ETRUSCOLOGIA (LM)

ETRUSCOLOGIA (LM)

_
iten
Codice
86797
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 2° anno di 9023 SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA (LM-2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ANT/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA)
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende fornire un quadro complessivo della civiltà etrusca dalla fase protostorica alla romanizzazione (IX-I sec. a.C.).

Com'è noto si tratta di una civiltà straordinaria che, grazie a precoci contatti con differenti culture, ha raggiunto vette altissime in ogni campo del sapere umano e che ha contribuito in modo sostanziale alla formazione e allo sviluppo nella Penisola Italiana di una vasta entità territoriale,linguistica, politica e sociale pressochè unitaria.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende fornire le competenze per: - acquisire la conoscenza di un quadro complessivo della civiltà etrusca e delle popolazioni dell’Italia antica dalla fase protostorica alla romanizzazione. - comprendere le dinamiche che nel corso dei secoli hanno condotto alla nascita e allo sviluppo di queste civiltà nella Penisola Italiana; - sviluppare capacità analitiche e di sintesi storica, in base all’analisi delle principali testimonianze archeologiche.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):
Lo studente al termine del corso deve aver acquisito buone conoscenze di base nell'ambito dell’Etruscologia ed essere in grado di comprendere le dinamiche che nel corso dei secoli hanno condotto alla nascita e allo sviluppo della civiltà etrusca nella Penisola Italiana.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):
Lo studente deve essere in grado di compiere l'analisi tipologica, iconografica e stilistica di un manufatto etrusco sapendolo collocare nel contesto storico, sociale e culturale di appartenenza e deve dar prova di aver sviluppato capacità analitiche e di sintesi storica.
Autonomia di giudizio (making judgements):
Lo studente deve saper mettere a frutto le conoscenze e le competenze acquisite nel corso del triennio nell'ambito delle discipline archeologiche sviluppando un metodo di lavoro autonomo e affinando le proprie capacità critiche e di giudizio nel campo della ricerca storico-archeologica. L'autonomia di giudizio qui richiesta sarà verificata nella prova di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).
Abilità comunicative (communication skills):
Lo studente deve essere in grado di comunicare le conoscenze acquisite nell'ambito dell'etruscologia sia nei confronti degli specialisti che dei non specialisti della materia; deve essere in grado di utilizzare gli strumenti linguistici e informatici per la gestione e comunicazione dell'informazione; deve, inoltre, aver fatto proprio un metodo di lavoro, che gli consenta, da un lato, di saper operare con definiti gradi di autonomia, dall'altro, di sviluppare l'attitudine al lavoro di gruppo. Tali abilità saranno verificate ad ogni livello delle prove di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).
Capacità di apprendimento (learning skills):
Lo studente, infine, deve aver appreso e consolidato un metodo di studio, una capacità di comprensione e di rielaborazione di testi scientifici, un'abilità di analisi e di sintesi tali da consentirgli di proseguire la carriera universitaria in piena autonomia. La verifica della maturità acquisita sarà verificata in particolare durante la preparazione e all'atto della discussione della prova finale (esame orale).

PREREQUISITI

Avere buona padronanza delle nozioni di base dell'Archeologia Classica, della Storia greca, della Storia romana e delle Epigrafie Greca e Latina.

Tutti gli studenti del corso sono tenuti ad iscriversi ad Aulaweb.

Modalità didattiche

Il corso sarà articolato con lezioni frontali con ausilio di powerpoint ed alcuni video multimediali.

Sarà inoltre effettuato un viaggio di istruzione  con visite guidate  per un totale di 12 ore a ROMA (durata due giorni, con un pernottamento):

1. Visita Didattica al Museo Gregoriano Etrusco di Città del Vaticano: Tomba Regolini Galassi, Tomba Giulimondi, Tomba del Tripode, Tomba Calabresi, Sala dei Bronzi, Sala delle Sculture, Sala delle Terrecotte, Sala degli Ori, Collezione dei Vasi.

2. Visita Didattica alla Grande Roma dei Tarquini: Circo Massimo, Cloaca Maxima, Foro Boario, Area Sacra Di Sant'Omobono, Mura Serviane.

3. Visita Didattica ai Musei Capitolini: Tempio Di Giove Ottimo Massimo, Materiali Dal Campidoglio e dall'area sacra di Sant'Omobono, la Lupa Capitolina, il Bruto Capitolino, la Collezione Castellani;

4. Visita Didattica al Museo di Villa Poniatowski: Antichità dall'Umbria e dal Latium Vetus (Gabii, Satricum, Segni, Alatri, Lanuvium, Palestrina, Velletri, Nemi).

5. Visita Didattica al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: Vulci, Cerveteri, Pyrgi, Sezione Epigrafica, Collezioni del Kircheriano, Gorga, Berman, Castellani; Bisenzio, Capena, Agro Falisco, Veio.

PROGRAMMA/CONTENUTO

PROGRAMMA/CONTENUTO DELL’INSEGNAMENTO
Verranno analizzate tematiche generali inerenti la storia della disciplina etruscologica, la lingua e la scrittura etrusca, le istituzioni, la religione, per poi affrontare la storia della civiltà etrusca attraverso le testimonianze storiche fornite dalle fonti letterarie ed archeologiche della fase protostorica, orientalizzante, arcaica, classica ed ellenistica fino alla Romanizzazione.

Il corso sarà articolato nelle seguenti lezioni frontali con ausilio di powerpoint ed alcuni video multimediali:

  1. Introduzione alla civiltà etrusca
  2. Storia della disciplina etruscologica
  3. La  lingua e la scrittura etrusche con esercitazioni di epigrafia etrusca
  4. Le istituzioni
  5. La religione
  6. La facies villanoviana
  7. La fase orientalizzante con l’affermarsi delle aristocrazie e la cultura dei principi
  8. La fase orientalizzante (Etruria meridionale, Etruria settentrionale e Latium vetus)
  9. La fase orientalizzante (Sabina, Piceno, Campania, Etruria Padana)
  10. La fase arcaica: la fine delle aristocrazie e l’avvento del demos, la fase di monumentalizzazione delle metropoli etrusche
  11. La fase classica: il primato dell’Etruria interna e l'indebolimento dell’Etruria costiera;
  12. La fase ellenistica e la lotta con Roma.




 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

Testi per sostenere l'esame:
- Mario Torelli, Storia degli Etruschi, Economica Laterza, Roma-Bari 2005.
- M. Cristofani (a cura di), Gli Etruschi. Una nuova immagine, Giunti Editore, Firenze 1984.
- Ranuccio Bianchi Bandinelli - Mario Torelli, L'arte dell'antichità classica. Etruria-Roma, Etruria, schede nn. 1-200, UTET Università, Torino 1976 (o edizioni successive).

Per gli studenti del settore filologico, inoltre l'articolo:

Paola Magrini, Gli Etruschi nelle testimonianze degli antichi, in Studi e materiali. Scienza dell'antichità in Toscana, Volume 6, 1991, pp. 142-145

(disponibile su https://books.google.it/books?id=8qvmXFd4_ooC&pg=PA142&dq=etruschi+fonti+classiche&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjUx7Xeh__iAhXQ_KQKHd3LDJQQuwUIMjAB#v=onepage&q=etruschi%20fonti%20classiche&f=false)

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: ricevimento studenti: giovedi ore 14 - 15 (solo il 19 e 26 settembre,  3, 10, 17, 24 ottobre e 7 novembre 2019). Si consiglia comunque di concordare l'appuntamento indirizzando una email alla prof. Ambrosini all'indirizzo: laura.ambrosini@cnr.it      

Commissione d'esame

LAURA AMBROSINI (Presidente)

SILVIA PALLECCHI

BIANCA MARIA GIANNATTASIO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso sarà articolato con lezioni frontali con ausilio di powerpoint ed alcuni video multimediali.

Sarà inoltre effettuato un viaggio di istruzione  con visite guidate  per un totale di 12 ore a ROMA (durata due giorni, con un pernottamento):

1. Visita Didattica al Museo Gregoriano Etrusco di Città del Vaticano: Tomba Regolini Galassi, Tomba Giulimondi, Tomba del Tripode, Tomba Calabresi, Sala dei Bronzi, Sala delle Sculture, Sala delle Terrecotte, Sala degli Ori, Collezione dei Vasi.

2. Visita Didattica alla Grande Roma dei Tarquini: Circo Massimo, Cloaca Maxima, Foro Boario, Area Sacra Di Sant'Omobono, Mura Serviane.

3. Visita Didattica ai Musei Capitolini: Tempio Di Giove Ottimo Massimo, Materiali Dal Campidoglio e dall'area sacra di Sant'Omobono, la Lupa Capitolina, il Bruto Capitolino, la Collezione Castellani;

4. Visita Didattica al Museo di Villa Poniatowski: Antichità dall'Umbria e dal Latium Vetus (Gabii, Satricum, Segni, Alatri, Lanuvium, Palestrina, Velletri, Nemi).

5. Visita Didattica al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia: Vulci, Cerveteri, Pyrgi, Sezione Epigrafica, Collezioni del Kircheriano, Gorga, Berman, Castellani; Bisenzio, Capena, Agro Falisco, Veio.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno, salvo imprevisti, il  19 settembre 2019 alle ore 15. Le lezioni si svolgeranno sempre il giovedi dalle ore 15 alle ore 18 ed il venerdi dalle ore 9 alle ore 12.
Le ultime lezioni del corso si svolgeranno a Roma con la visita didattica, della durata di due giorni (con pernottamento mercoledi notte), del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e di Villa Poniatowski, del Museo Gregoriano Etrusco, dei Musei Capitolini, e delle testimonianze archeologiche della Grande Roma dei Tarquini".
Date delle lezioni A.A. 2019-2020:

- 19-20, 26-27 settembre 2019;

- 3-4, 10-11, 17-18, 24-25 ottobre 2019

- 7-8 novembre 2019

- 14-15 novembre 2019: visita didattica a Roma:

14 novembre 2019  Roma Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e di Villa Poniatowski

15 novembre 2019 Roma Museo Gregoriano Etrusco, dei Musei Capitolini, e delle testimonianze archeologiche della Grande Roma dei Tarquini".

 

 
 

 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ETRUSCOLOGIA (LM)

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Esame orale. Come soglia di base si richiede una buona conoscenza della storia e della civiltà etrusca dalla facies villanoviana alla Romanizzazione, con capacità critica ed espositiva chiara, contestualizzando gli argomenti oggetto dell'esame. Per raggiungere una soglia di eccellenza è inoltre richiesta una buona conoscenza delle dinamiche storiche relative all'interazione con i popoli del bacino del Mediterraneo e con le popolazioni italiche e della Magna Grecia, dell'urbanistica delle città etrusche e delle produzioni artistiche e artigianali al fine di appurare la capacità di lettura storico-archeologica e critica.

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
16/12/2019 12:30 GENOVA Orale
13/01/2020 12:30 GENOVA Orale
30/01/2020 12:30 GENOVA Orale
11/05/2020 12:30 GENOVA Orale
01/06/2020 12:30 GENOVA Orale
22/06/2020 12:30 GENOVA Orale
09/07/2020 12:30 GENOVA Orale
01/09/2020 12:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

DOCENTE: PROF. LAURA AMBROSINI

Come già anticipato negli obiettivi formativi, lo studente all'esame dovrà dimostrare:

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):
Lo studente al termine del corso deve aver acquisito buone conoscenze di base nell'ambito dell’Etruscologia ed essere in grado di comprendere le dinamiche che nel corso dei secoli hanno condotto alla nascita e allo sviluppo della civiltà etrusca nella Penisola Italiana.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):
Lo studente deve essere in grado di compiere l'analisi tipologica, iconografica e stilistica di un manufatto etrusco sapendolo collocare nel contesto storico, sociale e culturale di appartenenza e deve dar prova di aver sviluppato capacità analitiche e di sintesi storica.
Autonomia di giudizio (making judgements):
Lo studente deve saper mettere a frutto le conoscenze e le competenze acquisite nel corso del triennio nell'ambito delle discipline archeologiche sviluppando un metodo di lavoro autonomo e affinando le proprie capacità critiche e di giudizio nel campo della ricerca storico-archeologica. L'autonomia di giudizio qui richiesta sarà verificata nella prova di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).
Abilità comunicative (communication skills):
Lo studente deve essere in grado di comunicare le conoscenze acquisite nell'ambito dell'etruscologia sia nei confronti degli specialisti che dei non specialisti della materia; deve essere in grado di utilizzare gli strumenti linguistici e informatici per la gestione e comunicazione dell'informazione; deve, inoltre, aver fatto proprio un metodo di lavoro, che gli consenta, da un lato, di saper operare con definiti gradi di autonomia, dall'altro, di sviluppare l'attitudine al lavoro di gruppo. Tali abilità saranno verificate ad ogni livello delle prove di valutazione dell'apprendimento cui gli studenti saranno soggetti (esame orale).
Capacità di apprendimento (learning skills):
Lo studente, infine, deve aver appreso e consolidato un metodo di studio, una capacità di comprensione e di rielaborazione di testi scientifici, un'abilità di analisi e di sintesi tali da consentirgli di proseguire la carriera
universitaria in piena autonomia. La verifica della maturità acquisita sarà verificata in particolare durante la preparazione e all'atto della discussione della prova finale (esame orale).