ANTROPOLOGIA FILOSOFICA

ANTROPOLOGIA FILOSOFICA

_
iten
Codice
65029
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 2° anno di 8455 FILOSOFIA (L-5) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (FILOSOFIA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La materia si colloca nell'ambito della Filosofia morale  e ne affronta un aspetto, lo studio dell'essere umano, in relazione con le altre scienze dell'uomo e della società.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Rispondere in modo razionalmente argomentato alla domanda ambiziosa, ma inevitabile “Chi é l'uomo?” servendosi degli apporti delle scienze e della riflessione filosofica. Fornire un quadro sintetico delle tematiche attinenti la disciplina e delle principali prospettive al riguardo. Approfondimento della conoscenza di almeno un classico e di un tema particolarmente significativo.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obiettivi:

  • Definire i confini concettuali e il contesto storico della disciplina
  • Illustrare i principali temi dell'antropologia filosofica 
  • Introdurre alla conoscenza e alla lettura diretta dei classici della materia
  • Affrontare e discutere un argomento specifico attraverso i classici e il dibattito contemporaneo

Risultati attesi:

  • conoscenza e comprensione dei testi e dei contesti
  • esposizione ordinata e argomentata delle tematiche generali
  • capacità di esposizione critica di un argomento scelto e discusso, individualmente o in gruppo, attraverso presentazioni in aula
  • avvio al lavoro di ricerca in gruppo (per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu).

 

PREREQUISITI

  • Interesse verso le problematiche poste alla riflessione morale dalle scienze biologiche e dalle scienze umane. 
  • Conoscenza di base della tradizione filosofica e culturale 

Modalità didattiche

Alle lezioni frontali si alterneranno momenti di discussione e commento di testi in aula.

Gli studenti regolarmente frequentanti potranno impegnarsi in una relazione o presentazione in aula relativa a un testo classico o a un tema specifico, sotto la guida della docente.

L'esposizione avverrà nelle ultime lezioni del corso  o in una specifica occasione pubblica (workshop) finale. 

La frequenza è consigliata.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

1. La natura umana in filosofia.
Si trattano i seguenti temi: oggetto e metodo dell'antropologia filosofica in rapporto alle altre discipline filosofiche e alle scienze naturali e umane. Diverse prospettive sull'antropologia filosofica.  Continuità e discontinuità nell'interpretazione dell'umano: corpo e psiche, natura e cultura, ragione e desiderio, razionalità speculativa e razionalità pratica. Esempi di antropologie filosofiche antiche e moderne.

2. Il sé e l'altro: identità e narrazione

Come la filosofia contemporanea ha posto il rapporto tra l'io e l'altro, a partire dalla riflessione di Paul Ricoeur.

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1. La natura umana in filosofia.
Si trattano i seguenti temi: oggetto e metodo dell'antropologia filosofica in rapporto alle altre discipline filosofiche e alle scienze naturali e umane. Diverse prospettive sull'antropologia filosofica.   Continuità e discontinuità nell'interpretazione dell'umano: corpo e psiche, natura e cultura, ragione e desiderio, razionalità speculativa e razionalità pratica. Esempi di antropologie filosofiche antiche e moderne.

2. Il sé e l'altro: identità e narrazione

Come la filosofia contemporanea ha posto il rapporto tra l'io e l'altro, a partire dalla riflessione di Paul Ricoeur.

Il dibattito contemporaneo e le definizioni  culturali, sociologiche, politiche

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu


1.  Un testo a scelta fra quelli del seguente elenco:

  • Aristotele, L'anima, Bompiani, Milano 1996.
  • R. Descartes, Le passioni dell'anima, Bompiani, Milano, 2003.
  • I. Kant, Antropologia pragmatica, Laterza, Roma-Bari, 2001.
  • M. Scheler, Ordo amoris, Morcelliana, Brescia, 2008

2. Parti scelte tratte dai seguenti testi:

  • P. Ricoeur,  Temps et récit, I e II, éd. du Seuil, Paris 1983-1984, tr.  it., Tempo e racconto, I e II, Jaca Book, Milano 1987-, anche in e-book.
  • P. Ricoeur, Soi-meme comme un autre,  éd. du Seuil, Paris 1990, tr. it., Sé come un altro, Jaca Book, Milano, anche in e-book.

Coloro che non seguiranno regolarmente le lezioni sono tenuti a preparare  uno dei testi del secondo elenco per intero.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

1.  un testo a scelta fra quelli del seguente elenco:

  • Aristotele, L'anima, Bompiani, Milano 1996.
  • R. Descartes, Le passioni dell'anima, Bompiani, Milano, 2003.
  • I. Kant, Antropologia pragmatica, Laterza, Roma-Bari, 2001.
  • M. Scheler, Ordo amoris, Morcelliana, Brescia, 2008.

2. Parti scelte tratte dai seguenti testi:

  • P. Ricoeur,  Text et récit, .
  • P. Ricoeur, Soi et l'autre, Libri I e II. 

3. Un testo a scelta fra quelli del seguente elenco:

  • M. Nussbaum, Diventare persone, il Mulino, Bologna 201
  • A. Sen, Identità e violenza, Laterza, Roma-Bari 2016
  • R. Sennett, Rispetto, il Mulino, Bologna 2003

Coloro che non seguiranno regolarmente le lezioni sono tenuti a preparare DUE testi da questo elenco.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Martedì 15-17 Giovedì 12-14 DAFIST - sede di Via Balbi 30/24 - VII piano

Commissione d'esame

MIRELLA PASINI (Presidente)

MARIA SILVIA VACCAREZZA

DANIELE ROLANDO

ANGELO CAMPODONICO

LEZIONI

Modalità didattiche

Alle lezioni frontali si alterneranno momenti di discussione e commento di testi in aula.

Gli studenti regolarmente frequentanti potranno impegnarsi in una relazione o presentazione in aula relativa a un testo classico o a un tema specifico, sotto la guida della docente.

L'esposizione avverrà nelle ultime lezioni del corso  o in una specifica occasione pubblica (workshop) finale. 

La frequenza è consigliata.

 

INIZIO LEZIONI

18  febbraio 2020

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame finale è orale.

Il processo di valutazione prende in considerazione anche la partecipazione attiva nelle discussioni in aula.

L'eventuale presentazione e partecipazione al worshop  sarà valutata e, se positiva, sarà parte della valutazione finale.

Modalità di accertamento

La conoscenza e comprensione dei testi e dei contesti e l'esposizione ordinata e argomentata delle tematiche generali saranno accertate nel colloquio orale.

La capacità di argomentazione su un tema specifico  sarà accertata  attraverso le discussioni e le presentazioni in aula.

L'avvio al lavoro di ricerca  in gruppo sarà eventualmente testato nei laboratori tematici di preparazione al workshop.

ALTRE INFORMAZIONI

Tutti gli iscritti sono invitati a partecipare all'attività di Aulaweb del corso.