PROGRAMMAZIONE E MANAGEMENT SANITARI

PROGRAMMAZIONE E MANAGEMENT SANITARI

_
iten
Codice
73000
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 2° anno di 9279 SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE (LM/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/42
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha la finalità di far acquisire e sviluppare competenze nell'ambito del management sanitario con particolare attenzione alla Programmazione e all'organizzazione dei Servizi di Prevenzione del Sistema Sanitario Nazionale. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso si prefigge i seguenti obiettivi:

- Far conoscere i modelli di sistema sanitario (sistemi sanitari individualistici e sistemi sanitari solidaristici);

- Studiare l’evoluzione del Sistema Sanitario Nazionale, la sua organizzazione attuale e i principali riferimenti normativi;

- Far conoscere i principali aspetti strutturali, organizzativi e gestionali delle attività sanitarie (ospedaliere, territoriali, preventive) incluse le problematiche poste dalla loro integrazione;

- Acquisire conoscenze in merito all’organizzazione delle aziende sanitarie con particolare riferimento ai nuovi modelli organizzativi proposti;

- Apprendere conoscenze sui sistemi di finanziamento erogati a livello nazionale e regionale  e di conseguenza sulle risorse finanziarie impiegate nell’ambito della programmazione sanitaria;

- Far conoscere le principali risorse strutturali e tecnologiche a disposizione del sistema sanitario e la logica dell’Health Technology Assessment (HTA).

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive.

PROGRAMMA/CONTENUTO

- I modelli di sistema sanitario: sistemi sanitari individualistici e sistemi sanitari solidaristici;

- Evoluzione dell’assetto giuridico-sanitario-organizzativo della Sanità: dall’Ente Ospedaliero (L. Mariotti 1968), alle USL (la Riforma sanitaria:L.833/78), alla Aziendalizzazione (D. Leg.vi 502/92 e 517/93, Riforma Bis), alle Aziende Sanitarie con Autonomia Imprenditoriale ( Riforma Bindi: Leg.vo 229/99° Riforma Ter);

- Organizzazione del sistema sanitario a livello centrale, regionale e locale;

- Le aziende sanitarie: le Aziende Sanitarie Locali e le Aziende Ospedaliere (classificazione, competenze, organizzazione, articolazione territoriale, requisiti e responsabilità);

- Sistemi di finanziamento: riscossione dei proventi, unione delle risorse, acquisizione degli interventi;

- Le modalità di finanziamento delle Aziende Sanitarie;

- Organigramma aziendale (principali organi e funzioni aziendali);

- Livelli Essenziali di Assistenza (LEA);

- Nuovi modelli organizzativi e assistenziali in sanità: l’ospedale per intensità di cura;

- I Disease Management Team (DMT);

- Principali risorse in sanità.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria,  Gianfranco Damiani e Walter Ricciardi. Idelson-Gnocchi Editore.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento telefonico (010 5488213)

Commissione d'esame

ANNAMARIA BAGNASCO (Presidente)

ROBERTA CENTANARO (Presidente)

GIOVANNA COCCINI

ANGELA TESTI

GABRIELLA BIFFA

ROSAGEMMA CILIBERTI

FILIPPO ANSALDI

PIERO CAI

LOREDANA SASSO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive.

INIZIO LEZIONI

Il corso si svolgerà nel primo semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame viene svolto il forma scritta, con somministrazione di test a risposta multipla.

La valutazione sarà espletata attribuendo un punteggio pari a 1 per ogni risposta esatta: l’esame sarà valutato in trentesimi con il superamento dello stesso all’acquisizione di un punteggio pari ad almeno 18/30.

Modalità di accertamento

Il test a risposta multipla permette di valutare le conoscenze cognitive delle tematiche affrontate in aula e approfondite attraverso i lavori di gruppo e in autonomia.