LINGUISTICA ITALIANA

LINGUISTICA ITALIANA

_
iten
Codice
61302
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 2° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione A
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La linguistica italiana è lo studio scientifico della lingua italiana (principalmente, ma non solo, contemporanea), dei suoi dialetti e delle lingue delle minoranze etnolinguistiche. Lo studio è rivolto tanto alle strutture della lingua italiana, ai suoi usi e alle sue funzioni, con riferimento al modello delle varietà geografiche, sociali, situazionali e comunicative.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo dell’insegnamento è lo studio scientifico della lingua italiana, principalmente ma non solo contemporanea, nelle sue varietà geografiche, sociali e situazionali, con riferimento alle strutture, alle funzioni e agli usi linguistici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso, lo studente saprà:

- descrivere l'architettura delle varietà dell'italiano contemporaneo
- individuare e riconoscere i tratti distintivi di ciascuna varietà dell'italiano
- analizzare produzioni scritte e orali in lingua italiana in prospettiva variazionale

Modalità didattiche

Lezioni frontali (36 ore) con ausilio di materiali didattici creati dal docente, fonti iconografiche, audio e video.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Le varietà dell'italiano

Il programma prevede la presentazione dei seguenti argomenti:

- le varietà diatopiche (compresi i dialetti italiani)

- le varietà diastratiche

- le varietà diafasiche

- le varietà diamesiche

- gestualità e prossemica

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- A. A. SOBRERO, A. MIGLIETTA, Introduzione alla linguistica italiana, Roma-Bari, Laterza, 2008 (III ediz.), pp. 276, 20 Euro [limitatamente alla parte seconda, L'italiano oggi, pp. 55-276: pp. 220].

- C. TAGLIAVINI, Le origini delle lingue neolatine, Bologna, Pàtron, 1972 (VI ediz.) [limitatamente al cap. VI, par. 68: L'italiano, pp. 393-417: pp. 25].

- G. B. PELLEGRINI, Carta dei dialetti d'Italia, Pisa, Pacini, 1977 [immagine a colori].

 

Per gli studenti che non sostengono l'esame scritto a gennaio 2020 ma che si presenteranno agli appelli orali a partire da febbraio 2020, il programma prevede anche la lettura del seguente volume:

COVERI-BENUCCI-DIADORI, Le varietà dell'italiano. Manuale di sociolinguistica italiana, Siena, Bonacci, 2005 o edizioni successive (il volume e' fuori commercio ma e' disponibile al prestito presso la Biblioteca del Dipartimento DIRAAS, via Balbi 6, I piano).


 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento si svolge nello studio della docente, via Balbi 6, I piano, Dipartimento DIRAAS, tel. 0102099808. Verificare date e orari sulla pagina personale della docente sul sito del Dipartimento di Lingue e Culture moderne: http://www.lingue.unige.it/?dipendente=700249   Per gli studenti del corso di Laurea in Digital Humanities, il ricevimento si svolge a Savona, al termine delle lezioni o a Genova su appuntamento.  

Commissione d'esame

MANUELA MANFREDINI (Presidente)

JACQUELINE VISCONTI

LORENZO COVERI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali (36 ore) con ausilio di materiali didattici creati dal docente, fonti iconografiche, audio e video.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni di Linguistica italiana (fraz. A) e Linguistica italiana (fraz. B) si svolgono nel primo semestre e iniziano il 1° ottobre 2019.

Orario di Linguistica italiana (fraz. A): martedì 14-15; giovedì 15-16; venerdì 16-17; Aula 15, Albergo dei Poveri.

Orario di Linguistica italiana (fraz. B): martedì 15-16; giovedì 16-17; venerdì 15-16; Aula 15, Albergo dei Poveri.

 

 

 

 

 

 

 

ESAMI

Modalità d'esame

Il primo appello è scritto e si svolge a gennaio 2020. Tutti gli appelli successivi, da febbraio a dicembre 2020, sono orali e prevedono una bibliografia integrativa.

Modalità di accertamento

La prova scritta consiste in un questionario a risposta chiusa (multiple choice) e in una composizione su un argomento del corso. La prova può essere su carta o informatizzata.

Chi non sostiene la prova scritta a fine corso sosterrà l'esame oralmente negli appelli previsti a partire da febbraio 2020. La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti previsti dal programma di insegnamento, con la lettura aggiuntiva indicata in bibliografia.

ALTRE INFORMAZIONI

L'insegnamento è destinato agli studenti con cognomi da A a K, iscritti al II anno del CdL in Lingue e Culture Moderne (cl. L-11), curriculum di "Lingue per l'impresa", (n.o. 270).

Gli studenti in MOBILITA' EUROPEA possono sostenere l'esame solo se hanno nel loro Learning Agreement "Linguistica italiana" (Italian Linguistics, Linguistique italienne, Italienische Sprachwissenschaft).