EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE

EDUCAZIONE ALL'IMMAGINE

_
iten
Codice
67635
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 1° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ART/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Attraverso la storia delle arti visive e con un approccio interdisciplinare, lo studente è condotto alla lettura e all’analisi dell’opera d’arte, con una particolare attenzione ai concetti di patrimonio culturale e museale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Acquisire la capacità di analizzare criticamente le singole rappresentazioni di immagini, individuandone ai fini conoscitivi aspetti materiali, tecniche, dati stilistici e cronologici. Essa costituirà i presupposti essenziali all’elaborazione di una corretta proposta didattica.

Modalità didattiche

Il metodo adottato è quello della lezione frontale (16 ore per ciascun laboratorio) con proiezione in aula di immagini, testi e materiali audiovisivi e con l’ausilio di visite didattiche. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Cosa accade quando si guarda un quadro, una scultura o un video? A cosa si pensa? Cosa si immagina? In che modo descrivere quello che si vede o si crede di vedere? E come può lo storico dell'arte interpretare davvero un quadro di cui crede di vedere tutto, mentre in realtà vede poco o niente?

Attraverso casi di studio significativi, lo studente è avviato alla lettura dell’opera d’arte attraverso l’esemplificazione dei suoi principali approcci metodologici: dall’analisti stilistica all’iconologica, alla storia contestuale, ecc.

Un punto accomunerà le opere considerate: le arti visive rivelano la sua potenza meravigliandoci, dimostrando che, paradossalmente, quando osserviamo un’opera non vediamo niente di quanto essa ci mostra. “Non si vede niente”, ma questo “niente” è lungi dal significare “nulla”. In realtà, tutto ciò che serve per descrivere e interpretare un'opera d'arte è già sotto i nostri occhi, si tratta solo di attivare la nostra capacità di guardare per cogliere fino in fondo ciò che un'opera mostra ed esprime. Il corso è anche un invito a osservare ogni opera nei dettagli e sempre come fosse la prima volta.  

TESTI/BIBLIOGRAFIA

La bibliografia del corso verrà definita in accordo col docente titolare della disciplina all’inizio del corso. 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: iL MERCOLEDì AL TERMINE DEL LABORATORIO (ORE 14)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il metodo adottato è quello della lezione frontale (16 ore per ciascun laboratorio) con proiezione in aula di immagini, testi e materiali audiovisivi e con l’ausilio di visite didattiche. 

INIZIO LEZIONI

4 aprile 2017

ESAMI

Modalità d'esame

Elaborato scritto e/o tesina finale con contenuti e modalità da concordare col docente.