GEOLOGIA 2 (MODULO 1)

GEOLOGIA 2 (MODULO 1)

_
iten
Codice
80271
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
5 cfu al 2° anno di 8763 SCIENZE GEOLOGICHE (L-34) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
GEO/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE GEOLOGICHE )
periodo
Annuale
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Questo insegnamento si articola in due moduli: un modulo di Geologia Strutturale e uno di Geologia del Sedimentario.

La Geologia Strutturale tratta i processi di deformazione delle rocce e gli esiti di questi processi in termini di tessitura, struttura e organizzazione tridimensionale.

La Geologia del Sedimentario tratta i processi di trasporto e sedimentazione nei diversi ambienti, sistemi deposizionali e modelli di facies; la dinamica delle sequenze e successioni sedimentarie.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo scopo del corso è di fornire agli studenti una conoscenza avanzata delle deformazioni fragili e duttili. Gli argomenti principali includono la descrizione e classificazione di faglie, shear zones e pieghe, indicatori cinematici, modellazione dello stress, relazioni tra stress e strain, strain analysis, strutture e ambienti geodinamici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

- conoscere e descrivere le caratteristiche delle principali strutture deformative nel campo rigido e nel campo plastico;

- conoscere e discutere le relazioni tra stress e strain, sia nel campo fragile, sia nel campo plastico;

- saper condurre la valutazione dello strain in casi semplici;

- sapere interpretare correttamente il significato delle strutture in termini di strain;

- conoscere e discutere le relazioni tra strutture e ambienti geodinamici.

 

Modalità didattiche

Lezioni frontali, che sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Una esercitazione sul terreno, durante la quale gli studenti saranno guidate al riconoscimento e alla descrizione di alcune strutture deformative del campo fragile e del campo duttile.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Stress e sua modellazione, relazioni tra stress e strain, meccanismi intimi della deformazione, faglie, shear zones, piegamento attivo e passivo, classificazione delle pieghe, pattern d'interferenza, strutture e ambienti geodinamici, strain analysis, distribuzione dello strain e sua ripartizione.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le presentazioni utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su AulaWeb fin dall'inizio delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, che sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Una esercitazione sul terreno, durante la quale gli studenti saranno guidate al riconoscimento e alla descrizione di alcune strutture deformative del campo fragile e del campo duttile.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni del primo semestre avranno inizio a partire dal 23 Settembre 2019,  ed avranno termine entro il 17 Gennaio 2020. Le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 17 Febbraio  2020 e avranno termine entro il 12 Giugno 2020.Consultare orario dettagliato al seguente link: https://easyacademy.unige.it/portalestudenti/

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale integrata tra i due moduli del Corso. La prova orale consiste nella risposta a domande poste dai docenti sugli argomenti trattati durante l'insegnamento.

Modalità di accertamento

L'esame del Modulo 1 e del Modulo 2 di Geologia 2 è integrato. Il colloquio è condotto in maniera da accertare la conoscenza dei vari argomenti da parte dell'esaminando, la sua capacità di discuterli criticamente, la sua capacità di valutarne i collegamenti e le le interconessioni e la sua capacità di esprimere i vari concetti in modo efficace e con proprietà di linguaggio.