PRINCIPI DI PEDOLOGIA

PRINCIPI DI PEDOLOGIA

_
iten
Codice
57254
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
3 cfu al 2° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
AGR/14
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La Pedologia studia le caratteristiche, la classificazione e i processi di formazione del suolo. Il suolo è il sistema che sostiene la nostra vita, nonché elemento essenziale del paesaggio. Il corso fornisce gli strumenti di indagine per la caratterizzazione e l'interpretazione del suolo anche in funzione del suo ruolo nella ricostruzione paleoambientale del Quaternario.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso vuole fornire agli studenti le conoscenze di base per comprendere i processi di formazione del suolo attraverso l’esame della sua composizione, organizzazione e caratteristiche, al fine di poterli correttamente descrivere e interpretare.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali e attività in laboratorio) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze necessarie per affronatre un'indagine pedologica e classificare un suolo.

Nello specifico lo studente sarà in grado di:

  • conoscere le tecniche descrittive di un profilo del suolo
  • interpretare le principali proprietà chimico-fisiche degli orizzonti in funzione dei processi di formazione
  • saper distingure le principali tipologie di suolo
  • conoscere le principali applicazioni della pedologia

PREREQUISITI

Essendo un insegnamento della triennale lo studente non deve aver acquisito conoscenze specifiche preliminari. é consigliato seguire i corsi di "Mineralogia" e "Geomorfologia"

Modalità didattiche

L’insegnamento è articolato in lezioni frontali svolte dal docente in cui verrà esposta la teoria, e di una parte di laboratorio teorico-pratico e  esercitazione sul terreno. Il laboratorio e l'esercitazione sul terreno saranno tenuti dal docente titolare dell’insegnamento, coadiuvato da un tutor di laboratorio. Il laboratorio permetterà agli studenti di osservare al microscopio i costituenti del suolo e le caratteristiche dei principali orizzonti diagnostici. Nella parte di esercitazione sul terreno gli studenti, suddivisi in gruppi, con il supporto del docente e del tutor dovranno applicare le metodiche di descrizione del profilo pedologico. Al termine dell'attività, gli studenti dovranno riordinare e presentare la scheda del profilo.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il suolo come interfaccia tra biosfera, atmosfera e litosfera

  • Definizioni di suolo.
  • I costituenti del suolo: minerali e organici; l’acqua nel suolo.

Il profilo pedologico

  • Il profilo del suolo e la sua differenziazione in orizzonti.
  • Orizzonti organici e orizzonti minerali: caratteristiche e nomenclatura.
  • Descrizione del profilo sul terreno.

Pedogenesi: processi e fattori

  • Alterazione meccanica e chimica delle rocce.
  • Processi generali di evoluzione del suolo.
  • I processi fondamentali della pedogenesi.
  • I fattori di evoluzione del suolo.

La classificazione e la cartografia dei suoli

La paleopedologia e micromorfologia dei suoli

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le slides utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su aul@web. In generale, gli appunti presi
durante le lezioni e il materiale su aul@web sono sufficienti per la preparazione dell'esame.
I libri sotto indicati sono suggeriti come testi di appoggio.

Introduzione alla materia:

  • Cremaschi M. (2000). Manuale di Geoarcheologia. Editori Laterza, Roma-Bari. [capitolo “Pedologia”]

Testi in italiano:

  1. Certini C. e Ugolini F.C. (2010). Basi di Pedologia. Edagricole, Milano (consigliato)
  2. Giordano A. (1999). Pedologia. UTET, Torino.
  3. McRae S.G. (1991). Pedologia Pratica. Zanichelli, Bologna

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento:  Il ricevimento degli studenti avviene per appuntamento, concordato direttamente con il docente telefonicamente, per mail o via aulaweb

Commissione d'esame

IVANO RELLINI (Presidente)

MARCO FIRPO

FRANCESCO FACCINI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento è articolato in lezioni frontali svolte dal docente in cui verrà esposta la teoria, e di una parte di laboratorio teorico-pratico e  esercitazione sul terreno. Il laboratorio e l'esercitazione sul terreno saranno tenuti dal docente titolare dell’insegnamento, coadiuvato da un tutor di laboratorio. Il laboratorio permetterà agli studenti di osservare al microscopio i costituenti del suolo e le caratteristiche dei principali orizzonti diagnostici. Nella parte di esercitazione sul terreno gli studenti, suddivisi in gruppi, con il supporto del docente e del tutor dovranno applicare le metodiche di descrizione del profilo pedologico. Al termine dell'attività, gli studenti dovranno riordinare e presentare la scheda del profilo.

 

INIZIO LEZIONI

2 Ottobre 2019

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PRINCIPI DI PEDOLOGIA

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale con domande poste dal docente su argomenti trattati durante l'insegnamento e in un report scritto delle attività pratiche svolte durante l'escursione.

 

Modalità di accertamento

L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare il raggiungimento del livello adeguato di conoscenze, la capacità di collegamento tra argomenti diversi e la padronanza della materia in generale. Sarà anche valutata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta. Sarà inoltre discussa la scheda del profilo pedologico compilata durante l’escursione per verificare l'effettiva acquisizione dei metodi di descrizione del suolo.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
23/01/2020 10:00 GENOVA Orale
13/02/2020 10:00 GENOVA Orale
10/06/2020 10:00 GENOVA Orale
24/06/2020 10:00 GENOVA Orale
09/07/2020 10:00 GENOVA Orale
23/07/2020 10:00 GENOVA Orale
10/09/2020 10:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare alle lezioni e alle esercitazioni di laboratorio/terreno è fortemente raccomandata.