratorio.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Introduzione alla Chimica Farmaceutica. Le biotecnologie per la scoperta e lo sviluppo di nuovi farmaci. Targets dei farmaci: recettori, enzimi, acidi nucleici. Strategie di drug design. Scopi generali delle biotecnologie farmaceutiche.

Esempi relativi ad alcune classi di farmaci: antibatterici, antivirali, antitumorali, farmaci attivi sul sistema colinergico ed adrenergico, farmaci antidepressivi, farmaci per la terapia del morbo di Parkinson e del morbo di Alzheimer, farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), farmaci antiipertensivi.

Applicazioni delle biotecnologie innovative nello sviluppo di nuovi farmaci e prodotti farmaceutici biotecnologici commerciali: ormoni polipeptidici (insulina, ormone della crescita, ormoni follicolo-stimolante e luteinizzante); citochine (interleuchine, interferoni, fattori di crescita emopoietici); proteine del sangue (fattori della coagulazione VII, VIII e IX; attivatore tissutale del plasminogeno); enzimi con proprietà terapeutiche (desossiribonucleasi, β-glucocerebrosidasi, α-galattosidasi). Vaccini biotecnologici. Anticorpi monoclonali; applicazioni in campo farmaceutico: anticorpi monoclonali approvati nella terapia del cancro, nella profilassi del rigetto, nella terapia delle malattie autoimmuni; sistemi di indirizzamento del farmaco basati su anticorpi monoclonali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

G.L. Patrick, Introduzione alla chimica Farmaceutica, Edises

M.L. Calabrò - COMPENDIO DI BIOTECNOLOGIE FARMACEUTICHE, Ed. EdiSES, 2008.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento via Email

Ricevimento: Tutti i giorni previo appuntamento. Numeri di telefono: 010 353 8368 (studio), 010 353 8373 (laboratorio)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali e laboratorio.

INIZIO LEZIONI

1 Ottobre 2017

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale che si svolge alla presenza dei due docenti che hanno svolto il corso. L’esame ha una durata di 30-60 minuti, in base alla preparazione dello studente. Verranno poste quattro domande relative sia alla parte generale del corso, sia su classi specifiche di farmaci.

Modalità di accertamento

Dal colloquio orale e dalla discussione sugli argomenti trattati nel corso il docente valuterà che lo studente abbia acquisito: 1) la conoscenza degli argomenti, 2) la competenza, cioè la capacità di applicare le conoscenze acquisite, tramite domande volte all’applicazione a problematiche reali delle conoscenze acquisite, 3) la capacità di espressione mediante linguaggio scientifico adeguato e la capacità di collegamento tra i vari argomenti svolti nel corso stesso o tra gli argomenti del corso e argomenti svolti in corsi precedenti.

ALTRE INFORMAZIONI

Su richiesta degli studenti potrà essere svolta una prova in itinere. In caso di esito positivo, la parte di programma oggetto della prova in itinere non sarà oggetto dell'esame orale.