FILOSOFIA DELLA SCIENZA (LM)

FILOSOFIA DELLA SCIENZA (LM)

_
iten
Codice
65049
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
6 cfu al 1° anno di 8465 METODOLOGIE FILOSOFICHE (LM-78) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (METODOLOGIE FILOSOFICHE )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

Dopo aver ripreso alcuni temi generali della filosofia della scienza affrontati nel triennio, questi saranno analizzati più nel dettaglio facendo esplicito riferimento alla filosofia della medicina e della psichiatria.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo dell'insegnamento è consolidare le conoscenze di natura metafisica ed epistemologica apprese durante il corso di studio triennale di filosofia della scienza, approfondendo nozioni come quelle di teoria e spiegazione scientifica, cambiamento teorico, realismo e anti-realismo. Tali obiettivi saranno perseguiti prendendo come oggetto di analisi la medicina e introducendo quindi i principali problemi affrontati dalla filosofia della medicina di tradizione analitica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obiettivi dell'insegnamento sono: 

- Consolidare le conoscenze di natura metafisica ed epistemologica apprese durante il corso di studio triennale di filosofia della scienza, nonché l’apparato concettuale e terminologico necessario per poter argomentare in modo rigoroso e chiaro, elaborando opinioni personali fondate su ragionamenti coerenti e solidi; 

- Approfondire nozioni come quelle di teoria e spiegazione scientifica, cambiamento teorico, realismo e anti-realismo, facendo particolare riferimento a scienze speciali quali la medicina e la psichiatria; 

- Apprendere e analizzare criticamente i principali problemi affrontati dalla filosofia della medicina e della psichiatria di tradizione analitica. 

 

Al termine dell'insegnamento, lo studente dovrà essere in grado di: 

- Comprendere, spiegare e sintetizzare testi avanzati di filosofia della scienza, anche grazie a un apparato concettuale e terminologico appropriato; 

- Applicare gli strumenti analitici e concettuali propri del ragionamento filosofico nella discussione di problemi scientifici nuovi, con particolare riferimento alle problematiche sollevate dalla medicina e dalla psichiatria contemporanee; 

- Valutare criticamente le principali problematiche scientifiche contemporanee, proponendo in modo autonomo connessioni filosoficamente rilevanti, argomentazioni e contro-argomentazioni.

PREREQUISITI

È consigliabile aver già seguito il corso di Filosofia della scienza durante la laurea triennale. 

Modalità didattiche

Il corso alternerà lezioni frontali tenute dalla docente a presentazioni in classe tenute dagli studenti frequentanti. Durante il corso, degli esperti esterni, riconosciuti a livello internazionale, potrebbero essere chiamati a tenere seminari su temi specifici.

Gli studenti sono tenuti a iscriversi ad Aulaweb, dove saranno caricati materiali utili per il corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

La prima parte del corso riprenderà brevemente alcuni temi generali della filosofia della scienza affrontati nel triennio. Nella seconda parte del corso tali questioni saranno analizzate facendo esplicito riferimento alla filosofia della medicina e della psichiatria. È corretto considerare la medicina una scienza? E la psichiatria una specialità della medicina? Che cosa s'intende per malattia e per disturbo mentale? È possibile ridurre i disturbi mentali a disfunzioni cerebrali? Le malattie e i disturbi mentali sono generi naturali oppure costruzioni sociali? Che tipo di spiegazione si può avere in medicina e in psichiatria? Quali sono le caratteristiche peculiari della nosologia psichiatrica? Che rapporto c’è tra malattia ed evoluzione?

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Studenti frequentanti

1) Un volume a scelta tra:

- Amoretti, M.C. (2015), Filosofia e medicina. Pensare la salute e la malattia, Carocci.

- Amoretti, M.C., Lalumera, E. (a cura di) (2017). Psichiatria e scienze cognitive. Focus di Sistemi intelligenti + D. Murphy, The medical model and the philosophy of science(aulaweb).

- Bolton, D. (2019), The Biopsychosocial Model of Health and Disease. New Philosophical and Scientific Developments, Palgrave (kindle gratuito)

- Canguilhem, G. (1998), Il normale e il patologico, Einaudi.

- Guerini, R., Marraffa, M. (2019), Psicopatologia e scienze della mente. Dalla psichiatria organicistica alla neuropsichiatria cognitiva, Carocci (parte I e parte IV).

- Hacking I. (2004), I viaggiatori folli. Lo strano caso di Albert Dadas, Carocci + Lalumera, E. (2018) "Filosofia della psichiatria", Aphex. 

- Frances, A. (2013), Primo, non curare chi è normale. Contro l'invenzione delle malattie,Bollati Boringhieri.

- Ulteriore bibliografia sarà fornita durante le lezioni.

 

2) Una presentazione in classe su un argomento che sarà concordato con la docente.

 

3) Gli studenti che NON hanno seguito il corso di Filosofia della scienza durante il corso di laurea triennale dovranno leggere anche il seguente volume:

- Campaner R., Galavotti, M.C. Filosofia della scienza, EGEA, Milano, 2018.

 

Studenti NON frequentanti

1) Un volume a scelta tra:

- Cooper, R.V. 2007. Psychiatry and Philosophy of Science, McGill-Queen's University Press.

- Guerini, R., Marraffa, M. (2019), Psicopatologia e scienze della mente. Dalla psichiatria organicistica alla neuropsichiatria cognitiva, Carocci (parte I, parte II e parte IV).

- Thornton T. (2007), Essential Philosophy of Psychiatry, Oxford University Press. 

 

2) Un volume a scelta tra:

- Amoretti, M.C. (2015), Filosofia e medicina. Pensare la salute e la malattia, Carocci.

- Amoretti, M.C., Lalumera, E. (a cura di) (2017). Psichiatria e scienze cognitive. Focus di Sistemi intelligenti + D. Murphy, The medical model and the philosophy of science(aulaweb).

- Bolton, D. (2019), The Biopsychosocial Model of Health and Disease. New Philosophical and Scientific Developments, Palgrave (kindle gratuito)

- Canguilhem, G. (1998), Il normale e il patologico, Einaudi.

- Hacking I. (2004), I viaggiatori folli. Lo strano caso di Albert Dadas, Carocci + Lalumera, E. (2018) "Filosofia della psichiatria", Aphex.

- Frances, A. (2013), Primo, non curare chi è normale. Contro l'invenzione delle malattie,Bollati Boringhieri.

 

3) Campaner R., Galavotti, M.C. (2018), Filosofia della scienza, EGEA àper chi non ha seguito il corso triennale di Filosofia della scienza

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Durante le lezioni: giovedì 15-17 Durante il resto dell’anno: giovedì 14-16 DAFIST, sezione di Filosofia, Via Balbi 4, II piano

Commissione d'esame

MARIA CRISTINA AMORETTI (Presidente)

DAVIDE SERPICO

MARCELLO FRIXIONE

MICHELE MARSONET

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso alternerà lezioni frontali tenute dalla docente a presentazioni in classe tenute dagli studenti frequentanti. Durante il corso, degli esperti esterni, riconosciuti a livello internazionale, potrebbero essere chiamati a tenere seminari su temi specifici.

Gli studenti sono tenuti a iscriversi ad Aulaweb, dove saranno caricati materiali utili per il corso.

INIZIO LEZIONI

Lunedì 17 febbraio 2020

ESAMI

Modalità d'esame

Studenti frequentanti: presentazione in classe ed esame orale. Le modalità e le tempistiche della presentazione saranno concordate a lezione.

StudentiNONfrequentanti:esameorale.

La preiscrizione all’esame è obbligatoria e deve essere effettuata almeno una settimana prima dell’appello prescelto.

Modalità di accertamento

 

Studenti frequentanti: la presentazione in classe (20 punti su 30) valuta la capacità dello studente di applicare gli strumenti analitici e concettuali propri del ragionamento filosofico nella discussione di problemi scientifici nuovi, con particolare riferimento alle problematiche sollevate dalla medicina e dalla psichiatria contemporanee, nonché di valutare criticamente le principali problematiche scientifiche, proponendo autonomamente connessioni filosoficamente rilevanti, argomentazioni e contro-argomentazioni; l’esame orale (10 punti su 30) valuta la capacità dello studente di comprendere, spiegare e sintetizzare testi avanzati di filosofia della scienza. 

Studenti NON frequentanti: l'esame orale valuta la capacità dello studente di comprendere, spiegare e sintetizzare testi avanzati di filosofia della scienza (10 punti su 30); Applicare gli strumenti analitici e concettuali propri del ragionamento filosofico nella discussione di problemi scientifici nuovi, con particolare riferimento alle problematiche sollevate dalla medicina e dalla psichiatria contemporanee (10 punti su 30); Valutare criticamente le principali problematiche scientifiche, proponendo autonomamente connessioni filosoficamente rilevanti, argomentazioni e contro-argomentazioni (10 punti su 30).

In entrambi i casi, ai fini della valutazione saranno presi in considerazione l'uso corretto del lessico filosofico, la qualità dell'esposizione, nonché la capacità di ragionamento critico e argomentativo.

ALTRE INFORMAZIONI

Coloro che fossero impossibilitati a frequentare le lezioni sono tenuti a mettersi in contatto con la docente.