MATEMATICA 2 (MODULO II)

MATEMATICA 2 (MODULO II)

_
iten
Codice
67668
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
4 cfu al 3° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MAT/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha come obiettivi: 1) la revisione di contenuti di base di aritmetica, calcolo delle probabilità e statistica finalizzati all'insegnamento di tali contenuti;
2)  lo sviluppo di  competenze  didattiche relative alla disciplina; 3) lo sviluppo di capacità di realizzare attività pratiche e riflessioni didattiche critiche e di attuare adeguate strategie di valutazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Questa parte del corso mira a: rivedere e trattare a fondo, con riferimento all'insegnamento nella scuola dell'infanzia e primaria, le operazioni aritmetiche (in particolare la sottrazione e la divisione); e introdurre nozioni di base della statistica e della probabilità, secondo le esigenze dell'approccio al pensiero statistico e probabilistico nella scuola dell'infanzia e primaria.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi:

1) la revisione di contenuti di base di aritmetica e geometria finalizzati all'insegnamento di tali contenuti nella scuola dell'infanzia e primaria, con particolare riferimento ai campi additivi e moltiplicativi e  e a nozioni di base di cacolo delle probabilita'.

2)  lo sviluppo di  competenze  didattiche relative alla disciplina (conoscere le problematiche didattiche relative ai concetti trattati; saper effettuare l'analisi a priori di un'attivita' relativa ai concetti trattati)

3) lo sviluppo di capacità di realizzare attività pratiche e riflessioni didattiche critiche e di attuare adeguate strategie di valutazione (saper pianificare attivita' didattiche relative ai concetti trattati; saper analizzare criticamente una proposta didattica sui temi trattati; saper creare o selezionare e valutare criticamente una prova di valutazione sui temi trattati)

Modalità didattiche

Frequenza non inferiore ai 2/3 del corso.

Le lezioni si svolgono in modalita' laboratoriale, con compilazione e consegna di schede di lavoro a cui segue una discussione di bilancio.

Si richiede la redazione e consegna (a turno) degli appunti delle lezioni.

Gli studenti non frequentanti devono svolgere a domicilio le schede di lavoro guidato del corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Strutture additive e strutture moltiplicative: proto-concettualizzazioni "concrete" delle operazioni (per la scuola dell'infanzia); aspetti concettuali delle operazioni aritmetiche e loro trattamento (tecniche di calcolo), collegati alla risoluzione dei problemi aritmetici (per la scuola primaria).

Elementi di calcolo delle probabilità (definizione classica, definizione frequentista); legge dei grandi numeri.

I contenuti elencati verranno trattati con riferimento alle vigenti Indicazioni Nazionali e ai problemi di insegnamento-apprendimento che li riguardano, con particolare attenzione per gli aspetti linguistici e di rappresentazione simbolica e iconica.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Le schede di lavoro sono rese disponibili su aulaweb.

I verbali delle lezioni, corretti dalla docente, sono caricati su aulaweb.

Come testo di riferimento si consiglia:

Sabena, Martignone, Ferri, Robotti, (2019). Insegnare e apprendere matematica nella scuola dell'infanzia e primaria. Modandori Università

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento presso il DISFOR o il DIMA. Contattare la docente morselli@dima.unige.it

Commissione d'esame

ELISABETTA ROBOTTI (Presidente)

FRANCESCA MORSELLI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Frequenza non inferiore ai 2/3 del corso.

Le lezioni si svolgono in modalita' laboratoriale, con compilazione e consegna di schede di lavoro a cui segue una discussione di bilancio.

Si richiede la redazione e consegna (a turno) degli appunti delle lezioni.

Gli studenti non frequentanti devono svolgere a domicilio le schede di lavoro guidato del corso.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

MATEMATICA 2 (MODULO II)

ESAMI

Modalità d'esame

Per gli studenti frequentanti: relazione individuale sul percorso di studio personale, sviluppata a partire dalla revisione critica delle schede di lavoro individuali compilate durante il periodo delle lezioni; prova scritta (domande a risposta aperta sui temi trattati nelle schede di lavoro svolte in aula). Le domande riguardano gli aspetti matematici (es: definizione classica di probabilita') e didattici (es: analisi a priori di una prova INVALSI; analisi critica di un estratto da libro di testo), compresi di gli aspetti di progettazione e valutazione (es: delineare un'attivita' per introdurre in classe un determinato concetto matematico).

Per gli studenti non frequentanti: esame scritto (domande a risposta aperta sui temi trattati nelle schede di lavoro svolte in aula) con domande aggiuntive rispetto al testo degli studenti frequentanti. Le domande riguardano gli aspetti matematici (es: definizione classica di probabilita') e didattici (es: analisi a priori di una prova INVALSI; analisi critica di un estratto da libro di testo), compresi di gli aspetti di progettazione e valutazione (es: delineare un'attivita' per introdurre in classe un determinato concetto matematico).

Modalità di accertamento

Esame scritto con domande a risposta aperta.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
11/06/2020 14:00 GENOVA Scritto
19/06/2020 14:00 GENOVA Scritto
06/07/2020 14:00 GENOVA Scritto
28/07/2020 14:00 GENOVA Scritto
11/09/2020 14:00 GENOVA Scritto