INTRODUZIONE ALLA CARTOGRAFIA GEOLOGICA

INTRODUZIONE ALLA CARTOGRAFIA GEOLOGICA

_
iten
Codice
80251
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
5 cfu al 3° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
periodo
Annuale
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Questo insegnamento si articola in due moduli: un modulo di Rilevamento Geologico e uno di Cartografia Geologica.

Il Rilevamento Geologico riguarda l'assunzione sul terreno delle informazioni geologiche (litologiche, stratigrafiche, strutturali) necessarie alla redazione di una carta geologica.

La Cartografia Geologica tratta la rappresentazione dei dati raccolti durante il Rilevamento Geologico, nonchè la comprensione e l'interpretazione delle strutture geologiche tridimensionali

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende fornire gli strumenti fondamentali del Rilevamento Geologico e quindi le tecniche di rilevamento delle formazioni geologiche, sia riguardo alle caratteristiche litologiche sia riguardo alle caratteristiche giaciturali e strutturali e le tecniche di restituzione delle formazioni stesse. Il corso intende inoltre fornire gli strumenti fondamentali per l'interpretazione geologica e tettonica delle carte geologiche e i metodi per rappresentare e interpretare le geometrie tridimensionali dei corpi rocciosi, le tecniche per l'interpretazione della geologia nel sottosuolo e per l'esecuzione di sezioni geologiche.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali, esercitazioni in laboratorio ed esercitazioni sul terreno) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze di base della Cartografia Geologica necessarie per poter affrontare sia studi e indagini nel campo della professione di geologo sia ricerche scientifiche nell'ambito delle Geoscienze.

Nello specifico lo studente sarà in grado di:

  • riconoscere e descrivere le forme geologiche su carte geologiche;
  • riconoscere e rappresentare in 2D le caratteristiche geometriche 3D dei corpi rocciosi;
  • riconoscere e interpretare le principali strutture geologiche su carta;
  • ricostruire la storia geologica di un’area dall’interpretazione della carta geologica;
  • produrre sezioni e profili geologici interpretativi;
  • selezionare i corretti metodi e tecniche per risolvere problemi specifici applicati alla cartografia;
  • applicare le conoscenze acquisite all'analisi e alla descrizione della geologia di un'area;
  • applicare le conoscenze e le competenze teoriche e pratiche acquisite allo studio geologico di un'area;
  • restituire criticamente su sezioni geologiche i dati raccolti durante l'attività di rilevamento geologico per sviluppare un studio di tipo scientico e/o professionale;

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, di esercitazioni teorico-pratiche in laboratorio e sul terreno. Essendo previste attività pratiche e metodologiche, test di apprendimento e attività per l’applicazione delle conoscenze acquisite, la frequenza alle lezioni frontali e alle esercitazioni di laboratorio è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali. Le esercitazioni in laboratorio sono su materiale didattico fornito dal docente.

Le esercitazioni di laboratorio svolte dal docente sono teorico-pratiche mirate all’applicazione delle conoscenze di base acquisite durante le lezioni frontali e all'apprendimento dei metodi tecnici per la realizzazione di sezioni geologiche. Le esercitazioni sono su materiale didattico fornito dal docente. In particolare:

  • esercizi individuali per l'interpretazione e restituzione grafica della geometria delle forme geologiche
  • esercitazioni pratiche a gruppi per l'analisi e l'interpretazione delle carte geologiche su carte geologiche Italiane e Straniere a scale differenti
  • esercitazioni pratiche individuali su carte geologiche semplificate per la realizzazione di sezioni geologiche interpretative
  • esercitazioni pratiche individuali su carte geologiche ufficiali del Servizio Geologico Italiano e ISPRA a scala 1:25.000, 1:50.000 e 1:100.000 per la realizzazione di sezioni geologiche interpretative
  • esercitazioni pratiche a gruppi in concomitanza con le attività di rilevamento sul terreno

Le esercitazioni di laboratorio si svolgono in aule del DISTAV con la presenza del docente. Le esercitazioni di terreno si svolgono in combinazione con il Modulo 1 del Corso di Rilevamento Geologico e Cartografia.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:
   - Introduzione alla Cartografia Geologica. Le carte geologiche: storia, uso, carte digitali e cartografia geologica online - Giacitura di un piano e di una linea - Inclinazione reale e inclinazione apparente di un piano - Isoipse Strutturali e loro utilizzo - Giacitura di un piano noti 3 punti di affioramento - Regole della "V" - Tipi di contatti geologici - Principali tipi di giacitura delle rocce magmatiche - Forme tridimensionali dei corpi geologici - Rappresentazione e interpretazione delle forme geologiche in carta - Elementi e lettura di una carta geologica  - Lettura qualitativa dei contatti geologici in carta - Lettura quantitativa dei contatti geologici in carta - Lettura e interpretazione delle discordanze stratigrafiche - Lettura e interpretazione delle strutture a pieghe in carta  - Lettura e interpretazione di faglie e thrust in carta - Regole e metodi di realizzazione di sezioni geologiche - Sezioni geologiche e profili su carte geologiche con evoluzione strutturale semplice.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le slides utilizzate durante le lezioni, esercizi proposti durante le lezioni e altro materiale didattico/bibliografico saranno disponibili su AulaWeb al termine di ogni ciclo di lezioni/esercitazioni di laboratorio. Carte geologiche nazionali e internazionali consultabili online consigliati durante le lezioni.
I libri suggeriti sono indicati come testi di supporto, ma gli studenti possono comunque utilizzare anche altri testi di livello universitario. Alcuni libri di testo consigliati: Bennison G.M., Moseley K.A .Geological structure & maps. 7th edition Hodder 2003. - Bolton T. Geological Maps. Their solutions and interpretation Cambridge - University Press (1989). - Lisle R.J. Geological structures and maps. A practical guide - Pergamon Press 2003. - Simpson B. Lettura delle carte geologiche - Dario Flaccovio Ed. 2003, 107 pp.- Ragan D.M. Structural geology: an introduction to geometrical techniques. Cambridge University Press - Rowland S.M. Structural analysis and synthesis : a laboratory course in structural geology - Blackwell Sc. Publ.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gli studenti possono concordare il ricevimento direttamente con il Docente del corso.

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, di esercitazioni teorico-pratiche in laboratorio e sul terreno. Essendo previste attività pratiche e metodologiche, test di apprendimento e attività per l’applicazione delle conoscenze acquisite, la frequenza alle lezioni frontali e alle esercitazioni di laboratorio è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali. Le esercitazioni in laboratorio sono su materiale didattico fornito dal docente.

Le esercitazioni di laboratorio svolte dal docente sono teorico-pratiche mirate all’applicazione delle conoscenze di base acquisite durante le lezioni frontali e all'apprendimento dei metodi tecnici per la realizzazione di sezioni geologiche. Le esercitazioni sono su materiale didattico fornito dal docente. In particolare:

  • esercizi individuali per l'interpretazione e restituzione grafica della geometria delle forme geologiche
  • esercitazioni pratiche a gruppi per l'analisi e l'interpretazione delle carte geologiche su carte geologiche Italiane e Straniere a scale differenti
  • esercitazioni pratiche individuali su carte geologiche semplificate per la realizzazione di sezioni geologiche interpretative
  • esercitazioni pratiche individuali su carte geologiche ufficiali del Servizio Geologico Italiano e ISPRA a scala 1:25.000, 1:50.000 e 1:100.000 per la realizzazione di sezioni geologiche interpretative
  • esercitazioni pratiche a gruppi in concomitanza con le attività di rilevamento sul terreno

Le esercitazioni di laboratorio si svolgono in aule del DISTAV con la presenza del docente. Le esercitazioni di terreno si svolgono in combinazione con il Modulo 1 del Corso di Rilevamento Geologico e Cartografia.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 23 Settembre 2019,  ed avranno termine entro il 17 Gennaio 2020. Le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 17 Febbraio  2020 e avranno termine entro il 12 Giugno 2020.Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

INTRODUZIONE ALLA CARTOGRAFIA GEOLOGICA

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame finale è l'integrazione di prove dei due moduli del Corso.

La prova di esame del Modulo 2 consiste in una parte scritta e una orale.

- La prova scritta consiste nella risoluzione di due problemi di cartografia geologica (realizzazione di sezioni geologiche). L'esame scritto è superato se lo studente ha ottenuto un voto maggiore o uguale a 18 in entrambi i problemi. Il voto della prova scritta del Modulo 2 (integrato con le prove del Modulo 1 e il voto della Prova orale comune ai due moduli) viene utilizzato per la media aritmetica del voto finale del Corso di Rilevamento Geologico e Cartografia - 80248.  La prova scritta vale un anno solare.

- La prova orale (Modulo 2) consiste nella risposta a domande poste dal docente riguardanti sia argomenti trattati durante l'insegnamento sia la prova scritta. La prova orale si svolge in concomitanza con la prova orale del Modulo 1 del Corso, puo' essere sostenuta dopo aver superato la prova scritta (Modulo 2)  e le prove del Modulo 1.

La prova orale può essere sostenuta sia nello stesso appello della prova scritta sia negli appelli successivi pubblicati sul sito di UNIGE. Saranno disponibili 2 appelli nella sessione invernale (gennaio-febbraio) e 3 appelli nella sessione estiva (giugno, luglio, settembre).

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni.

L’esame scritto verificherà l’effettiva acquisizione delle conoscenze per l'interpretazione basilare delle carte geologiche e dei metodi di realizzazione di sezioni geologiche. La verifica avviene su carte geologiche elementari e su carte geologiche del Servizio Geologico Nazionale a scale differenti.

L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze e se ha acquisito la capacità di applicare le nozioni teoriche a semplici contesti concreti. Sarà valutata anche la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza costante e regolare alle lezioni e alle esercitazioni teorico/pratiche di laboratorio è decisamente raccomandata.