SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE ALL'IGIENE E PREVENZIONE AMBIENTALE

SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE ALL'IGIENE E PREVENZIONE AMBIENTALE

_
iten
Codice
94374
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
2 cfu al 2° anno di 10555 SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE (LM/SNT4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/50
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA PREVENZIONE )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento si prefigge di illustrare le interazioni uomo-agenti esterni al fine di comprenderne il rischio per la salute dovuta all’esposizione, all’assorbimento, al metabolismo, alla distribuzione e alle interazioni con le macromolecole biologiche 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento si propone di sviluppare le competenze necessarie all’individuazione dei fattori di rischio ambientale, con particolare riferimento ai fattori rischio oncologico, alla loro documentazione e alla progettazione e attuazione, di interventi di tutela dai suddetti fattori di rischio. L’insegnamento si prefigge inoltre l’obiettivo di sviluppare le capacità trasversali necessarie all’attuazione di iniziative di sensibilizzazione e informazione dei rischi correlati all’esposizione ai suddetti fattori, nonché iniziative di formazione dei professionisti sanitari di riferimento finalizzate al loro coinvolgimento proattivo nelle suddette attività.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:

Al termine dell’insegnamento, lo studente sarà in grado di:

  • Conoscere ed individuare i fattori di rischio ambientale, gli effetti sulla salute e i principali interventi di tutela negli ambienti di vita;
  • Identificare popolazioni a rischio elevato e riconoscerne i bisogni di salute con particolare riferimento alle esposizioni ambientali;
  • Condurre una valutazione del rischio con particolare riferimento ai determinanti fisici, chimici, biologici, sociali e comportamentali;
  • Produrre documentazione sull'associazione tra esposizione ai determinanti fisici, chimici, biologici, sociali e comportamentali e salute;
  • Attuare iniziative di coinvolgimento delle famiglie e di altri gruppi sociali, atte a favorire lo sviluppo di una sempre maggiore consapevolezza sociale delle problematiche della prevenzione e della assistenza ed educazione sanitaria;
  • Formare gli operatori sanitari di riferimento al fine di attuare le suddette iniziative;
  • Conoscere e applicare adeguate strategie comunicative finalizzate alle suddette iniziative;

Effettuare criticamente la lettura di articoli scientifici e di rapporti tecnici inerenti i fattori di rischio ambientale.

PREREQUISITI

Conoscenza dei principi dell’epidemiologia. Conoscenze e competenze in materia di danni causati da agenti esterni . Conoscenze in materia di valutazione del rischio nell’ambiente lavorativo. Conoscenze e competenze nella formazione del personale sanitario. Conoscenza delle principali norma legislative che regolano l'organizzazione sanitaria, nonché norme deontologiche e di responsabilità professionale.

Modalità didattiche

Lezioni frontali accompagnate dalla lettura  e dalla discussione di articoli scientifici. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • La valutazione del rischio (rischio fisico, chimico e biologico), con particolare riferimento al rischio oncologico, negli ambienti di vita;
  • Interventi individuali di prevenzione: gli screening oncologici e la prevenzione secondaria dei tumori maligni (classificazione degli screening oncologici; modello dello screening organizzato a confronto con lo screening opportunistico; epidemiologia e controllo dei tumori);
  • La comunicazione del rischio;
  • La formazione dei professionisti finalizzata agli interventi di sensibilizzazione ed educazione alla salute, con riferimento specifico ai fattori di rischio oncologico;
  • Progettare e attuare interventi di educazione sanitaria finalizzata ai potenziali esposti e alla comunità complessiva.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Professione Igienista –Manuale dell’igiene ambientale e territoriale a cura di Giorgio Gilli (Casa Editrice Ambrosiana ) 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento tramite mail a: alessandra.rubagotti@unige.it Recapito telefonico: 010/5558100

Commissione d'esame

CECILIA TRUCCHI (Presidente)

ELENA ZOCCHI

ALESSANDRA RUBAGOTTI

SEBASTIANO LA MAESTRA

MARCO CAPPELLI

MONICA FORTIN

DANIELA AMICIZIA

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali accompagnate dalla lettura  e dalla discussione di articoli scientifici. 

INIZIO LEZIONI

II semestre 2019

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolge a livello di corso integrato. Per il singolo insegnamento, è prevista la seguente modalità d’esame:  quiz a risposta multipla

Modalità di accertamento

Attraverso la discussione collettiva di articoli scientifici, nel corso delle lezioni, si valutano:  il livello di sviluppo della capacità di interpretare criticamente i dati e gli esiti della ricerca, il progressivo consolidarsi delle conoscenze e nozioni esposte a lezione e la capacità di confrontarsi in team su specifiche problematiche.

La modalità d’esame permette di verificare il grado di apprendimento degli studenti su quanto esposto  a lezione.