VISIONE BINOCULARE E SISTEMA NERVOSO CENTRALE

VISIONE BINOCULARE E SISTEMA NERVOSO CENTRALE

_
iten
Codice
68305
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 2° anno di 9283 ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA (L/SNT2) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/30
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La disciplina fornisce agli studenti le nozioni base sul sistema visivo binoculare ed il suo coordinamento

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire conoscenze e capacità che permettano di sviluppare abilità tecniche per una risoluzione dei problemi diagnostici e terapeutici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il Corso si propone di approfondire agli studenti le nozioni di anatomia dei nervi oculomotori e del sistema di innervazione dei muscoli intrinseci dell’occhio.  Verrà anche trattato il coordinamento dello sguardo e i centri che lo regolano.

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede lezioni frontali tenute dal docente per un totale di 10 ore e con l’ausilio di diapositive

PROGRAMMA/CONTENUTO

Anatomia e fisiologia nervo ottico e nervi cranici

Centri di regolazione dello sguardo orizzontale e verticale

Nuclei tronco encefalico

Fascicolo longitudinale mediale

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Clinical Neurophthalmology W.F. Hoyt Ed. F.B. Walsh and W.F. Hoyt, 1969

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: tramite mail: iester@unige.it  

Commissione d'esame

MICHELE IESTER (Presidente)

CARLO TRAVERSO

CARMEN BURTOLO

PAOLO CAPRIS

MARIA MUSOLINO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede lezioni frontali tenute dal docente per un totale di 10 ore e con l’ausilio di diapositive

INIZIO LEZIONI

ottobre

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

E' necessaria l'iscrizione all'esame dal sito: https://servizionline.unige.it/studenti/esami/

Modalità di accertamento

L’esame verte sugli argomenti trattati durante le lezioni ma ha anche lo scopo di valutare la capacità di approfondimento, l’ utilizzo di una terminologia corretta e la facoltà di esporre la materia in modo semplice e comprensibile.