DIRITTO CIVILE I

DIRITTO CIVILE I

_
iten
Codice
64999
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 4° anno di 7996 GIURISPRUDENZA (LMG/01) IMPERIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
IMPERIA (GIURISPRUDENZA)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE


L’insegnamento di “Diritto civile I” ha a oggetto lo studio del diritto del contratto, con particolare riferimento alla disciplina generale del contratto (artt. 1321 ss. cod. civ.). 
L’insegnamento è fondamentale per tutti gli studenti che intendano accedere agli sbocchi tradizionali degli studi in giurisprudenza (magistratura, avvocatura, notariato, pubblica amministrazione, impresa, istituzioni europee).

 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Contratto: Il contratto nel sistema; i problemi della conclusione del contratto; forma; rappresentanza. Oggetto e causa; interpretazione e integrazione; vincolo contrattuale; parti e terzi; effetti del contratto e autonomia privata (condizione, termine, preliminare, fiducia, simulazione). Le cause di invalidità; il trattamento dei contratti invalidi; il contratto e la regolazione del mercato; inadempimento e sopravvenienze: risoluzioni e altri rimedi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo scopo principale dell’insegnamento è offrire una conoscenza approfondita della disciplina generale del contratto; lo studente è chiamato a sviluppare quelle nozioni già apprese nel corso di Istituzioni di diritto privato, approfondendo i problemi interpretativi che giurisprudenza e dottrina hanno evidenziato nell’applicazione delle disposizioni generali sul contratto. Al termine del corso, lo studente avrà acquisito una conoscenza approfondita e aggiornata ai più recenti sviluppi legislativi, giurisprudenziali e dottrinali di un istituto – il contratto – che svolge un ruolo fondamentale nell’ambito del diritto privato e, più in generale, nel contesto economico; la connessione tra contratto e affare, tra contratto e mercato sarà oggetto di particolare attenzione, in una prospettiva dinamica, aperta alla comparazione con altri ordinamenti e al dialogo con altre scienze sociali.

 

L’insegnamento di Diritto civile I si propone, in una prima parte, di illustrare agli studenti i problemi del contratto e dei suoi elementi essenziali; in una seconda parte, di analizzare il regolamento contrattuale e la sua costruzione; in una terza parte di comprendere i vizi che possono colpire il contratto; in una quarta parte di identificare, in una prospettiva anche sovranazionale, le nuove figure di contratto (in particolare: il c.d. contratto asimmetrico), individuandone le caratteristiche e la disciplina.
Per acquisire una preparazione sufficiente ai fini dell’esame, è consigliabile la frequenza, lo studio individuale (preferibilmente coordinato con la frequenza) e la partecipazione alle attività seminariali collaterali al corso.
Ciò comporta, per lo studente, la necessità di:
- conoscere, ricordandone il contenuto, le disposizioni del Codice civile oggetto di studio;
- comprendere e ricordare i problemi applicativi e interpretativi sorti sulla materia oggetto dell’insegnamento;
- acquisire, nella soluzione dei problemi posti dal contratto, un approccio basato su un’applicazione combinata di metodi differenti;
- saper leggere e capire il testo di una sentenza o di un contributo dottrinale;
- esprimersi in un linguaggio tecnico giuridico appropriato.

 

PREREQUISITI

Occorre avere sostenuto l'esame di Diritto privato (modulo 1 e 2).

Modalità didattiche

Lezioni frontali con partecipazione attiva degli studenti frequentanti.

Ogni altra indicazione utile sarà fornita nel Syllabus del corso che sarà pubblicato in aulaweb e di cui si raccomanda la lettura.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il contratto: l’accordo e gli altri elementi essenziali -  il regolamento – gli effetti – i rimedi – i contratti asimmetrici.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti e non frequentanti

V. ROPPO, Il contratto, Giuffrè (nel Trattato diretto da Iudica e Zatti), ultima edizione disponibile, pagg. 1049. 

I materiali caricati su aulaweb nella pagina del corso.

Ogni altra indicazione sarà accuratamente fornita nel Syllabus che sarà pubblicato in aulaweb prima dell'inizio del corso.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì pomeriggio alle ore 17 (Via Balbi 22 quarto piano - scala B) Sempre comunque meglio scrivermi prima a questo indirizzo: mauro.grondona@unige.it

Commissione d'esame

MAURO GRONDONA (Presidente)

MATTEO TURCI

GIACOMO MUNARI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali con partecipazione attiva degli studenti frequentanti.

Ogni altra indicazione utile sarà fornita nel Syllabus del corso che sarà pubblicato in aulaweb e di cui si raccomanda la lettura.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 16 settembre al 6 dicembre 2019 (12 settimane)
II semestre dal 17 febbraio al 9 maggio 2020 (12 settimane)

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è scritto (10 domande aperte - ogni domanda vale 3 punti)

Chi frequenta attivamente e con profitto ha a disposizione un punteggio aggiuntivo (max 3 punti)

Ogni altra indicazione utile sarà fornita nel Syllabus che verrà pubblicato prima dell'inizio del corso su aulaweb.

Modalità di accertamento

L'esame è scritto. Le domande non richiederanno una risposta mnemonica ma lo svolgimento di un ragionamento che denoti l'acquisizione di una capacità critica.

ALTRE INFORMAZIONI

Per ogni informazione potete scrivermi all'indirizzo: mauro.grondona@unige.it