COMUNICAZIONE DELLE DIAGNOSI DI MALATTIA. DISCUSSIONE DI CASI CLINICI

COMUNICAZIONE DELLE DIAGNOSI DI MALATTIA. DISCUSSIONE DI CASI CLINICI

_
iten
Codice
73138
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 2° anno di 9287 TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL (L/SNT2) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITA' DELL'ETA' EVOL)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Insegnamento integrato con il corso di PSICOLOGIA CLINICA 68372

Discussione di casi clinici

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso mira a fornire agli studenti i fondamenti teorici necessari per contestualizzare gli interventi all’interno del lavoro in equipe e per gestire peculiarità e criticità nell’approccio al bambino malato – ospedalizzato – disabile ed alla sua famiglia.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo studente deve essere in grado di contestualizzare gli interventi all’interno del lavoro in equipe e di riconoscere le peculiarità e criticità nell’approccio al bambino malato – ospedalizzato – disabile ed alla sua famiglia

Modalità didattiche

Discussione interattiva di casi clinici; focus group.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Le funzioni della comunicazione interpersonale ed i principali modelli teorici.

L' espressione e lacomunicazione  delle emozioni; ostacoli alla comunicazione.

Discussione di casi clinici – esercitazioni pratiche

TESTI/BIBLIOGRAFIA

TESTI DI ESAME:

Righetti P.L. et al. – Psicologia ePediatria. Strumenti per le professioni socio-sanitarie. Franco Angeli Milano (2013)

TESTI INTEGRATIVI CONSIGLIATI:

Moja E.A., Vegni E.- La visita medica centrata sul paziente. Raffaello Cortina Editore (2000)

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: RICEVIMENTO DOCENTE: Ricevimento studenti su appuntamento.   CONTATTI DOCENTE: cristinaventurino@gaslini.org  

LEZIONI

Modalità didattiche

Discussione interattiva di casi clinici; focus group.

INIZIO LEZIONI

Ottobre

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Nell’assegnare il punteggio si terrà conto  della capacità di apprendere, dell' autonomia di giudizio, delle abilità comunicative.