DIRITTO COMMERCIALE I

DIRITTO COMMERCIALE I

_
iten
Codice
64916
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
9 cfu al 2° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISPRUDENZA)
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione B
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento di diritto Commerciale I ha ad oggetto la disciplina giuridica dell'impresa come organizzazione e come soggetto operante nel mercato. L’insegnamento è decisivo per gli studenti che opereranno nel mondo dell’impresa, dell’innovazione tecnologica e delle professioni legali. Esso fornisce inoltre strumenti essenziali per la formazione del pensiero critico del giurista, dato il rilievo centrale che l’impresa ha acquisito quale elemento sistemico della vita contemporanea.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso introduce alle tematiche generali del diritto commerciale. E' suddiviso in tre parti, rispettivamente dedicate all'impresa, alle società di persone ed alle procedure concorsuali. Nell'ambito della disciplina generale dell'impresa si esaminano le sue diverse articolazioni, con particolare riferimento allo statuto dell'impresa commerciale, alla disciplina dell'azienda, dei segni distintivi e delle opere dell'ingegno. Per quanto concerne le società di persone sono approfonditi i lineamenti delle varie tipologie, con particolare riferimento alle vicende relative alla costituzione, all'ordinamento patrimoniale, all'esercizio dell'attività sociale ed allo scioglimento del rapporto individuale e collettivo. Infine, nell'ambito dei lineamenti generali delle procedure concorsuali previste per la crisi dell'impresa, è dedicata particolare attenzione all'istituto del fallimento dell'imprenditore e delle società.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obbiettivo dell'insegnamento di Diritto Commerciale I non è la mera conoscenza mnemonica della disciplina positiva ma la piena comprensione dei suoi istituti. Particolare attenzione sarà data allo svolgimento di casi pratici, attraverso esercitazioni settimanali sia orali che scritte. Sarà stimolata la partecipazione attiva alle lezioni anche attraverso simulazioni di controversie, al fine di far acquisire ai partecipanti le prime esperienze di lavoro in gruppo. Le prove scritte saranno sempre corrette in classe e spiegate agli studenti al fine di migliorare le capacità di argomentazione giuridica in forma scritta.

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di 54 ore di lezioni frontali per 9 cfu. Settimanalmente saranno effettuate esercitazioni durante le quali sarà richiesto un coinvolgimento attivo degli studenti, sia individualmente che in gruppo. La frequenza, sebbene non obbligatoria, è vivamente consigliata.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il diritto commerciale: nozione, storia, fonti. La fattispecie “impresa”. La pubblicità di impresa. Organizzazione e circolazione dell’impresa: la disciplina dell’azienda. Mercato e concorrenza. La proprietà intellettuale. La cooperazione tra imprenditori. La nozione di società. Società semplice. Società in nome collettivo, Società in accomandita semplice. Profili organizzativi delle società di capitali. Profili finanziari delle società di capitali. Il fenomeno del gruppo di società.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Marco Cian (a cura di), Manuale di diritto commerciale, Giappichelli Editore, ed. 2018, limitatamente alle pagg. 2-144; 259-562; 577-592.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ANDREA OTTOLIA (Presidente)

SHANSHAN ZHU

RAFFAELE FRANCESCO ALESSANDRO SERVANZI

ALESSANDRA TOSA

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di 54 ore di lezioni frontali per 9 cfu. Settimanalmente saranno effettuate esercitazioni durante le quali sarà richiesto un coinvolgimento attivo degli studenti, sia individualmente che in gruppo. La frequenza, sebbene non obbligatoria, è vivamente consigliata.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 16 settembre al 6 dicembre 2019 (12 settimane)
II semestre dal 17 febbraio al 9 maggio 2020 (12 settimane)

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in forma orale e avrà ad oggetto la risposta ad almeno tre quesiti. Questi potranno riguardare sia l’esposizione della disciplina che la soluzione di un caso pratico. Non sono previste distinzioni tra studenti frequentanti e non frequentanti.

Modalità di accertamento

L’effettivo apprendimento della disciplina verrà verificata attraverso domande puntuali ed analitiche sempre accompagnate dal dialogo con l’esaminatore.

Nella valutazione del punteggio sarà attribuito un peso determinante alla comprovata comprensione degli istituti nonché alla proprietà di linguaggio.