GEOPOLITICA

GEOPOLITICA

_
iten
Codice
94684
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 1° anno di 8459 STORIA (L-42) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (STORIA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di ricostruire il collegamento tra la teoria geografica e la prassi politica, mettendo in evidenza i mutamenti del significato attribuito allo spazio geografico indotti dall'evoluzione della relazione tra potere e conoscenza nella cultura Occidentale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso intende ricostruire il collegamento tra la disciplina geografica e le riflessioni sul fenomeno della potenza. In particolare si metteranno in evidenza le modalità attraverso cui la descrizione dello spazio fisico e antropico media la trasmissione dei concetti e delle immagini che formano la coscienza geopolitica occidentale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha fra i suoi obiettivi principali la comprensione del rapporto tra la rappresentazione dello spazio (cartografica e testuale) e l'esercizio del controllo, del ruolo primario della geografia nella formazione dell'identità collettiva, della relazione tra la geografia e il sistema culturale. Al termine del corso lo studente avrà le conoscenze necessarie per riconoscere all'interno della teoria e della pratica descrittiva gli elementi che rendono  l'immagine geografica una costruzione a carattere sociale.  

Modalità didattiche

La didattica si svolge attraverso lezioni frontali nel corso delle quali sarà riservato spazio alla lettura e alla discussione delle fonti che consentono: di definire e di inquadrare la disciplina all'interno della storia del pensiero geografico; di approfondire le principali tematiche connesse alla storia della geopolitica; di analizzare i concetti prodotti dalla relazione tra potere e conoscenza nella pratica cartografica  

PROGRAMMA/CONTENUTO

Ricostruzione storica del rapporto tra pratica  geografica e esercizio del potere. Destrutturazione dellla rappresentazione cartografica e analisi dei concetti della geografia politica

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I. TALIA- V. AMATO, Scenari e mutamenti geopolitici: competizione e egemonia nei grandi spazi, Bologna, Pátron ed., 2015

M. G. LOSANO, La geopolitica del Novecento. Dai grandi spazi delle dittature alla decolonizzazione, Bruno Mondadori, 2011 (cap. 1; 2; 3)

Limes. Rivista italiana di geopolitica (un numero a scelta dell'annata 2019)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Giovedì 9-11 DAFIST (via Balbi 2 -III piano)

Commissione d'esame

CARLA PAMPALONI (Presidente)

CHIARA VANGELISTA

GIUSEPPE ROCCA

ALESSANDRO CARASSALE

LEZIONI

Modalità didattiche

La didattica si svolge attraverso lezioni frontali nel corso delle quali sarà riservato spazio alla lettura e alla discussione delle fonti che consentono: di definire e di inquadrare la disciplina all'interno della storia del pensiero geografico; di approfondire le principali tematiche connesse alla storia della geopolitica; di analizzare i concetti prodotti dalla relazione tra potere e conoscenza nella pratica cartografica  

INIZIO LEZIONI

Lunedì 17 Febbraio 2020

ESAMI

Modalità d'esame

 L'esame consta di una prova orale durante la quale lo studente deve dimostrare con pieno possesso del lessico disciplinare la capacità di inquadrare gli argomenti dal punto di vista della storia del pensiero geografico e delle teorie legate alla sua espressione nei comparti della  geopolitica e della cartografia 

Modalità di accertamento

L'esame orale permetterà di verificare la padronanza degli strumenti di decodificazione del rapporto storico  tra geografia e potere. Sarà rivolta particolare attenzione alla valutazione della  capacità di ragionare criticamente sugli effetti derivati dal  ruolo storico  della geografia nella formazione dell'identità collettiva e del sistema culturale, e sulla sua funzione come prodotto sociale.

Le modalità di accertamento  del grado di apprendimento raggiunto dallo studente durante l'esame finale in forma di colloquio orale tiene conto della seguente scala di valore:

- l'esame sarà valutato con voti tra l'ottimo (28-29) e l'eccellente (30 e 30 con lode) qualora lo studente attraverso la padronanza concettuale e la chiarezza espositiva dimostri di avere compreso a fondo i temi trattati a lezione e di sapere identificare i rapporti tra la pratica politica e il sapere geografico configurati dalla teoria geopolitica;

- l'esame sarà valutato con voti tra buono (25-27) e soddisfacente (23-24) qualora lo studente con linguaggio corretto ma non sempre appropriato riveli una comprensione non approfondita dei temi trattati;

- l'esame sarà valutato sufficiente (18-22) qualora lo studente con modalità espressive non appropriate e chiare riveli una preparazione complessivamente approssimativa.

- l'esame sarà valutato negativamente qualora lo studente riveli profonde lacune formative.

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
16/12/2019 09:00 GENOVA Orale
13/01/2020 09:00 GENOVA Orale
30/01/2020 09:00 GENOVA Orale
11/05/2020 09:00 GENOVA Orale
25/05/2020 09:00 GENOVA Orale
15/06/2020 09:00 GENOVA Orale
06/07/2020 09:00 GENOVA Orale
01/09/2020 09:00 GENOVA Orale