FILOLOGIA GRECA (LM)

FILOLOGIA GRECA (LM)

_
iten
Codice
65663
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 2° anno di 9023 SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA (LM-15) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La filologia è la scienza che mira a restituire un testo di un’opera alla forma più vicina possibile a quella voluta dal suo autore, sanandolo dai guasti della tradizione. Per farlo, essa utilizza tecniche e strumenti affermatisi nel corso di una storia degli studi lunga e vivace, che ha dato vita anche a un dibattito metodologico sulla validità delle procedure applicate. Ci sono poi casi particolari, che si dimostrano irriducibili al modello tradizionale e che richiedono un approccio diverso.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone l’acquisizione della conoscenza dei meccanismi e della terminologia della critica del testo; l’acquisizione di competenze in relazione alla ricostruzione di tradizioni manoscritte, alla discussione di varianti,alla proposta di congetture; l’acquisizione della capacità di leggere un’edizione critica di un testo della letteratura greca antica, comprendendo appieno le informazioni fornite nell’apparato e nella praefatio; l’acquisizione di familiarità con gli strumenti bibliografici e i database online pertinenti alla disciplina.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La partecipazione alle attività formative e/o lo studio individuale consentiranno allo studente di:

– conoscere e comprendere i meccanismi e la terminologia della critica del testo;

– applicare le conoscenze generali alla fruizione di edizioni critiche;

– usare gli strumenti bibliografici e i database online pertinenti alla disciplina;

– comprendere e interpretare i dati relativi a tradizioni manoscritte greche;

– acquisire un lessico appropriato per presentare e discutere criticamente, anche in forma scritta, i diversi aspetti della disciplina.

PREREQUISITI

Solida conoscenza della lingua greca antica.

Modalità didattiche

La parte 1 sarà affrontata tramite lezioni seminariali, con intervento attivo da parte degli studenti, che permetterà di adeguare il livello di approfondimento alle conoscenze di base già in possesso dei partecipanti. Sugli strumenti bibliografici e i database online sono previste esercitazioni guidate.

La parte 2 sarà affrontata tramite lezioni frontali ed esercitazioni guidate (attività in piccoli gruppi saranno eventualmente contemplate, a seconda della numerosità dei partecipanti).

Gli studenti sono tenuti a iscriversi alla pagina AulaWeb dell'insegnamento. La frequenza alle lezioni e la partecipazione alle attività sono caldamente consigliate. Eventuali studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatto con la docente per concordare bibliografia integrativa.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte 1: fondamenti

– la filologia e la critica testuale in relazione alla trasmissione di testi della letteratura greca antica: presupposti e finalità; aspetti materiali (forme del libro, tipi di scrittura); la critica testuale ricostruttiva (tipologia delle corruttele, ricostruzione dei rapporti genealogici tra i testimoni, costituzione ed evoluzione della critica ricostruttiva; nuove prospettive non ricostruttive);

– strumenti bibliografici e database online pertinenti alla disciplina.

 

Parte 2: poeti e commentatori. Le conoscenze generali verranno applicate alla fruizione di edizioni critiche di differenti tipi di testi, tramite lo studio di passi da Omero, Esiodo, Aristofane e i corrispondenti commenti antichi conservati nei rispettivi corpora scoliastici. Sintetica descrizione e problematizzazione delle tradizioni manoscritte sia dei testi poetici sia di quelli scoliastici (per questi ultimi è prevista anche una introduzione complessiva sul genere scoliastico e sugli specifici problemi ecdotici posti da esso); lettura degli apparati critici e autopsia dei testimoni manoscritti, quando disponibili online; riflessione sulle diverse tecniche ecdotiche applicate.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Parte 1:

P. CHIESA, Elementi di critica testuale, Bologna, Pàtron Editore, 2012 (II ed.);

oppure

M.L. West, Critica del testo e tecnica dell’edizione, Palermo, L’Epos, 1991 (trad. it. di Textual criticism and editorial technique, Stuttgart 1973);

oppure

T. BRACCINI, La scienza dei testi antichi. Introduzione alla filologia classica, Firenze, Le Monnier Università 2017.

 

Parte 2:

F. MONTANA, La filologia ellenistica. Lineamenti di una storia culturale, Pavia, Pavia University Press 2012.

 

E. DICKEY, The Sources of our Knowledge of Ancient Scholarship, in Brill’s Companion to Ancient Greek Scholarship, ed. by F. Montanari, S. Matthaios, A. Rengakos, 1-2, Leiden-Boston, Brill, 2015, 1, pp. 459-514, limitatamente al paragrafo Scholia, pp. 497-514.

 

I passi esaminati a lezione (in edizione critica) saranno distribuiti in fotocopia. I manoscritti esaminati a lezione e utilizzati per le esercitazioni saranno presentati in riproduzioni digitali disponibili on line.

 

Eventuali studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatto con la docente per concordare bibliografia alternativa e/o integrativa.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Presso DAFIST, Sezione Ellenica, via Balbi 4, in qualsiasi giorno e orario, previo appuntamento da concordarsi via email.

Commissione d'esame

LARA PAGANI (Presidente)

SERENA PERRONE

FRANCO MONTANARI

VALTER LAPINI

CLAUDIO BEVEGNI

LEZIONI

Modalità didattiche

La parte 1 sarà affrontata tramite lezioni seminariali, con intervento attivo da parte degli studenti, che permetterà di adeguare il livello di approfondimento alle conoscenze di base già in possesso dei partecipanti. Sugli strumenti bibliografici e i database online sono previste esercitazioni guidate.

La parte 2 sarà affrontata tramite lezioni frontali ed esercitazioni guidate (attività in piccoli gruppi saranno eventualmente contemplate, a seconda della numerosità dei partecipanti).

Gli studenti sono tenuti a iscriversi alla pagina AulaWeb dell'insegnamento. La frequenza alle lezioni e la partecipazione alle attività sono caldamente consigliate. Eventuali studenti non frequentanti sono pregati di prendere contatto con la docente per concordare bibliografia integrativa.

INIZIO LEZIONI

15 ottobre 2019

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FILOLOGIA GRECA (LM)

ESAMI

Modalità d'esame

Elaborazione di una tesina scritta su un passo concordato (da consegnare alla docente via email con almeno una settimana di anticipo rispetto alla data dell’appello) e prova orale. È indispensabile che la tesina sia sufficiente (> 18/30) per poter accedere alla prova orale. L’esito della valutazione della tesina sarà comunicato via email. Qualora la prova orale risultasse insufficiente (< 18/30), la valutazione assegnata alla tesina sarà conservata. Il voto finale sarà determinato da una media pesata tra i voti delle due prove secondo la seguente proporzione: tesina scritta: 40%; prova orale: 60%. Entrambe le parti dell’esame devono essere sufficienti (> 18/30).

Modalità di accertamento

L’elaborazione di una tesina scritta intende verificare sia la conoscenza degli aspetti filologici del testo coinvolto, la capacità di comprenderne le conseguenze sulla costituzione testuale, la capacità di presentare la trattazione in una forma ben strutturata e argomentata e con padronanza della terminologia tecnica.

La prova orale consiste in un colloquio in cui sarà accertata la conoscenza e la comprensione dei meccanismi e degli strumenti della critica del testo, la conoscenza di strumenti bibliografici e database, la capacità di padroneggiare la terminologia tecnica, anche tramite una discussione argomentata di quanto esposto nella tesina.

La soglia di base si intende raggiunta nei casi in cui lo studente dimostri di aver sostanzialmente compreso il funzionamento degli strumenti concettuali della filologia, sappia riferire correttamente quali sono i problemi metodologici e sia in grado di ricavare le informazioni offerte da un’edizione critica, utilizzando in maniera appropriata la terminologia tecnica.

La soglia di eccellenza si intende raggiunta nei casi in cui lo studente dimostri una totale padronanza degli strumenti concettuali e della terminologia tecnica della filologia, al punto di essere in grado di elaborare in maniera autonoma e critica i problemi metodologici della disciplina e le informazioni offerte da un’edizione critica.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
17/12/2019 09:30 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
23/01/2020 14:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
06/02/2020 12:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
14/05/2020 12:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
28/05/2020 12:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
11/06/2020 12:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
09/07/2020 12:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.
10/09/2020 12:00 GENOVA Orale Locali DAFIST, Sez. Ellenica, via Balbi 4, piano ammezzato.

ALTRE INFORMAZIONI

Le modalità didattiche relative alla parte 1 (fondamenti) sono state modificate rispetto al passato sulla base di un suggerimento nei questionari di valutazione dello scorso a.a., in modo da poter tenere conto dei diversi livelli di preparazione preliminare acquisita dai diversi studenti a seconda degli insegnamenti a scelta da loro già frequentati nel percorso triennale e nel primo anno del percorso magistrale.