DIRITTI E SOGGETTI DEL DIRITTO.OBBLIGAZIONI, CONTRATTO E RESPONSABILITA' DA FATTO ILLECITO

DIRITTI E SOGGETTI DEL DIRITTO.OBBLIGAZIONI, CONTRATTO E RESPONSABILITA' DA FATTO ILLECITO

_
iten
Codice
65015
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione A
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento di Istituzioni di Diritto Privato, articolato in due moduli, ha per oggetto lo studio dei fondamenti della disciplina giuridica applicabile ai rapporti tra soggetti privati. Il programma proposto privilegia il diritto positivo nazionale, senza però trascurare di sottolineare le connessioni con il diritto dell’Unione europea. È un insegnamento fondamentale qualunque sia lo sbocco professionale verso cui si orienteranno gli studenti.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Diritti e soggetti del diritto. Obbligazioni, contratto e responsabilità da fatto illecito. Nozioni generali introduttive al diritto privato, soggetti, obbligazioni, responsabilità civile.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Nel dettaglio, nel primo modulo di Istituzioni di Diritto Privato, si intende fornire agli studenti gli strumenti di base per comprendere le più importanti categorie e discipline del diritto privato italiano. Nella prima parte del modulo, lo studente viene introdotto alle categorie del diritto oggettivo, dei diritti soggettivi, dei soggetti del diritto, dei beni, del patrimonio, dell’attuazione dei diritti. Nella seconda parte, lo studente viene introdotto alle discipline dei diritti reali, delle obbligazioni e dei contratti, e della responsabilità civile extracontrattuale.

La frequenza alle lezioni e lo studio individuale durante lo svolgimento dell’insegnamento consentiranno allo studente di:

  • Comprendere e ricordare le disposizioni normative relative ai principali istituti del diritto civile e alle regole applicabili nei rapporti tra privati;
  • Comprendere la struttura e il funzionamento del sistema del diritto privato ed essere consapevole del significato e della rilevanza della tutela giusprivatistica;
  • Identificare, interpretare e applicare le norme idonee a risolvere ipotesi concrete di conflitti tra privati;
  • Leggere ed esaminare criticamente testi normativi su questioni di diritto civile, testi di sentenze pronunciate da Corti di merito, di legittimità o dalla Corte costituzionale relative a questioni giusprivatistiche;
  • Esprimersi in un linguaggio tecnico giuridico appropriato.

Modalità didattiche

IIl MOD I dell’insegnamento è erogato con lezioni frontali, per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU), nel corso delle quali verranno presentate ed analizzate le principali nozioni teoriche delle Istituzioni di Diritto Privato, ma in cui verranno anche proposti e discussi alcuni esempi e casi pratici tratti dalla più recente giurisprudenza.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il diritto.

I diritti.

I soggetti.

I diritti sulle cose.

Le obbligazioni.

Il contratto.

Responsabilità extracontrattuale e altre fonti di obbligazioni

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libro di testo per gli studenti frequentanti (ovvero presenti ad almeno i 2/3 delle rilevazioni di frequenza) è: V. Roppo, Diritto Privato: linee essenziali, Giappichelli, Torino, 2016, nelle parti corrispondenti ai temi oggetto del Modulo I (Parti da I a VIII).

Libro di testo per gli studenti non frequentanti: oltre a V. Roppo, Diritto Privato: linee essenziali, Giappichelli, Torino, 2016 nelle parti corrispondenti ai temi oggetto del Modulo I (Parte da I a VIII), gli studenti dovranno preparare per l’esame due casi a loro scelta tra quelli compresi nel volume A.M. Benedetti (a cura di), Il diritto privato delle Sezioni Unite, La Tribuna, Piacenza, 2015.

Per tutti: Codice civile, edizione più recente (qualunque editore).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Durante il semestre di lezioni, Martedì ore 9 previa richiesta a marco.capecchi@unige.it

Commissione d'esame

MARCO CAPECCHI (Presidente)

TOMMASO ARRIGO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

IIl MOD I dell’insegnamento è erogato con lezioni frontali, per un totale di 36 ore (pari a 6 CFU), nel corso delle quali verranno presentate ed analizzate le principali nozioni teoriche delle Istituzioni di Diritto Privato, ma in cui verranno anche proposti e discussi alcuni esempi e casi pratici tratti dalla più recente giurisprudenza.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 16 settembre al 6 dicembre 2019 (12 settimane)
II semestre dal 17 febbraio al 9 maggio 2020 (12 settimane)

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame è costituito da un colloquio orale che prevede 2/3 domande che possono spaziare su tutto il programma loro assegnato: la prima più generale e le restanti di carattere più specifico. Oltre alla conoscenza dei singoli istituti viene apprezzata la capacità dello studente di collegare le nozioni e di ragionare su fattispecie e norme applicabili.

Modalità di accertamento

L’esame tende a verificare che lo studente sia in grado di orientarsi nell’ordinamento giuridico privatistico, ne conosca categorie ed istituti ed il relativo funzionamento ed abbia acquisito la capacità di individuare ed applicare norme specifiche a casi concreti. Attraverso quesiti di carattere teorico generale o di tipo più specifico si verifica se lo studente è in grado di:

  • individuare e definire i concetti giuridici utilizzando un linguaggio tecnico appropriato;
  • comprendere e interpretare le norme;

individuare ed applicare disposizioni normative appropriate per risolvere conflitti tra privati.