ANATOMIA APPARATO LOCOMOTORE

ANATOMIA APPARATO LOCOMOTORE

_
iten
Codice
66803
ANNO ACCADEMICO
2019/2020
CFU
1 cfu al 1° anno di 9281 FISIOTERAPIA (L/SNT2) LA SPEZIA

1 CFU al 1° anno di 9281 FISIOTERAPIA (L/SNT2) LA SPEZIA

1 CFU al 1° anno di 9284 PODOLOGIA (L/SNT2) LA SPEZIA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/16
LINGUA
Italiano
SEDE
LA SPEZIA (FISIOTERAPIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

L’insegnamento di Anatomia dell'Apparato Locomotore (1 CFU, 10 ore) si tiene nel primo semestre del primo anno di corso indicativamente a partire dalla prima quindicina di Novembre.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’insegnamento di Anatomia dell'Apparato Locomotore si propone di fornire allo studente conoscenze adeguate riguardo l’organizzazione dell'apparato locomotore, che permettano di comprenderne la normale fisiologia e le patologie derivanti da anomalie del suo funzionamento. Obiettivo dell’insegnamento è quindi la conoscenza della struttura delle diverse parti costituenti l'apparato locomotore dell’uomo e la comprensione di come siano interconnesse per lo svolgimento della loro normale funzione. La comprensione di quanto trattato durante il corso dovrebbe fornire allo studente le basi per poter approfondire argomenti specifici di interesse nell’ambito del strutture scheletriche, muscolari e articolari dell’uomo in completa autonomia.

Modalità didattiche

L’attività didattica prevista dall’insegnamento sarà costituita da 10 ore di lezione frontale, durante le quali, con l’impiego di supporti visivi, verranno illustrati e discussi con gli studenti tutti gli argomenti di cui si richiede la conoscenza al momento della verifica finale.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Classificazione delle ossa: ossa lunghe, brevi e piatte. Nomenclatura: epifisi, diafisi, metafisi, processo/apofisi, tubercolo, tuberosità, spina, cresta, squama, solco, foro, fossa.

Classificazione delle articolazioni.

Sinartrosi: Suture, gonfosi, sincondrosi, sinfisi, sinostosi;

Scheletro e articolazioni della colonna vertebrale.

Cranio in generale, configurazione esterna del cranio, configurazione interna del cranio (volta e base del cranio).

Cavità comuni al neurocranio e allo splancnocranio:

cavità orbitarie, cavità nasali, fossa infratemporale, fossa pterigopalatina.

Scheletro e articolazioni della testa.

Scheletro e articolazioni della colonna vertebrale.

Scheletro e articolazioni dell’arto superiore.

Scheletro e articolazioni dell’arto inferiore.

Origine, inserzione, innervazione e azione dei seguenti gruppi muscolari:

muscoli della testa: muscoli della volta cranica, muscoli della faccia, muscoli masticatori;

muscoli del tronco: muscoli del dorso, muscoli del collo, fasce del collo

muscoli del torace e fasce del torace;

muscoli dell’addome, fasce e dispositivi fibrosi dell’addome, tragitto inguinale;

muscoli dell’arto superiore: muscoli di spalla, braccio, avambraccio e mano, fasce dell’arto superiore;

muscoli dell’arto inferiore: muscoli di anca, coscia, muscoli della gamba, muscoli del piede;

fasce dell’arto inferiore.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Anatomia Umana fondamenti- Barbatelli- EdiErmes

Anatomia dell’uomo – Ambrosi – EdiErmes

Anatomia Umana – Martini -  EdiSes

Principi di Anatomia Umana - Tortora - Dati Editore

Trattato di anatomia umana (Anatomia generale, apparato tegumentario, apparato locomotore) – Anastasi  – EdiErmes

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via e-mail: daniela.zarcone@unige.it  

Ricevimento: Il ricevimento studenti avviene per mezzo di un contatto mail con il quale viene fissato un appuntamento.

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: daniele.saverino@unige.it

Ricevimento: su richiesta degli stessi cortesek@unige.it                

LEZIONI

Modalità didattiche

L’attività didattica prevista dall’insegnamento sarà costituita da 10 ore di lezione frontale, durante le quali, con l’impiego di supporti visivi, verranno illustrati e discussi con gli studenti tutti gli argomenti di cui si richiede la conoscenza al momento della verifica finale.

INIZIO LEZIONI

ottobre 2019

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Durante l’esame verranno valutate le capacità comunicative dello studente, mediante le quali dovrà dimostrare di conoscere le diverse strutture dell'apparato locomotore trattate a lezione e di averne compreso le relazioni anatomico-funzionali.