MEDICINA LEGALE: IMPLICAZIONI IN RICERCA E SPERIMENTAZIONE

MEDICINA LEGALE: IMPLICAZIONI IN RICERCA E SPERIMENTAZIONE

_
iten
Codice
67833
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 1° anno di 9279 SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE (LM/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/43
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Sviluppo delle problematiche medico-legali nell’attività del professionista sanitario non medico, con particolare riferimento ai profili di responsabilità professionale dell’infermiere e dell’ostetrico anche nel campo della ricerca e della sperimentazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si propone l’obiettivo di approfondire le problematiche medico-legali dell’infermiere e dell’ostetrico con applicazioni pratiche nell’ambito della professione sanitaria specifica.

Modalità didattiche

Lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Approfondimento teorico-pratico e specifico delle seguenti tematiche dal punto di vista dell’infermiere e dell’ostetrico: Consenso all’atto sanitario; il segreto professionale; referto e denuncia all’autorità giudiziaria; la cartella sanitaria integrata; l’I.V.G., la legge sulla violenza sessuale; la responsabilità professionale del sanitario.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Ventura F., Molinelli A.: “Medicina legale per le professioni sanitarie” ECIG editore

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Francesco Ventura tramite contatto telefonico (010-3537838) o  e-mail: francesco.ventura@unige.it

Commissione d'esame

ROBERTA CENTANARO (Presidente)

PAOLO DURANDO (Presidente)

ANNAMARIA BAGNASCO (Presidente)

FABIO SPIGNO

LAURA TIBALDI

FRANCESCO VENTURA

FRANCESCO COPELLO

GIANLUCA CATANIA

BRUNO CAVALIERE

ROSAGEMMA CILIBERTI

LOREDANA SASSO (Presidente e Coordinatore di corso integrato)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame viene svolto il forma scritta, con somministrazione di test a risposta multipla.

La valutazione sarà espletata attribuendo un punteggio pari a 1 per ogni risposta esatta: l’esame sarà valutato in trentesimi con il superamento dello stesso all’acquisizione di un punteggio pari ad almeno 18/30.

Modalità di accertamento

Il test a risposta multipla permette di valutare le conoscenze cognitive delle tematiche affrontate in aula e approfondite attraverso i lavori di gruppo e in autonomia.