FONDAMENTI DI PSICOLOGIA SOCIALE MOD. I

FONDAMENTI DI PSICOLOGIA SOCIALE MOD. I

_
iten
Codice
83924
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 2° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione A
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il Corso intende esplorare le principali tematiche proprie della Psicologia sociale.

Questa disciplina studia le interazioni umane analizzandole a livello individuale, di gruppo e istituzionale.

I processi psicologici individuali vengono analizzati nella loro articolazione con il contesto relazionale, culturale, sociale entro cui le persone sono inserite.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Modulo di psicologia sociale: studio dei fondamenti della psicologia sociale

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso prende in esame i principali processi socioculturali, affettivi e cognitivi coinvolti nei comportamenti sociali, considerando tematiche quali la costruzione della conoscenza sociale, il concetto di sé, le rappresentazioni sociali, la comunicazione, i meccanismi di influenza sociale, l’interazione interpersonale, i processi di gruppo, le dinamiche proprie delle organizzazioni che producono servizi.

 

Lo studente, al termine dell'insegnamento, dovra' essere in grado di:

-  definire i costrutti-chiave della disciplina;

- collegare tra loro i costrutti appresi;

- individuare le principali teorie di riferimento della disciplina;

- identificare le principali metoďologie e strumenti di intervento propri della disciplina;

- collegare le conoscenze teoriche ai contesti reali di applicazione.

Modalità didattiche

Il Corso prevede una modalità di lezione di tipo frontale, integrata da alcune esercitazioni pratiche in piccolo gruppo.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Contenuti del modulo:

gli ambiti di studio della Psicologia sociale; la costruzione della conoscenza sociale; le categorie e il processo di categorizzazione sociale; gli stereotipi e i pregiudizi; le rappresentazioni sociali; il concetto di Sé; l’influenza sociale; i comportamenti aggressivi e altruistici; il gruppo e le relazioni intergruppi; le organizzazioni che producono servizi.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo per gli studenti frequentanti:

- Gattino S., Miglietta A., Converso D. (2008), Introduzione alla Psicologia sociale, Carocci, Roma.

Inoltre un testo a scelta tra i seguenti:

- Bertani B., Manetti M. (a cura di) (2007), Psicologia dei gruppi: teoria, contesti e metodologie di intervento, Franco Angeli, Milano (Parte prima).

- Burr V. (2002), The Person in Social Psychology, Hove, Psychology Press (tr. it. La persona in Psicologia sociale, Il Mulino, Bologna, 2004) (capitoli 3-4-5-6).

- Cavazza N. (2005), Psicologia degli atteggiamenti e delle opinioni, Il Mulino, Bologna (capitoli 1-2-4-7).

- Mazzara, B. (2007), Prospettive di Psicologia culturale, Carocci, Roma (capitoli 5-6-7-8-9).

- Migliorini L., Rania N. (2008), Psicologia sociale delle relazioni familiari, Laterza, Bari (capitoli 1-2-3-4-8-10).

- Mucchi Faina A., Pacilli M.G., Pagliaro S. (2012), L’influenza sociale. Seconda edizione, Il Mulino, Bologna (capitoli 1-2-4).

 

Libri di testo per gli studenti non frequentanti:

-Gattino S., Miglietta A., Converso D. (2008), Introduzione alla Psicologia sociale, Carocci, Roma.

Inoltre un testo a scelta tra i seguenti:

- Bertani B., Manetti M. (a cura di) (2007), Psicologia dei gruppi: teoria, contesti e metodologie di intervento, Franco Angeli , Milano (tutta la Parte prima e i capitoli 1, 5 e 6 della Parte terza).

- Burr V. (2002), The Person in Social Psychology, Hove, Psychology Press (tr. it. La persona in Psicologia sociale, Il Mulino, Bologna, 2004) (l’intero testo).

- Cavazza N. (2005), Psicologia degli atteggiamenti e delle opinioni, Il Mulino, Bologna (l’intero testo tranne il capitolo 3).

- Mazzara, B. (2007), Prospettive di Psicologia culturale, Carocci, Roma (capitoli 5-6-7-8-9-10-11).

- Migliorini L., Rania N. (2008), Psicologia sociale delle relazioni familiari, Laterza, Bari (l’intero testo).

- Mucchi Faina A., Pacilli M.G., Pagliaro S. (2012), L’influenza sociale. Seconda edizione, Il Mulino, Bologna (l’intero testo).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti  viene concordato con il docente previa richiesta di appuntamento inviata all'indirizzo e-mail: Anna.Zunino@unige.it Il Docente riceve al DISFOR (IV piano, stanza 4A6)

Commissione d'esame

ANNA ZUNINO (Presidente)

NADIA RANIA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Il Corso prevede una modalità di lezione di tipo frontale, integrata da alcune esercitazioni pratiche in piccolo gruppo.

INIZIO LEZIONI

Come da calendario didattico

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova scritta.

 

Modalità di accertamento

La prova è strutturata tramite domande aperte che richiedono allo studente di esporre sinteticamente i concetti fondamentali inerenti i costrutti oggetto di verifica (indicati nel programma del Corso).

La valutazione della prova scritta avviene sulla base di criteri di pertinenza e di completezza delle risposte in rapporto al costrutto indagato.

ALTRE INFORMAZIONI

Sarà possibile ripetere l’esame a partire dall’appello successivo a quello non superato.