PEDAGOGIA GENERALE II (DISCIPLINA)

PEDAGOGIA GENERALE II (DISCIPLINA)

_
iten
Codice
67645
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
8 cfu al 3° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 10841 SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (L-19) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PED/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il Corso affronta il problema dell’identità scientifica della Pedagogia Generale, dando particolare rilievo allo statuto epistemologico di questa scienza.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Sviluppo delle conoscenze epistemologiche relative ai paradigmi teorici e prassici della Pedagogia generale, considerato all'interno dei rapporti fra le scienze pedagogiche e la didattica generale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il Corso ha come obiettivo principale l’acquisizione di conoscenze scientifico-epistemologiche relative alla Pedagogia Generale, con particolare riferimento alle logiche, ai contenuti e ai linguaggi che strutturano la sua ricerca.
Agli obiettivi specifici della Scuola dell’infanzia corrisponde un approfondimento delle prassi pedagogiche coinvolte nei processi educativi e formativi relativi ai primi anni di vita.
L’acquisizione di conoscenze in ordine ai criteri epistemologici che regolano la Pedagogia Generale in quanto scienza è finalizzata alla maturazione di un'efficace capacità di comprensione della correlazione problematica che s’instaura fra teoria e prassi in pedagogia.
L’utilizzo delle conoscenze mediante una loro approfondita elaborazione critico-problematica si traduce in un’autonomia di giudizio nell’affrontare i problemi riguardanti la formazione, l’educazione e l'istruzione culturale dell'uomo.

Corso di Laurea Triennale in Scienze dell’Educazione e della Formazione
Il Corso ha come obiettivo principale l’acquisizione di conoscenze scientifico-epistemologiche relative alla Pedagogia Generale, con particolare riferimento alle logiche, ai contenuti e ai linguaggi che strutturano la sua ricerca.
L’acquisizione di conoscenze in ordine ai criteri epistemologici che regolano la Pedagogia Generale in quanto scienza è finalizzata alla maturazione di un'efficace capacità di comprensione della correlazione problematica che s’instaura fra teoria e prassi, pervenendo a una consapevolezza approfondita dell’impianto categoriale della pedagogia e maturando le necessarie competenze di ordine semantico per operare all’interno dei contesti pedagogici.

Modalità didattiche

Le lezioni sono svolte in presenza del docente e hanno carattere prevalentemente frontale. All’interno del Corso possono essere previste attività di gruppo e approfondimenti seminariali.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del Corso si articolerà, prevalentemente, nei seguenti contenuti: le questioni fondative del diabattito epistemologico in pedagogia; i temi del dibattito pedagogico contemporaneo; i presupposti euristici della Pedagogia Clinica; il problema della Bildung e delle sue origini.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

-   G. Sola, L’epistemologia pedagogica italiana e il “Documento Granese-Bertin”, Il Melangolo, Genova, 2015;
-   M. Gennari, Trattatello di prosòdica, Il Melangolo, Genova, 2019;
-   F. Cambi – M. Gennari, Leopardi come educatore, Il Melangolo, Genova, 2018.

Per gli studenti NON frequentanti:
- G. Sola - M. Gennari, Logica, linguaggio e metodo in pedagogia, Il Melangolo, Genova, 2015.


Indirizzo Primaria
-   H.-G. Gadamer, Educare è educarsi, a cura di M. Gennari, Il Melangolo, Genova, 2014.
Indirizzo Infanzia
-   A. Kolleritsch, Sull’esser-bambino, Il Melangolo, Genova, 2009.


Corso di Studi in Scienze dell'Educazione e della Formazione

-   G. Sola, L’epistemologia pedagogica italiana e il “Documento Granese-Bertin”, Il Melangolo, Genova, 2015;
-   M. Gennari, Trattatello di prosòdica, Il Melangolo, Genova, 2019;
-   F. Cambi - M. Gennari, Leopardi come educatore, Il Melangolo, Genova, 2018.


Al fine di approfondire le posizioni e i temi del dibattito pedagogico-epistemologico contemporaneo, lo Studente, di entrambi i corsi di Laurea, ha la possibilità, e non l’obbligo, di studiare uno o più testi fra i seguenti (che NON saranno oggetto di esame):

-   G. Bertagna (a cura di), Educazione e formazione. Sinomie, analogie, differenze, Studium, Roma, 2018;
-   F. De Giorgi, La controriforma come totalitarismo. Nota su Croce storico, Morcelliana, Brescia, 2017;
-   E. Madrussan, Educazione e inquietudine. La maneuvre formativa, Ibis, Pavia, 2017;
-   F. Mattei, Persona. Adnotationes in lemma, Anicia, Roma, 2015;
-   A. Mariani (a cura di), 25 saggi di pedagogia, Franco Angeli, Milano, 2011.

I testi per l’esame sono i medesimi anche per gli studenti non frequentanti.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento è settimanale, presso lo Studio di Pedagogia (stanza 3C7, terzo piano). Gli orari del ricevimento sono consultabili nella sezione “Avvisi dai Docenti” presente nel sito internet del Dipartimento di Scienze della Formazione o su Aulaweb. Gli studenti possono prendere contatto con il docente recandosi al ricevimento o, eventualmente, telefonandogli durante gli orari previsti dal ricevimento stesso (tel. Studio di Pedagogia 010-20953819). Il ricevimento Studenti della Prof. Giancarla Sola, durante il periodo di svolgimento delle lezioni nel primo e secondo semestre, ha luogo – di norma e salvo diversa indicazione preventivamente segnalata all’interno della Sezione “Avvisi dai Docenti” presente nel sito internet del Dipartimento di Scienze della Formazione o su Aulaweb – il mercoledì alle ore 14,15, presso lo Studio (Stanza DISFOR 3C7). Al di fuori del periodo delle lezioni, le date e gli orari relativi al ricevimento vengono fissati settimanalmente e segnalati all’interno della sezione “Avvisi dai Docenti” presente nel sito internet del Dipartimento di Scienze della Formazione.

Commissione d'esame

GIANCARLA SOLA (Presidente)

PAOLO LEVRERO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni sono svolte in presenza del docente e hanno carattere prevalentemente frontale. All’interno del Corso possono essere previste attività di gruppo e approfondimenti seminariali.

INIZIO LEZIONI

24 settembre 2019.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame è scritto.
È possibile sostenere l’esame di Pedagogia Generale II soltanto dopo aver sostenuto e registrato l’esame di Pedagogia Generale I.

Modalità di accertamento

La prova scritta è volta a sondare le conoscenze acquisite dallo studente e le sue capacità di elaborazione critica dei contenuti appresi. A tal fine l’esame, della durata di 45 minuti, è strutturato in un numero contenuto di domande a risposta aperta.
Si segnala che durante lo svolgimento della prova d’esame gli studenti possono consultare i testi previsti dal programma.
Gli studenti sosterranno l’esame con il programma di studi dell’anno accademico in corso, anche se iscritti ad anni accademici precedenti.
Qualora l’esame dovesse risultare insufficiente, lo studente dovrà sostenere nuovamente la prova con le stesse modalità.
Le modalità d’esame sono le medesime anche per i non frequentanti.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
09/09/2020 10:00 GENOVA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

Si ricorda che è possibile sostenere l’esame di Pedagogia Generale II soltanto dopo aver conseguito l'idoneità del Laboratorio, nonché dopo aver sostenuto e registrato l’esame di Pedagogia Generale I.

Ogni variazione all’usuale attività didattica (lezioni e ricevimento studenti) verrà segnalata all’interno della Sezione “Avvisi dai Docenti” presente nel sito internet del Dipartimento di Scienze della Formazione.

Ulteriori informazioni
Anche nell’A.A. 2019-2020, continuerà a essere svolto il “Seminario di Pedagogia Generale”, il quale, da più di quindici anni, ha luogo solitamente ogni ultimo giovedì del mese – eccetto i periodi di festività accademica –.

Cultori della Materia: Dott.ssa Giorgia Canepa.